Regione_Marche.jpg

Login

Chi è online

 130 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home
Accadde nel Mondo il 21 ottobre PDF Stampa E-mail
Venerdì 21 Ottobre 2022 00:00

Accadde nel Mondo il 21 ottobreIl 21 ottobre è il 294º giorno del Calendario Gregoriano (il 295º negli anni bisestili). Mancano 71 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

63 a.C. – Marco Tullio Cicerone ottiene il Senatus consultum ultimum per fronteggiare Catilina

686 – Conone diventa Papa

1600 – Nella battaglia di Sekigahara lo shogun Tokugawa Ieyasu sconfigge le forze leali a Toyotomi Hideyoshi

1797 – Nel porto di Boston viene varata la fregata della marina statunitense USS Constitution, che andrà a combattere i pirati

 
Santo del giorno 21 ottobre: Beato Carlo I d’Asburgo imperatore d'Austria e re apostolico d'Ungheria PDF Stampa E-mail
Venerdì 21 Ottobre 2022 00:00

Santo del giorno 21 ottobre: Beato Carlo I d’Asburgo imperatore d'Austria e re apostolico d'UngheriaCarlo Francesco Giuseppe di Asburgo Lorena (Karl Franz Josef von Habsburg-Lothringen, figlio primogenito dell'arciduca Ottone d'Austria), nacque nel castello di Persenburg (Austria) sul Danubio il 17 agosto 1887, dall’arciduca Ottone d’Austria e dall’arciduchessa Maria Giuseppina di Sassonia; ed era pronipote dell’imperatore Francesco Giuseppe I (1830-1916).  La mamma, ricca di fede e di carità cristiana, sottrasse il piccolo agli istitutori dello Stato e lo educò personalmente e affidandolo ad ottimi maestri cattolici. La buona e devota madre, influenzò fortemente l’animo del giovane principe; ebbe una formazione umanistica sotto la guida di eccellenti precettori; poi proseguì i suoi studi presso il famoso “Schottengymnasium” dei Benedettini di Vienna, dove dai compagni veniva chiamato ‘arcicarlo’.  A 16 anni, intraprese la carriera militare. Viveva come uno qualsiasi dei suoi soldati. Sapeva comandare e ubbidire. Nelle

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 20 ottobre PDF Stampa E-mail
Giovedì 20 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 20 ottobre1838 - Undicesima recita con la replica de “La serva divenuta padrona” con un pubblico sempre più numeroso e soddisfatto. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 133).

1839 - Sesta replica de “Il chiacchierone imprudente” che fece ridere molto e i forestieri rimasero contentissimi. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 137).

1888 - Presso l’Asilo d'Infanzia "don Nicola Buti" e la Scuola Femminile inizia la sua attività la madre superiora Suor Maria Colomba Valle, che vi presterà servizio fino al successivo 1890. (p. Rolando Maffoli o.f.m., Renzo Fiorani, Le suore

 
Accadde nel Mondo il 20 ottobre PDF Stampa E-mail
Giovedì 20 Ottobre 2022 00:00

Accadde nel Mondo il 20 ottobreIl 20 ottobre è il 293º giorno del calendario gregoriano (il 294º negli anni bisestili). Mancano 72 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

1562 - Reggio Calabria: una forte scossa sismica fa sprofondare Punta Calamizzi, l'antica foce del Calopinace, privando per quasi tre secoli la città del suo porto naturale

1600 - Battaglia di Sekigahara, rende il clan Tokugawa shogun del Giappone

1740 - Maria Teresa sale sul trono in Austria

1803 - Il Senato degli Stati Uniti ratifica l'acquisto della Louisiana

1827 - Battaglia di Navarino - una flotta

 
Santo del giorno 20 ottobre: San Caprasio di Agen martire PDF Stampa E-mail
Giovedì 20 Ottobre 2022 00:00

Santo del giorno 20 ottobre: San Caprasio di Agen martireIl 20 ottobre, nelle aggiunte al Martirologio Geronimiano, è commemorato Caprasio (fr. Caprais), al quale, come ricorda san Gregorio di Tours, fu dedicata una chiesa divenuta in prosieguo di tempo, dopo varie vicende e in seguito al Concordato del 1801, la cattedrale di Agen in Aquitania, ora in Francia. Purtroppo, le notizie su Caprasio sono state trasmesse da leggende agiografiche non anteriori al secolo IX, nelle quali è arduo distinguere il vero dalle leggende. In un codice del secolo X si trova una passio di Caprasio che, tuttavia, è una riproduzione di quella di san Sinforiano di Autun; in genere, però, tutti gli altri codici narrano le vicende di Caprasio unitamente a quelle di santa Fede, martire anch'ella ad Agen. Secondo questi testi, Caprasio, per sfuggire alla persecuzione di Diocleziano, si era ritirato in una spelonca. Venuto a conoscenza del martirio di Fede, desiderò esserne partecipe e, confortato da un prodigio, si presentò al giudice Daciano che, lusingandolo, cercò dapprima di indurlo ad apostatare, ma poi, vedendolo irremovibile, lo consegnò ai carnefici. Mentre il martire era torturato, si convertirono due fratelli, Primo e Feliciano, che, insieme con Fede e Caprasio, furono decapitati il 6 ottobre. I corpi dei quattro, esposti in una piazza, furono trafugati dai cristiani e sepolti onoratamente; in seguito furono traslati dal vescovo Dulcizio nella chiesa dedicata alla Vergine. Dopo l'invenzione del corpo (secolo V), il culto di Caprasio ebbe un grande sviluppo, tanto che, nel secolo XIV, egli era ritenuto il protovescovo di Agen.

estratto da: http://www.santiebeati.it

da Centro Cultura Popolare

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 19 ottobre PDF Stampa E-mail
Mercoledì 19 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 19 ottobre1907 - Il presidente Nazzareno Badiali dell’Unione Agricola dei mezzadri scrive al sindaco Roberto Casci Ceccacci, che aveva tentato una conciliazione con i proprietari terrieri, confermando la volontà di proseguire lo sciopero a oltranza proclamato il giorno precedente. (Raoul Mancinelli, Agostino Peverini, testo 002, 1979, p. 23).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere (AN), che sono indicate singolarmente nelle note, e che sono in continuo aggiornamento. Per approfondire le notizie, consultare i volumi originali, il cui elenco

 
Accadde nel Mondo il 19 ottobre PDF Stampa E-mail
Mercoledì 19 Ottobre 2022 00:00

Accadde nel Mondo il 19 ottobreIl 19 ottobre è il 292º giorno del Calendario Gregoriano (il 293º negli anni bisestili). Mancano 73 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

439 – I Vandali, guidati da re Genserico, prendono Cartagine nel Nord Africa

558 – A seguito di un terremoto, crolla l'arco trionfale nel Foro di Teodosio a Costantinopoli.

1781 – Il maggior generale Lord Charles Cornwallis si arrende a George Washington e Jean-Baptiste Donatien de Vimeur, conte di Rochambeau, a Yorktown (Virginia), ponendo fine alla Guerra d'indipendenza americana

1812 – Napoleone I di Francia si ritira dalle porte

 
Santo del giorno 19 ottobre: Beato Antonio di Vercelli francescano PDF Stampa E-mail
Mercoledì 19 Ottobre 2022 00:00

Santo del giorno 19 ottobre: Beato Antonio di Vercelli francescanoIl beato Antonio di Vercelli è un francescano vissuto nel XVI secolo. Non deve essere confuso con l’omonimo beato da Vercelli, vissuto nel secolo precedente. Il beato Antonio era nato in una famiglia ricca di Cremona. Entrò molto giovane tra i minori osservanti, in un convento della provincia di Novara. “Il suo intento era quello, di “voler fuggire le morbidezze e vivere

 
Dalle Marche: Città a basse emissioni di carbonio PDF Stampa E-mail
Martedì 18 Ottobre 2022 17:55

Dalle Marche: Città a basse emissioni di carbonioCittà a basse emissioni di carbonio: i risultati del progetto che coinvolge la Regione presentati a Bruxelles. Sono stati presentati a Bruxelles, nella sede della Regione Marche, i risultati ed i piani d’azione del progetto europeo LC Districts, (Verso quartieri cittadini a basse emissioni di carbonio attraverso il miglioramento delle politiche regionali), finanziato dal Programma Interreg Europe promosso dalla Regione Marche (Project partner). Si tratta di un evento organizzato nell'ambito della Settimana europea delle Regioni e delle Città ed ha rappresentato l’occasione per condividere le esperienze maturate nell’implementazione del progetto tra

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 18 ottobre PDF Stampa E-mail
Martedì 18 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 18 ottobre1838 - La presenza di dieci ospiti forestieri venuti a casa della vedova Geltrude Ricci indusse a replicare la decima recita “Il chiacchierone imprudente”, sempre meglio recitata e che riscosse un buon consenso. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 133).

1907 - Sciopero generale dei mezzadri indetto dall’Unione Agricola contro quei proprietari terrieri che non hanno dato esecuzione al capitolato colonico del 29 giugno precedente. (Raoul Mancinelli, Agostino Peverini, testo 002, 1979, p. 22).

1912 - Durante lo sciopero totale dei contadini cattolici per il nuovo capitolato colonico, alle 10

 
Accadde nel Mondo il 18 ottobre PDF Stampa E-mail
Martedì 18 Ottobre 2022 00:00

Accadde nel Mondo il 18 ottobreIl 18 ottobre è il 291º giorno del Calendario Gregoriano (il 292º negli anni bisestili). Mancano 74 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

202 a.C. – Battaglia di Zama. Scipione l'Africano sconfigge Annibale, assicurando la vittoria alla Repubblica romana

1016 – Battaglia di Assandun: i Danesi sconfiggono i Sassoni.

1081 – Battaglia di Durazzo: i Normanni di Roberto il Guiscardo sconfiggono l'esercito bizantino dell'imperatore Alessio I Comneno

1561 – Quarta battaglia di Kawanakajima: Takeda Shingen sconfigge Uesugi Kenshin al

 
Santo del giorno 18 ottobre: Santi Procolo, Eutiche e Acuzio martiri di Pozzuoli PDF Stampa E-mail
Martedì 18 Ottobre 2022 00:00

Santo del giorno 18 ottobre: Santi Procolo, Eutiche e Acuzio martiri di PozzuoliLa vicenda dei martiri puteolani Procolo, Eutiche e Acuzio, va posizionata nel secolo IV, ed è strettamente collegata al martirio del grande e più conosciuto, vescovo san Gennaro e degli altri martiri Sosso, Festo e Desiderio. I nomi dei sette martiri compaiono in sette antichi ‘Atti’, ‘Passio’, ‘Vitae’, sebbene tutti parlando in primo piano di san Gennaro, del suo famoso miracolo della liquefazione del sangue e poi delle varie traslazioni delle reliquie dei martiri, con destinazioni diverse e del loro culto in varie località. Dei vari autorevoli documenti sopra citati, vi sono gli “Atti Puteolani” o “Acta s. Proculi”, che illustrano le gesta del martire Procolo; questi “Atti” furono rinvenuti nell’Archivio della Curia di Pozzuoli e pubblicati per la prima volta dal gesuita bollandista Stilting, nel 1867 a Parigi. Non potendo accedere a questo Archivio, ci si deve limitare a citare

 
Jesi (AN): Convegno a Palazzo Bisaccioni PDF Stampa E-mail
Lunedì 17 Ottobre 2022 18:31

Jesi (AN): Convegno a Palazzo BisaccioniSabato 22 ottobre ore 16.30 a Palazzo Bisaccioni, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, presso la Sala Conferenze del II piano si terrà l’evento “Fiori di Poesia. Poesie e petali, immagini di infiorate ed erbe disubbidienti", presentazione dell’antologia di poesie con acquerelli dell’artista Manuela Testaferri. Una serata di poesia con fiori, musica e immagini, a sostegno della realtà dello IOM, evento organizzato dall'Associazione Culturale Euterpe con ingresso in via Francesco di Giorgio Martini n. 5, evento gratuito. Saluti di benvenuto Lorenzo Spurio, Presidente Euterpe APS. Saluti istituzionali Luca Polita, Presidente del Consiglio Comunale di Jesi. Intervento sulle “Erbe disubbidienti” del professore Fabio Taffetani dell’Università Politecnica delle Marche. Intervento “Le infiorate e gli infiora tori” di Cristiano Dellabella del Gruppo Infioratori di Cupramontana. Interventi musicali al violino di Valentina Rossini e Riccardo Lunardi della Scuola Musicale “G.B. Pergolesi”. Letture a cura di

 
Dalle Marche: Nuovo Ospedale di Pesaro PDF Stampa E-mail
Lunedì 17 Ottobre 2022 18:24

Dalle Marche: Nuovo Ospedale di PesaroNuovo Ospedale di Pesaro, firmato l’accordo tra Regione, Comune, Marche Nord e Asur. Un ospedale sicuro efficiente e altamente tecnologico, in linea con gli standard europei. Si è svolta questa mattina, al Comune di Pesaro, la firma dell’Accordo di programma per la realizzazione del nuovo ospedale. Erano presenti il Presidente della Regione, Francesco Acquaroli, il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, il direttore generale di Asur Marche, Nadia Storti, e il direttore generale di Marche Nord, Maria Capalbo. “Oggi, con la sottoscrizione

 
Dalle Marche: Imprese dell’arredo e del design marchigiano alla scoperta del mercato africano PDF Stampa E-mail
Lunedì 17 Ottobre 2022 18:15

Dalle Marche: Imprese dell’arredo e del design marchigiano alla scoperta del mercato africanoMedinit Expo: le imprese dell’arredo e del design marchigiano a Casablanca alla scoperta del mercato africano. Si apre domani in Marocco “MEDINIT EXPO CASABLANCA”, l'iniziativa del design marchigiano in Africa, in programma fino al 20 ottobre 2022. Per questa iniziativa, la Regione Marche e l’Azienda Speciale TECNE (Mobile e Meccanica) della Camera di Commercio delle Marche accompagnano dieci imprese marchigiane del settore casa e arredo che rappresentano delle eccellenze manifatturiere nel settore del mobile per interni, dell’arredo per esterni e per uffici, della lavorazione del vetro e del legno (vernici), del contract, dei tessuti e arredi urbani. Il settore casa ed arredo è uno dei più solidi, che s’è

 
Dall’Italia: ANPC su Don Bernardi e don Ghibaudo, sacerdoti martiri nell’eccidio nazista del ’43 PDF Stampa E-mail
Lunedì 17 Ottobre 2022 17:18

Dall’Italia: ANPC su Don Bernardi e don Ghibaudo, sacerdoti martiri nell’eccidio nazista del ’43Dall'ANPC, Associazione Nazionale Partigiani Cristiani, riceviamo e pubblichiamo: "Don Bernardi e don Ghibaudo, sacerdoti martiri nell’eccidio nazista del ’43. Saranno  beatificati domenica 16 ottobre 2022 a Boves, cittadina del Cuneese. Presente anche una delegazione di Schondorf, il paese del comandante delle SS responsabile dell'eccidio. Don Ghibaudo, 23 anni

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 17 ottobre PDF Stampa E-mail
Lunedì 17 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 17 ottobre1838 - Nona recita con la replica de “Il chiacchierone imprudente”  si sono subito rappacificati i due soggetti litigiosi, per cui lo spettacolo riuscì assai meglio della prima sera, con gli stessi spettatori. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 133).

1907 - Compare sui muri del paese un manifesto nel quale l’Unione Agricola denuncia all’opinione pubblica i proprietari terrieri che non hanno ancora dato esecuzione al Capitolato colonico del 29 giugno precedente e proclama lo sciopero generale dei mezzadri per il giorno dopo. (Raoul Mancinelli, Agostino Peverini, testo 002, 1979, p. 22).

 
Accadde nel Mondo il 17 ottobre PDF Stampa E-mail
Lunedì 17 Ottobre 2022 00:00

Accadde nel Mondo il 17 ottobreIl 17 ottobre è il 290º giorno del calendario gregoriano (il 291º negli anni bisestili). Mancano 75 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

589 – Secondo la tradizione, l'Adige rompe alla Cucca e causa lo sconvolgimento idrografico che dà al basso Veneto l'aspetto che grossomodo ha tutt'oggi

1171 – Enrico II, il re "normanno" d'Inghilterra, sbarca a Crook (presso Waterford) in Irlanda

1346 – Re Davide II di Scozia viene catturato da Re Edoardo III d'Inghilterra a Calais

1662 – Carlo II d'Inghilterra vende Dunkerque alla Francia per 40.000 sterline

 
Santo del giorno 17 ottobre: Beate 11 Martiri Orsoline di Valenciennes PDF Stampa E-mail
Lunedì 17 Ottobre 2022 00:00

Santo del giorno 17 ottobre: Beate 11 Martiri Orsoline di Valenciennes  Il massacro delle orsoline di Valenciennes s'inquadra nella storia del Terrore scoppiato nella diocesi di Cambrai (nord Francia) durante la rivoluzione francese. Tutto cominciò il 30 settembre 1790. Quel giorno i commissari della municipalità di Valenciennes, in ottemperanza al decreto della Costituente, si presentarono al convento delle orsoline per fare l'inventario dei beni della comu­nità da requisire e chiedere alle suore se avevano l'intenzione di perseverare nella loro vocazione. Le suore erano allora trentadue e la loro superiora era madre Clotilde Paillot, che era stata eletta il 13 febbraio precedente. La loro risposta fu unanime: intendevano restare orsoline vota­te all'educazione delle giovinette della città. Per un paio d'anni le cose andarono avanti confusamente, e nonostante intralci di ogni genere, la comunità riuscì a sopravvivere. Ma la posizione strategica della città, al centro della zona di frontiera nel corso delle alterne vicende della guerra che allora si combatteva fra la Francia e il resto d'Europa, avrebbe finito per

 
Ostra Vetere: Mensilario dell’Unione-Fusione e muore l’Autonomia il 16 marzo 2018 PDF Stampa E-mail
Domenica 16 Ottobre 2022 17:40

Ostra Vetere: Mensilario dell’Unione-Fusione e muore l’Autonomia il 16 marzo 2018Ce l’ha fatta. Bruciando tutti sul filo di lana, il Partito Deformatico ha fatto abbattere la scure contrattuale sulle radici delle Autonomie Municipali. Né ha voluto far svolgere, come avevamo insistentemente chiesto, l’unico strumento vero della democrazia (contraddicendo addirittura lo stesso nome che si sono scelti per il loro partito) che è il Referendum, strumento e simbolo di Libertà e Giustizia per la difesa dell’Autonomia. Giorno più nefasto di quello odierno non poteva ricorrere. Senza stare a sentire nessuno, il rosseggiante e sferrazzante treno-PD, incurante delle clamorose sconfitte cumulate in tutti questi anni, come quelle del referendum sulla fusione Senigallia-Morro D’Alba del 23 ottobre 2016, del Referendum Costituzionale del 4 dicembre 2016 e delle Elezioni Politiche dello 4 marzo 2018, ha tirato dritto e l’ha fatta grossa. Cade oggi, infatti il Mensilario (l’anniversario mensile) dell’Unione-Fusione che fa morire l’Autonomia Municipale con la firma del 16 marzo 2018. E adesso ci rimane una sola cosa da fare: rovesciare l’attuale maggioranza di sinistra che purtroppo abbiamo qui a Ostra Vetere e sostenere unanimemente “montenovonostro” a raggiungere la maggioranza nelle elezioni amministrative comunali anticipate. Solo così si allontanerà definitivamente lo spettro della riduzione di Montenovo a smunta e misera frazione periferica di Senigallia Magna. Solo "montenovonostro” promette infatti che, se gli verrà affidato con il voto dai nostri compaesani il compito di tornare a guidare il Comune, revocherà immediatamente tutti gli atti amministrativi lesivi della Libertà, dell’Autonomia e della Giustizia locale che solo “montenovonostro” programmaticamente difende. Solo così verrà fermato il pauroso progetto di rossa collettivizzazione e globalizzazione di beni, strutture, infrastrutture, servizi e personale che il PD ciecamente ha realizzato in danno della comunità locale. Dobbiamo tutti impedire che venga commesso uno scempio istituzionale che sarebbe tragicamente irreversibile, dopo 900 anni di Libertà e di autogoverno locale. Per questo lanciamo un accorato appello: uniamoci tutti ad aiutare Montenovo a sopravvivere e ad addebitare ai firmatari dello sciagurato accordo iugulatorio i pesi e i danni da loro stessi provocati. Chiamiamo tutti a collaborare, di qualunque idea politica anche diversa ma tuttavia orientata all’unico scopo di salvare il Comune di Montenovo, per formare una Lista Unica Per l’Autonomia che sia alternativa a quello che rimane del Partito Deformatico e sostenerla convintamente, spiegando bene a familiari, amici e conoscenti il gravissimo rischio che sta correndo il nostro paese ridotto com’è dopo un trentennio di amministrazioni rosse, salvo pochi anni di intermezzo. Solo una massiccia mobilitazione popolare potrà scongiurare il pericolo ormai definitivo, imposto artificiosamente da ciò che rimane della

 
Ostra Vetere: Anniversario della elezione di papa San Giovanni Paolo II il 16 ottobre 1978 PDF Stampa E-mail
Domenica 16 Ottobre 2022 17:32

Ostra Vetere: Anniversario della elezione di papa San Giovanni Paolo II il 16 ottobre 1978Il 16 ottobre si commemora l’anniversario della elezione di papa San Giovanni Paolo II, Karol Jósef Wojtyla, nato a Wadowice in Polonia il 18 maggio 1920 e defunto nella Città del Vaticano a Roma il 2 aprile 2005. E’ stato il 264° papa della Chiesa cattolica e vescovo di Roma, 6° sovrano dello Stato della Città del Vaticano. Fu eletto papa il 16 ottobre 1978. In seguito alla causa di beatificazione, il 1º maggio 2011 è stato proclamato beato dal suo immediato successore papa Benedetto XVI e viene festeggiato annualmente nel giorno del suo insediamento, il Ostra Vetere: Anniversario della elezione di papa San Giovanni Paolo II il 16 ottobre 197822 ottobre. Nella storia della Chiesa, non accadeva da circa un millennio che un papa proclamasse beato il proprio immediato predecessore. Il 27 aprile 2014, insieme a papa Giovanni XXIII, è stato proclamato santo da papa Francesco. Primo papa non italiano dopo 455 anni, cioè dai tempi di Adriano VI (1522-1523), è stato inoltre il primo pontefice polacco della storia e il primo proveniente da un Paese di lingua slava. Il suo pontificato è durato 26 anni, 5 mesi e 17 giorni ed è stato il terzo pontificato più lungo in assoluto, dopo quello del

 
Saltara (PU): Programma 2022 della rassegna Castelli d’aria PDF Stampa E-mail
Domenica 16 Ottobre 2022 17:28

Fano (PU): Programma 2022 della rassegna Castelli d’ariaCastelli d'aria - XVI Edizione Autunno 2022. Al via la nuova edizione della Rassegna degli itinerari organistici nella Val Metauro e Cesano giunta alla XVI edizione. Un ricco programma musicale per la valorizzazione dei preziosi strumenti storici del nostro territorio, ma anche occasioni per approfondire le conoscenze storiche ed artistiche delle località che ospitano gli eventi, incrementati grazie alla collaborazione di ‘Valli a scoprire’ dell’Assessorato al Turismo del Comune di Fano. Il programma dettagliato dei concerti e degli eventi paralleli è disponibile al link, in costante aggiornamento, o scansionando il qr-code. Per informazioni: www.laboratorioarmonico.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. 333 5688087.

da Laboratorio Armonico

 
Dall’Italia: ANPC e il 16 ottobre 1943-2022: 79° anniversario della deportazione degli Ebrei di Roma PDF Stampa E-mail
Domenica 16 Ottobre 2022 16:25

Dall’Italia: ANPC e il 16 ottobre 1943-2022: 79° anniversario della deportazione degli Ebrei di RomaDall'ANPC, Associazione Nazionale Partigiani Cristiani, riceviamo e pubblichiamo: "16 ottobre 1943-2022: 79° anniversario della deportazione degli Ebrei di Roma. Qualsiasi parola possiamo pronunciare è povera per onorare il sacrificio dei nostri "fratelli maggiori " sacrificati nella città che era la loro da millenni. La brutalità di chi non si riconosce parte della stessa umanità ancora oggi serpeggia in varie situazioni. Solo con la vigilanza e l'impegno a promuovere la fratellanza umana diventa sincera la nostra solidarietà e grato il ricordo. A loro dedichiamo lo splendido discorso della sen. Liliana Segre alla inaugurazione della XIX legislatura della nostra Repubblica parlamentare democratica. Alla sede della sovranità del popolo italiano è affidata la custodia dei valori scolpiti nella nostra costituzione".

da ANPC nazionale

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 16 ottobre PDF Stampa E-mail
Domenica 16 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 16 ottobre1839 - Quinta recita della replica dei burattini ne “L'innocente in periglio” con pochissimi spettatori a causa della pioggia continua. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 136).

1912 - Due giorni dopo l’offerta di arbitrati della Federazione Liberale Collegiale di Senigallia nella vertenza fra proprietari terrieri e contadini cattolici per la vertenza sul nuovo capitolato colonico, il presidente dell’Unione agricola Agostino Peverini chiede l’integrale accoglimento dell’ultimatum, altrimenti lo sciopero continua. (Raoul Mancinelli, Agostino Peverini, testo 002, 1979, p. 51).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a

 
Accadde nel Mondo il 16 ottobre PDF Stampa E-mail
Domenica 16 Ottobre 2022 00:00

Accadde nel Mondo il 16 ottobreIl 16 ottobre è il 289º giorno del Calendario Gregoriano (il 290º negli anni bisestili). Mancano 76 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

456 – Ricimero sconfigge l'imperatore romano Avito a Piacenza e diventa signore dell'Impero d'Occidente

1094 – Al Concilio d'Autunno, re Filippo I di Francia viene scomunicato da Ugo, vescovo di Lione, in nome di papa Urbano II, per aver ripudiato Berta d'Olanda e aver sposato la cugina Bertrada di Montfort

1472 – Pace di Pedralbes: la corona d'Aragona riprende la Catalogna del Nord e la Sardegna

 
Santo del giorno 16 ottobre: San Gallo eremita a Bregenz PDF Stampa E-mail
Domenica 16 Ottobre 2022 00:00

Santo del giorno 16 ottobre: San Gallo eremita a BregenzIl piú antico documento su Gallo è un frammento della Vita che B. Krusch data dalla fine del secolo VIII. Il monaco Vettino compose una seconda biografia tra l'816 e l'824. Valafrido Strabone scrisse, verso l'834, una terza Vita e rimaneggiò una raccolta di miracoli composta da Gozberto il Giovane, monaco di San Gallo. Una Vita ritmica, pervenuta sotto il nome dello stesso Valafrido, è in realtà di un anonimo del secolo IX. Altri documenti posteriori non apportano niente di nuovo. Nonostante queste Vitae, san Gallo è poco conosciuto. Scartate le leggende e ciò che è incerto, si può dire che, nato in Irlanda verso la metà del secolo VI, fu uno dei dodici discepoli di san Colombano, che lo accompagnarono nel continente. Visse prima a Luxenil col suo maestro, poi lo seguí di nuovo nei suoi spostamenti, specialmente quando partí per l'esilio l'anno 610. Insieme andarono fino a Bregenz, sulle rive del lago di Costanza, ma allorché Colombano dové partire per l'Italia, verso l'anno 612, si separarono e Gallo andò

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 556

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.