Banca_Marche.jpg

Login

Chi è online

 115 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home Centro Cultura Popolare Santo del Giorno
Santo del Giorno
Santo del giorno 30 settembre: San Girolamo (o Gerolamo) sacerdote e dottore della Chiesa PDF Stampa E-mail
Venerdì 30 Settembre 2022 00:00

Santo del giorno 30 settembre: San Girolamo (o Gerolamo) sacerdote e dottore della ChiesaGirolamo nacque a Stridone in Dalmazia, nell’odierna Croazia verso il 347 da una famiglia cristiana, che gli assicurò un’accurata formazione, inviandolo anche a Roma a perfezionare i suoi studi. Ricevuto il battesimo verso il 366, si orientò alla vita ascetica e, recatosi ad Aquileia, si inserì in un gruppo di ferventi cristiani, da lui definito quasi «un coro di beati» (Chron. Ad ann. 374) riunito attorno al Vescovo Valeriano. Partì poi per l'Oriente e visse da eremita nel deserto di Calcide, a sud di Aleppo (cfr Ep. 14,10), dedicandosi seriamente agli studi. Studierà per tutta la vita, viaggiando dall’Europa all’Oriente con la sua biblioteca di classici antichi, sui quali si è formato. Nel 375, dopo una malattia, Gerolamo passa alla Bibbia, con passione crescente. Studia il greco ad Antiochia; poi, nella solitudine della Calcide (confini della Siria), si dedica all’ebraico. Riceve il sacerdozio ad Antiochia nel 379 e nel 382 è a Roma. Qui, papa Damaso I, conoscendo la sua fama di asceta e la sua competenza di studioso, lo assunse come segretario e consigliere, e lo incarica di rivedere il testo di una diffusa versione latina della Scrittura, detta Itala, realizzata non sull’originale ebraico, bensì sulla

 
Santo del giorno 29 settembre: San Grimoaldo di Pontecorvo sacerdote PDF Stampa E-mail
Giovedì 29 Settembre 2022 00:00

Santo del giorno 29 settembre: San Grimoaldo di Pontecorvo sacerdoteSu Grimoaldo poche sono le notizie sicure su questo santo. Agiografi, ne hanno fatto un fratello di san Eleuterio venerato ad Arce il 29 maggio e di san Fulco venerato a Santopadre (Frosinone) il 22 maggio. Secondo la leggenda, Grimoaldo fu un sacerdote inglese, che, dopo essersi recato come pellegrino a Roma, si portò prima ad Aquino e poi a Pontecorvo, dove, fatti alcuni miracoli, morì il 29 settembre. Il Baronio lo ha introdotto a Martirologio Romano, «ex auctoritate monumen torum ecclesiae aquinatis» che aveva ricevuto, ma che ora sono introvabili. In un opuscolo Apparitiones et miracula - Iohannis Baptistae - in Pontiscorvi Oppido Campaniae facta saec. XII , è ricordato un Grimoaldo arciprete della stessa città, col quale comunemente viene identificato; un vescovo anonimo di Aquino è l'autore della narrazione. Secondo questo racconto, un certo Giovanni

 
Santo del giorno 28 settembre: San Zama Protovescovo di Bologna PDF Stampa E-mail
Mercoledì 28 Settembre 2022 00:00

Santo del giorno 28 settembre: San Zama Protovescovo di BolognaZama come primo vescovo di Bologna è citato nel più antico catalogo dei vescovi bolognesi l’“Elenco Renano”, redatto in un’epoca anteriore al XII secolo; ma nessuna informazione esiste sulla vita e sull’epoca dell’episcopato; salvo deduzioni di studiosi. Il cardinale Cesare Baronio (1538-1607), estensore del ‘Martirologio Romano’, affermò che san Zama fu ordinato vescovo da papa Dionigi (259-268), quindi nella seconda metà del III secolo. Inoltre il periodo

 
Santo del giorno 27 settembre: San Caio di Milano vescovo PDF Stampa E-mail
Martedì 27 Settembre 2022 00:00

Santo del giorno 27 settembre: San Caio di Milano vescovoSecondo una leggenda milanese del secolo XI, contenuta nella Datiana historia, Caio sarebbe stato discepolo di san Barnaba e vescovo di Milano per ventidue anni, dal 63 all'85. Avrebbe operato numerose conversioni, tra le quali quelle di san Vitale, di sua moglie Valeria e dei figli Gervasio e Protasio, martirizzati durante la persecuzione di Nerone. Nel quinto anno del suo episcopato Caio si sarebbe recato a Roma per rendere visita di omaggio agli apostoli Pietro e Paolo, ma, durante il viaggio, per arcana intuizione, seppe che essi erano stati uccisi. La sede dell'attività apostolica del vescovo è collocata presso la basilica di Sant'Eustorgio, mentre il suo giorno emortuale è indicato al 31 dicembre. Caio sarebbe stato sepolto nel giardino di un certo Filippo, facoltoso signore milanese da lui convertito al cristianesimo, nel quale era stato aperto un cimitero per i cristiani

 
Santo del giorno 26 settembre: Sant'Eusebio di Bologna vescovo PDF Stampa E-mail
Lunedì 26 Settembre 2022 00:00

Santo del giorno 26 settembre: Sant'Eusebio di Bologna vescovoNel catalogo episcopale della Chiesa bolognese, noto sotto il nome di Elenco Renano (un documento di indubbio valore storico), Eusebio figura al quinto posto. I pochi particolari della sua vita li desumiamo da sant'Ambrogio, col quale ebbe una stretta amicizia. Partecipò insieme col vescovo milanese al concilio di Aquileia del 381, ove ebbe un ruolo abbastanza importante nel contrastare l’arianesimo e nel

 
Santo del giorno 25 settembre: San Domenico di Soriano domenicano PDF Stampa E-mail
Domenica 25 Settembre 2022 00:00

Santo del giorno 25 settembre: San Domenico di Soriano domenicanoIl culto per San Domenico in Soriano nasce nel 1530 quando, nella notte fra il 14 e il 15 settembre, la Vergine Maria apparve in sogno al frate converso Lorenzo da Grotterìa, nella chiesa dei Domenicani a Soriano Calabro.  Assieme a Lei ci sono santa Maria Maddalena e santa Caterina d'Alessandria. La Vergine gli consegna una tela con su raffigurata l'immagine di San Domenico, invitandolo a consegnarla al Superiore perché la esponesse al culto sull'altare della chiesa. Quando il frate si risveglia, accanto a sé trova il dipinto esattamente come l'aveva sognato. Gli eventi del 1530 furono sottoposti a processo canonico nel 1609. Urbano ve ne autorizzò la festa liturgica. Nel 1783 la Calabria fu vittima di uno dei più distruttivi terremoti che la storia ricordi. Sembra che la scossa principale fosse stata di un'intensità pari all'undicesimo grado della Scala Mercalli (pensiamo che il grado massimo è il dodicesimo), corrispondente in pratica a oltre l'8° grado della Scala Richter. Il Monastero andò quasi completamente distrutto e del dipinto non restò traccia: fu ritrovato molti anni dopo sotto le macerie. La miracolosa effigie era rimasta incolume tra le macerie del convento, crollato con il terremoto del 1783. Oggi il Convento

 
Santo del giorno 24 settembre: Beata Colomba Gabriel (Joanna Matylda) religiosa PDF Stampa E-mail
Sabato 24 Settembre 2022 00:00

Santo del giorno 24 settembre: Beata Colomba Gabriel (Joanna Matylda) religiosaJoanna Matylda Gabriel nacque a Stanislawow (Polonia) il 3 maggio 1858 in una famiglia agiata e di nobile casato. Ebbe per questo una solida formazione culturale, prima nella stessa famiglia, poi nelle scuole della città natale e in quella di Leopoli. Divenuta maestra insegnò nelle scuole pubbliche, poi nelle scuole interne dell’Ordine benedettino e in questo antico Ordine decise di intraprendere la sua aspirazione di vita religiosa, entrando fra le suore benedettine di Leopoli; il 20 agosto 1882 pronunciò la professione solenne, assumendo il nome di Colomba e divenendo in seguito anche badessa. Ma la Provvidenza aveva disposto diversamente, a seguito di contrasti interni, dovette lasciare la carica e il 24 gennaio 1900 anche il monastero. La Provvidenza volle che dalla lontana Polonia venisse a Roma, a dare buona parte della sua vita alle opere che il Signore le ispirava. Si recò così a Roma e da lì entrò poi nel monastero delle benedettine di Subiaco, restandovi fino al 1902 quando ritornò a Roma, dedicandosi alla cura dei fanciulli della parrocchia di Testaccio e

 
Santo del giorno 23 settembre: San Pio da Pietrelcina (Francesco Forgione) sacerdote cappuccino PDF Stampa E-mail
Venerdì 23 Settembre 2022 00:00

Santo del giorno 23 settembre: San Pio da Pietrelcina (Francesco Forgione) sacerdote cappuccinoFrancesco Forgione era nato a Pietrelcina, provincia di Benevento, il 25 maggio 1887. I suoi genitori, Grazio e Giuseppa, erano poveri contadini, ma assai devoti: in famiglia il rosario si pregava ogni sera in casa tutti insieme, in un clima di grande e filiale fiducia in Dio e nella Madonna. Il soprannaturale irrompe assai presto nella vita del futuro santo: fin da bambino egli riceveva visite frequenti di Gesù e Maria, vedeva demoni e angeli, ma poiché pensava che tutti avessero queste facoltà non ne faceva parola con nessuno. Il 22 gennaio 1903, a sedici anni, entra in convento e da francescano

 
Santo del giorno 22 settembre: San Fiorenzo eremita PDF Stampa E-mail
Giovedì 22 Settembre 2022 00:00

Santo del giorno 22 settembre: San Fiorenzo eremitaSecondo la tradizione, Fiorenzo è fratello di san Floriano, martirizzato nell’attuale Austria nel 304. Sfuggito alle sue guardie, come Pietro, giunge in Gallia dove san Martino lo ordina sacerdote. Poi si ritira sul monte Glonna dove fonda l’abbazia situata su un costone che domina il fiume Loira, nel territorio di Poitiers in Francia, dove caccia i serpenti e compie miracoli, prima di morire a 123 anni. Così il monte è chiamato S. Florent-le Vieil. Verso il 718 una carta dà a un abate il titolo di "rettore di S. Fiorenzo di Glonna, il cui prezioso corpo riposa là, nel paese del Poitou": è la prima menzione di san Fiorenzo. L'abbazia del Monte Glonna era già

 
Santo del giorno 21 settembre: Beato Rosario Angelo Livatino laico martire PDF Stampa E-mail
Mercoledì 21 Settembre 2022 00:00

Santo del giorno 21 settembre: Beato Rosario Angelo Livatino laico martireIl 21 settembre 1990, memoria di S. Matteo apostolo, è una giornata calda ma non afosa, tipica del mite autunno siciliano. Sono le otto, il giudice Rosario Livatino riordina alacremente i fascicoli processuali. Gesti preparatori, gli stessi di ogni mattina. Mancano appena due settimane al suo trentottesimo compleanno. Alle 8.30 sta percorrendo, come fa tutti i giorni, la statale 640 per recarsi al lavoro presso il Tribunale di Agrigento. Sullo scorrimento veloce Agrigento-Caltanissetta viene raggiunto da un commando e barbaramente trucidato. Un’ondata di commozione in quei giorni percorse allora il nostro Paese, nell’apprendere la sua storia dalle pagine dei giornali. L’Italia avrebbe scoperto nel sacrificio del “giudice ragazzino” l’eroismo di un giovane servitore dello Stato che aveva vissuto tutta la propria vita alla luce del Vangelo. Nato a Canicattì (Agrigento) il 3 ottobre 1952, figlio unico di Vincenzo e Rosalia (il padre è avvocato, figlio a sua volta di avvocati), il piccolo Rosario è un bambino mite, silenzioso, dolcissimo, dai grandi occhi scuri e vellutati. I suoi giochi

 
Santo del giorno 20 settembre: Santa Fausta di Narni martire PDF Stampa E-mail
Martedì 20 Settembre 2022 00:00

Santo del giorno 20 settembre: Santa Fausta di Narni martire“A Cizico, nella Propontide (nell'Asia Minore, attuale Turchia), si festeggia il natale dei santi Martiri Fausta Vergine ed Evilasio, sotto l'imperatore Massimiliano; dei quali Fausta, dallo stesso Evilasio, sacerdote degli idoli, spogliata dei capelli e rasa per ischerno, fu appesa e tormentata. Quindi, volendola segare per mezzo, nè potendo i carnefici offenderla, Evilasio, di ciò meravigliato, si convertì a Cristo; e mentre anche lui, per ordine dell'Imperatore era acerbamente tormentato, Fausta, trivellata nella testa, trafitta con chiodi per tutto il corpo e posta in una padella infuocata, finalmente, insieme col medesimo Evilasio, chiamata da una voce celeste, passò al Signore”. Così il Martirologio Romano fissa il ricordo della santa di oggi. Come spesso accade, queste informazioni sono state ricavate esclusivamente dagli Atti, o più propriamente da una Passione, alla quale gli storici odierni attribuiscono poco valore, soprattutto per talune stravaganze. E del resto il "racconto" non è andato immune neppure da correzioni e varianti più o meno contemporanee. Il documento venne utilizzato tuttavia anche dal celebre storico Venerabile

 
Santo del giorno 19 settembre: San Teodoro di Verona vescovo PDF Stampa E-mail
Lunedì 19 Settembre 2022 00:00

Santo del giorno 19 settembre: San Teodoro di Verona vescovoDi Teodoro i più antichi documenti della Chiesa Veronese menzionano questo vescovo, per cui non esistono dubbi sulla sua storicità. Svolse la sua attività pastorale all'inizio del secolo VI in un periodo molto agitato, sia per la presenza dei Goti, sia per le grandi migrazioni dei popoli. Nella tradizione veronese, il vescovo Teodoro, è detto evangelizzatore dei Goti. E' ricordato anche per la sua instancabile predicazione. Questi motivi hanno favorito un intenso culto. La sua morte è ricordata il 19 ottobre 522. Il suo sepolcro, dapprima nella Basilica di Santo Stefano, poi in una chiesa a lui dedicata presso Santa Maria Matricolare, dal 1534 riposa in Cattedrale. Le sue reliquie furono collocate dal vescovo Giberti sotto la mensa dell'altare dedicato alla Madonna del Popolo nella

 
Santo del giorno 18 settembre: Beato Elia da Mantova laico francescano PDF Stampa E-mail
Domenica 18 Settembre 2022 00:00

Santo del giorno 18 settembre: Beato Elia da Mantova laico francescanoElia, appartenente al Terz'Ordine Francescano, fu eminente per spirito di preghiera e per carità verso il prossimo, che esercitò servendo gli ammalati dell'Ospedale Grande di Mantova. Morto in questa città nel 1488, ebbe sepoltura nella chiesa di San Leonardo e sulla tomba fu eseguito col carbone il suo ritratto al naturale, che oggi non esiste più. Elia operò miracoli in vita e dopo morte: di alcuni di essi esiste un Memoriale nell'archivio parrocchiale della sopraddetta chiesa (Due catastri ed un repertorio antichissimi, parte III, f. 87). Il Martirologio Francescano lo commemora col titolo di beato al 18 settembre; tale titolo gli viene attribuito in vari documenti mantovani.

estratto da: http://www.santiebeati.it

da Centro Cultura Popolare

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 38