Assemblea_Legislativa_Delle_Marche.jpg

Login

Chi è online

 53 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home Comunità giustiziagiusta
giustiziagiusta
Vibo Valentia: Chiesto rinvio a giudizio del deputato grillino Riccardo Tucci per frode fiscale PDF Stampa E-mail
Mercoledì 14 Luglio 2021 18:02

Vibo Valentia: Chiesto rinvio a giudizio del deputato grillino Riccardo Tucci per frode fiscaleLa Procura di Vibo Valentia ha chiesto il rinvio a giudizio per il parlamentare grillino Riccardo Tucci e per suo cugino Adriano Tucci, ma anche per Vincenzo Maria Schiavello, Domenico Gaecea e Luigino Schiavello. Tutti dovranno presentarsi davanti al Giudice per l'Udienza Preliminare del prossimo 28 ottobre. Il deputato del Movimento Cinque Stelle Riccardo è Tucci accusato di aver consentito al suo ex socio di evadere le tasse emettendo fatture per 701.500 euro per “operazioni oggettivamente inesistenti”. Secondo le indagini, coordinate dal Pubblico Ministero, i cinque imputati sono accusati a vario titolo, di dichiarazione fraudolenta mediante l’utilizzo e emissione di fatture per operazioni inesistenti. Tucci è imputato in qualità di legale rappresentante della cooperativa ‘Assistenza servizi telematici satellitari’”. Per la Guardia di finanza, era una società cartiera rientrante in

 
Trebisacce (CS): Arrestato il sindaco PD Francesco Mundo per truffa e concussione PDF Stampa E-mail
Martedì 13 Luglio 2021 17:47

Trebisacce (CS): Arrestato il sindaco PD Francesco Mundo per truffa e concussioneIl sindaco di Trebisacce (Cosenza), Francesco Mundo, è stato arrestato e posto ai domiciliari dalla Guardia di Finanza coordinata dalla Procura di Castrovillari. Per due dipendenti comunali e’ stata disposta invece la sospensione dall’esercizio del pubblico servizio, rispettivamente per tre e sei mesi. Complessivamente sono 18 le persone iscritte nel registro degli indagati e a cui le fiamme gialle di Sibari hanno notificato l’avviso di garanzia per peculato, concussione, truffa a danno di Ente locale, falsita’ ideologica

 
Milano: Condannati in appello i leghisti Romeo, Bossi jr. e Nicole Minetti per la rimborsopoli lombarda PDF Stampa E-mail
Martedì 13 Luglio 2021 17:40

Milano: Condannati in appello i leghisti Romeo, Bossi jr. e Nicole Minetti per la rimborsopoli lombardaL’attuale capogruppo della Lega in Senato ed ex consigliere regionale lombardo Massimiliano Romeo, tra gli imputati nel processo della cosiddetta ‘Rimborsopoli lombarda’, si è visto confermare oggi la condanna a 1 anno e 8 mesi per peculato. Lo ha deciso la Corte d’Appello di Milano che ha confermato, tra l’altro, la pena di 1 anno e mezzo per l’eurodeputato Angelo Ciocca. Accolto il patteggiamento proposto da Alessandro Colucci, deputato del gruppo misto, a 1 anno, 8 mesi e 20 giorni. I giudici hanno poi

 
Latina: L’eurodeputato della Lega Adinolfi indagato per voto di scambio politico-mafioso PDF Stampa E-mail
Martedì 13 Luglio 2021 17:37

Latina: L’eurodeputato della Lega Adinolfi indagato per voto di scambio politico-mafiosoL'europarlamentare della Lega, Matteo Adinolfi, è indagato per scambio elettorale politico-mafioso nell’inchiesta che ha portato agli arresti domiciliari di un imprenditore del settore dei rifiuti e un suo collaboratore. Polizia e Carabinieri hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare del Giudice per le Indagini Preliminari di Latina, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Roma, nell’ambito

 
Latina: Il segretario provinciale PD, ex senatore Claudio Moscardelli, arrestato per concorsi truccati PDF Stampa E-mail
Giovedì 01 Luglio 2021 17:51

Latina: Il segretario provinciale PD, ex senatore Claudio Moscardelli, arrestato per concorsi truccatiCandidati che stavano a cuore a un politico locale, Claudio Moscardelli, ex senatore e ora segretario provinciale del PD a Latina, beneficiavano di una corsia "preferenziale" e "raccomandata". Ma sono stati smascherati dalla Procura di Latina che indaga sulle irregolarità per il bando di concorso per 23 posti di collaboratore amministrativo professionale - Cat. D, indetto in forma aggregata tra la Asl di Frosinone, Latina e Viterbo. E così il 21 maggio scorso, dopo le prime indagini, il presidente ed il segretario della commissione erano finiti ai domiciliari per i reati di falso e rivelazione di

 
Firenze: L’ex Presidente regionale PD Enrico Rossi a giudizio per falso ideologico nelle spese elettorali 2015 PDF Stampa E-mail
Giovedì 03 Giugno 2021 17:33

Firenze: L’ex Presidente regionale PD Enrico Rossi a giudizio per falso ideologico nelle spese elettorali 2015L’ex presidente PD della Regione Toscana Enrico Rossi sarà processato per falso ideologico. L’inchiesta riguarda le presunte irregolarità nelle spese sostenute per la campagna elettorale delle elezioni regionali nel 2015. Il Giudice per l'Udienza Preliminare di Firenze ha mandato a processo anche il commercialista Luciano Bachi, in qualità di mandatario elettorale del Presidente. La prima udienza è stata fissata per il 18 febbraio 2022. Secondo l’accusa, Rossi –

 
Agrigento: Beatificato il “giudice ragazzino” Rosario Livatino PDF Stampa E-mail
Domenica 09 Maggio 2021 17:36

Agrigento: Beatificato il “giudice ragazzino” Rosario LivatinoSpecchio delle contraddizioni stridenti di questa società malata: da una parte la nefasta prospettazione del "verminaio giudiziario" non solo a seguito del cosiddetto "scandalo Palamara", ma anche della tenebrosa vicenda del Consiglio Superiore della Magistra in mano alla loggia massonica segreta "Ungheria" che ormai da un paio d'anni ammorba la vita civile dell'Italia e, dall'altra, la beatificazione ad Agrigento del “giudice ragazzino” Rosario Livatino. Due immagini a contrasto. E mentre aborriamo la prima, dobbiamo apprezzare giustamente la seconda. E mentre il Presidente della Repubblica tenta di arginare il polverone su giustizia, politica, magistratura e affari che scuote ancora una volta l’Italia, è giunto oggi il gran giorno del “giudice ragazzino” proclamato ufficialmente "beato" a mostrare un diverso modo di pensare e agire per il bene del Paese. Il giudice Rosario Livatino, 38 anni, venne ucciso dalla mafia nel 1990, primo giudice cui va ora il riconoscimento morale tanto alto per aver pagato con la vita una condotta rigorosa, cui

 
Dall’Italia: Il “verminaio giudiziario” e la loggia massonica “Ungheria” PDF Stampa E-mail
Lunedì 03 Maggio 2021 17:45

Dall’Italia: Il “verminaio giudiziario” e la loggia massonica “Ungheria”Non finisce di regalare sorprese la tremenda vicenda che gli organi di stampa definiscono ormai ripeturamente "verminaio giudiziario" e che tiene banco da oltre due anni attorno allo "scandalo Palamara", che ora si arricchisce di nuovi inquietanti rivelazioni con lo scoppio del caso della "loggia massonica Ungheria". Al CSM, Consiglio Superiore della Magistratura, pare che tutti sapevano della loggia massonica Ungheria.

 
Dall’Italia: Sul “verminaio giudiziario” Palamara per adesso non parla PDF Stampa E-mail
Domenica 02 Maggio 2021 18:07

Dall’Italia: Sul “verminaio giudiziario” Palamara per adesso non parlaIl caso del "verminaio giudiziario" che in questi giorni scuote ancora di più l'opinione pubblica, alle nuove rivelazioni si aggiungono sempre tasselli nuovi e preoccupanti a proposito dei verbali segreti spediti a destra e manca da una "manina" non proprio gentile. Secondo l'ex capo della Procura di Torino e già aggiunto di quella di Milano Armando Spataro "la mancanza di un atto formale con cui trasmettere verbali ad una autorità superiore non è accettabile". Si riferisce all'indagine in corso su una presunta loggia,

 
Dall’Italia: Verminaio giudiziario PDF Stampa E-mail
Venerdì 30 Aprile 2021 17:17

Dall’Italia: Verminaio giudiziario L'appellativo con il quale ormai da tempo la stampa definisce gli scandali legati al mondo della giustizia, e cioè "Verminaio giudiziario", riceve ora ulteriore conferma e riguarda accuse molto pesanti e non confermate, che circolano da mesi dentro la magistratura, circa la vicenda di verbali segreti nel Consiglio Superiore della Magistratura. I verbali segreti conterrebbero

 
Bari: Il giudice Giuseppe De Benedictis che vendeva le sentenze ha confessato PDF Stampa E-mail
Martedì 27 Aprile 2021 17:47

Bari: Il giudice Giuseppe De Benedictis che vendeva le sentenze ha confessatoHa confessato l’ex Giudice per le Indagini Preliminari di Bari, Giuseppe De Benedictis, che ha risposto alle domande dei Pubblici Ministeri del Tribunale di Lecce durante l’interrogatorio di garanzia di questa mattina nel carcere di Borgo San Nicola nel capoluogo salentino. L’interrogatorio si è svolto alla presenza del Giudice che aveva emesso la misura restrittiva sabato scorso e che ha portato in carcere il "collega" accusato di concorso in corruzione in atti giudiziari insieme  all’avvocato barese Giancarlo Chiariello. Al termine

 
Roma: Procedimento disciplinare davanti al Consiglio Superiore della Magistratura PDF Stampa E-mail
Giovedì 22 Aprile 2021 17:53

Roma: Procedimento disciplinare davanti al Consiglio Superiore della MagistraturaAl Consiglio Superiore della Magistratura, presso il Palazzo dei Marescialli in Roma, prende il via il procedimento alla Pubblico Ministero Alessia Sinatra di Palermo che accusa il Procuratore capo della Procura di Firenze Giuseppe Creazzo di molestie. La magistrato Sinatra sostiene di aver subito molestie sessuali nel 2015 dal capo della Procura di Firenze, che invece nega tutto. La Procura generale della Cassazione ha però deciso di avviare un procedimento disciplinare per entrambi. Lei è infatti accusata di aver tenuto nei confronti dell'uomo un comportamento "gravemente scorretto" per

 
Milano: Giudice Gamacchio non paga conti ai ristoranti e lascia debito da 40mila euro con avvocato PDF Stampa E-mail
Giovedì 22 Aprile 2021 17:48

Milano: Giudice Gamacchio non paga conti ai ristoranti e lascia debito da 40mila euro con avvocatoIl giornalista Gianluigi Nuzzi, conduttore televisivo di Quarto Grado, in questi giorni ha raccontato la vicenda, di cui molto si è parlato nei corridoi del Palazzo di Giustizia di Milano, che riguarda il magistrato della Corte d'Appello di Milano Piero Gamacchio, finora considerato uno dei giudici più stimati del Tribunale di Milano. Ma che adesso ha deciso improvvisamente di chiedere l’aspettativa, subito, da domani. Per poi andare in pensione. Il motivo? Ha lasciato in sospeso conti in alcuni bar e ristoranti nelle vicinanze del palazzo di giustizia. Insomma, un

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 70

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.