Regione_Marche.jpg

Login

Chi è online

 107 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home Centro Cultura Popolare
Centro Cultura Popolare
a MONTENOVO i fatti nostri del 29 agosto PDF Stampa E-mail
Sabato 29 Agosto 2020 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 29 agosto1831 - Nella mattinata ha sposato Giuseppina figlia di mastro Girolamo Segoni a Pasquale Mattioli di Senigallia tintore con molto decoro e pompa. Il padre di lui ha lasciato molte elemosine in beneficenza e poi sono partiti di qui con tre grosse vetture d'accompagno per Senigallia. (http://www.ccpo.it/centro-cultura-popolare/miscelanea-veritas/352-oggi-29-agosto-accadde-pillole-di-storia-montenovese).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere (AN), che sono indicate singolarmente nelle note, e che sono in continuo aggiornamento. Per approfondire le notizie,

 
Accadde nel Mondo il 29 agosto PDF Stampa E-mail
Sabato 29 Agosto 2020 00:00

Accadde nel Mondo il 29 agostoIl 29 agosto è il 241º giorno del calendario gregoriano (il 242º negli anni bisestili). Mancano 124 giorni alla fine dell'anno.

Inizia l'anno secondo il calendario copto (tranne che negli anni precedenti quelli bisestili giuliani).

Eventi

1257 – Firma della Tregua di Parabiago, che scongiura una guerra civile tra popolo e nobili del Comune di Milano

1294 – Viene eletto papa Celestino V (Pietro Angelerio, o Angeleri, detto Pietro del Morrone)

1475 – Il Trattato di Picquigny pone fine alla Guerra dei cent'anni

1512 – L'esercito papale-spagnolo (Lega Santa)

 
Santo del giorno 29 agosto Martirio di San Giovanni Battista PDF Stampa E-mail
Sabato 29 Agosto 2020 00:00

Santo del giorno 29 agosto Martirio di San Giovanni BattistaRicorre oggi il martirio del patrono San Giovanni Battista e la ricorrenza è quindi denominata San Giovanni Battista Decollato, perché gli venne tagliata la testa. Sono passati 2000 anni, ma nell’area mediorientale l’orrenda pratica raccapriccia anche ai nostri giorni. Nell'anno 15° dell'imperatore Tiberio (27-28 d.C.), il Battista, che conduceva vita austera secondo le regole del nazireato, iniziò la sua missione, invitando il popolo a preparare le vie del Signore. Rivolgendosi a tutte le classi sociali, destò entusiasmo tra il popolo e malumore tra i farisei, la cosiddetta aristocrazia dello spirito, dei quali rinfacciava l'ipocrisia. Personaggio ormai popolare, negò risolutamente di essere il Messia atteso, affermando la superiorità di Gesù che egli additò ai suoi seguaci in occasione del battesimo presso la riva del Giordano. Tuttavia, "il più grande dei profeti" non cessò di far sentire la sua voce, ove fosse necessario, per raddrizzare "i tortuosi sentieri" del male. Riprovò pubblicamente la peccaminosa condotta del re

 
Ostra Vetere: Anniversario della morte dell’imperatore Traiano il 7 agosto 117 d.C. PDF Stampa E-mail
Venerdì 07 Agosto 2020 19:44

Ostra Vetere: Anniversario della morte dell’imperatore Traiano il 7 agosto 117 d.C.Tra il 7 e l’8 agosto del 117 d.C. l’optimus princeps Marco Ulpio Nerva Traiano moriva a Selinunte di Cilicia, dopo aver regnato diciannove anni, sei mesi e quindici giorni. Durante il suo regno, l’Impero Romano raggiunse la sua massima estensione territoriale. Traiano era nato il 18 settembre del 53 a Italica, nella penisola iberica, da genitori italici. Aveva sessantuno anni quando nel 113 d.C. iniziò la campagna contro i Parti. Sottomise l’Armenia, ne conquistò la capitale Ctesifonte e impose loro Partamaspate come re. Da emulo di Alessandro Magno, si spinse fino al Golfo Persico, alla confluenza tra il Tigri e l’Eufrate e si dice che un giorno, osservando una barca che navigava all’orizzonte, abbia detto: “Sarei certamente arrivato anche presso gli Indiani, se fossi ancora giovane“. Si trattava però di conquiste territoriali impossibili da mantenere; ben presto scoppiarono sanguinose rivolte tra i Parti e gli Ebrei nelle zone sotto il controllo romano. Così Traiano decise di tornare a Roma,

 
Ostra Vetere: Il Centro di Cultura Popolare ringrazia il Sindaco Pancotti per la disponibilità PDF Stampa E-mail
Venerdì 30 Novembre 2018 20:15

Ostra Vetere: Il Centro di Cultura Popolare ringrazia il Sindaco Pancotti per la disponibilitàIl Centro di Cultura Popolare prende doverosamente atto con gratitudine del cambio di passo della Amministrazione Comunale nei confronti della nostra associazione culturale, imposto benemeritamente dal nuovo sindaco Rodolfo Pancotti che, accogliendo prontamente la richiesta avanzata per ottenere le fotocopie necessarie alla pubblicazione dei testi della collana editoriale di questo Centro, si è subito premurato di telefonare personalmente a casa del nostro Presidente per informare di aver immediatamente dato disposizione agli uffici

 
Ostra Vetere: Anniversario dell’arrivo da Arcevia del priore don Giovanni Montesi il 30 novembre 1962 PDF Stampa E-mail
Venerdì 30 Novembre 2018 20:09

Ostra Vetere: Anniversario dell’arrivo da Arcevia del priore don Giovanni Montesi il 30 novembre 1962Priore parroco della millenaria parrocchia di San Severo Vescovo, don Giovanni Montesi giunse a Ostra Vetere da Arcevia, dove era stato parroco della Parrocchia di San Ginesio, il 30 novembre 1962. Nato a Morro d’Alba il 16 maggio 1904, si copriva sempre con abiti invernali da quanto era freddoloso e portava sempre un mantello, come ritratto nella foto, il primo a destra. Bonario e accomodante, amico di tutti, rimase per vent’anni a servizio della comunità religiosa locale. Il Centro di Cultura Popolare lo ricorda ai compaesani anche per la sua curiosa collezione di anticaglie esposte nel salone parrocchiale,

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 5 maggio PDF Stampa E-mail
Sabato 05 Maggio 2018 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 5 maggio1664 - La demolizione della vecchia chiesa di Santa Maria di Piazza, al tempo dell’Abate don Marco Poccianti (IX Abate), avvenne nel 1664 (Ibidem, p. 112, "Fu intanto del mese di Aprile del 1664 dato principio alla demolizione et alli 5 di Maggio dato anco principio al cavo de fondamenti”. (Renzo Fiorani, Il pittore Giovambattista Lombardelli detto Montano, testo 034, Ostra Vetere, Centro Cultura Popolare (AN), 1992, p. 44).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere (AN), che sono indicate singolarmente nelle note, e che sono in continuo

 
Accadde nel Mondo il 5 maggio PDF Stampa E-mail
Sabato 05 Maggio 2018 00:00

Accadde nel Mondo il 5 maggioIl 5 maggio è il 125º giorno del calendario gregoriano (il 126º negli anni bisestili). Mancano 240 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

553 – A Costantinopoli inizia il Secondo concilio ecumenico, indetto per contrastare l'eresia dei nestoriani

996 – Consacrazione di Papa Gregorio V

1640 – Re Carlo I d'Inghilterra scioglie il Corto Parlamento.

1646 – Re Carlo I d'Inghilterra si arrende all'esercito presbiteriano scozzese, a Newark.

1762 – Trattato di pace tra Russia e Prussia

 
Santo del giorno 5 maggio San Lanno (Lando) martire PDF Stampa E-mail
Sabato 05 Maggio 2018 00:00

Santo del giorno 5 maggio San Lanno (Lando) martireDi origini germaniche, nasce probabilmente a Colonia intorno al 279-280 d.C. sotto il pontificato di Eutichiano e l’impero di Probo. Di nobile famiglia, entrò adolescente nell’esercito romano, nella vicina Treviri nel 292, quando già il cristianesimo era entrato largamente nell’esercito, in un periodo di tolleranza religiosa, nella legione XIII Fulminante reclutata da Marco Aurelio in Armenia, prima nazione a riconoscersi cristiana, composta quasi da tutti cristiani. L’imperatore Massimiano lo scelse poi per far parte della guardia imperiale ed accettò lealmente la disciplina militare al servizio dell’imperatore. Ma quando ebbe la percezione di una recrudescenza delle persecuzioni contro i cristiani, Lando, nel 294, si schiera decisamente sotto la bandiera di Cristo, sentendo la forza portentosa della verità. La sua figura di cavaliere soldato che impugna il vessillo della croce è la iconografia più fedele del Santo. Venuto in Italia al seguito di Massimiano di ritorno dalle Gallie, dopo un breve periodo, presumibilmente trascorso a Roma, sosta nell’antica Faleri sulla via Flaminia. Qui in una

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 4 maggio PDF Stampa E-mail
Venerdì 04 Maggio 2018 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 4 maggio1822 - Gli obblighi morali dei confratelli delle Confraternite locali non si limitavano soltanto a un controllo della loro vita personale e associativa: anche la moralità pubblica era oggetto delle attenzioni delle Confraternite. Ne fa fede il verbale di congregazione della Venerabile Confraternita del Santissimo Sacramento, nel corso del quale il Vicario Foraneo propose ai confratelli di ripristinare una antica usanza secondo la quale si dovevano estrarre a sorte due di loro al mese affinchè girassero per il paese a reprimere, in qualità di "correttori delle bestemmie", le intemperanze verbali dei concittadini. L'esercizio di tale pratica censoria veniva esteso anche a tutte quelle

 
Accadde nel Mondo il 4 maggio PDF Stampa E-mail
Venerdì 04 Maggio 2018 00:00

Accadde nel Mondo il 4 maggioIl 4 maggio è il 124º giorno del calendario gregoriano (il 125º negli anni bisestili). Mancano 241 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

1471 – Guerra delle due rose: battaglia di Tewkesbury – Edoardo IV sconfigge l'esercito dei Lancaster e uccide Edoardo, principe di Galles

1493 – Papa Alessandro VI risolve la disputa riguardo ai territori del Nuovo Mondo tra Spagna e Portogallo, emanando la bolla "Inter Caetera"

1626 – L'esploratore olandese Peter Minuit arriva nei Nuovi Paesi Bassi (l'odierna Manhattan) a bordo del See Meeuw

 
Santo del giorno 4 maggio San Ciriaco di Gerusalemme Vescovo e martire PDF Stampa E-mail
Venerdì 04 Maggio 2018 00:00

Santo del giorno 4 maggio San Ciriaco di Gerusalemme Vescovo e martireIn greco, Ciriaco significa “dedicato al Signore”. Così si chiamano vari santi, e tra essi quello che si ricorda qui, il patrono di Ancona, titolare della cattedrale che dal monte Guasco domina la città e il porto. Qui il culto per lui dura da un millennio e mezzo. Era un dotto ebreo di nome Giuda; e si fece poi cristiano, chiamandosi Ciriaco, dopo aver visto disseppellire nella zona del Calvario quella che fu ritenuta la vera Croce di Gesù, quando aveva promosso la ricerca, nella prima metà del IV secolo, Elena, madre dell’imperatore Costantino. Questa tradizione

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 3 maggio PDF Stampa E-mail
Giovedì 03 Maggio 2018 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 3 maggio1883 - Al Teatro continuarono a susseguirsi i "veglioni mascherati" e le "recite", come quella data il 3 maggio 1883, giorno dell'Ascensione, e il cui incasso veniva devoluto a favore dell'Ospedale degli Infermi. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 164).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere (AN), che sono indicate singolarmente nelle note, e che sono in continuo aggiornamento. Per approfondire le notizie, consultare i volumi originali, il cui elenco completo si trova nella pagina

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 71

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.