Banca_Marche.jpg

Login

Chi è online

 272 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home
Accadde nel Mondo il 1° luglio PDF Stampa E-mail
Sabato 01 Luglio 2023 00:00

Accadde nel Mondo il 1° luglioIl primo luglio è il 182º giorno del calendario gregoriano (il 183º negli anni bisestili). Mancano 183 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

69 – Il prefetto d'Egitto Tiberio Giulio Alessandro ordina alle proprie truppe di pronunciare un giuramento di fedeltà a Vespasiano come imperatore nell'anniversario dell'ascesa al trono.

1097 – Nella battaglia di Dorylaeum i Crociati sconfiggono i Turchi Selgiuchidi

1457 – Iniziano i lavori di costruzione del Naviglio Martesana guidati da Bertola da Novate

1690 – Battaglia del Boyne (data calcolata sul calendario giuliano)

 
Santo del giorno 1° luglio Sant'Eutizio (Euticio) martire in Umbria PDF Stampa E-mail
Sabato 01 Luglio 2023 00:00

Santo del giorno 1° luglio Sant'Eutizio (Euticio) martire in UmbriaSu Sant'Eutizio (Euticio) martire in Umbria una passio, composta nel centro dell'Umbria dopo la metà del secolo VII e prima del IX secolo e che nei lezionari porta nomi diversi a seconda delle commemorazioni dei personaggi ricordati, narra che sotto l’imperatore Giuliano l’Apostata (361-63) vennero dalla Siria a Roma un Anastasio con due figli, Eutizio e Brizio, e nove nipoti. Quando durante la persecuzione Anastasio fu decapitato, gli altri fuggirono per la via Cornelia, separandosi nel luogo detto Pax Sanctorum. Eutizio si recò in Tuscia conducendo vita eremitica presso il lago di Bolsena. Secondo il Lanzoni, questo Eutizio è il martire di Ferento, ricordato da san Gregorio Magno nei Dialoghi. L'autore della passio, infatti, con un procedimento familiare agli agiografi del tempo, unendo dati storici e favolosi, amalgamò insieme dodici santi della regione umbra, di cui aveva potuto avere notizia, senza curarsi delle contraddizioni cronologiche. La festa di Sant’Eutizio martire si celebra il primo luglio e il suo emblema iconografico è la palma del

 
Ostra Vetere: Ma l’area attrezzata per la tendopoli e l'eliporto perché non c’è? PDF Stampa E-mail
Venerdì 30 Giugno 2023 23:13

Ostra Vetere: Ma l’area attrezzata per la tendopoli e l'eliporto perché non c’è?Il comunicato odierno dell’INGV Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia informa sui terremoti in tempo reale. Alle ore 16.15 un terremoto di magnitudo 2.5 registrato al largo del Mar Adriatico Centrale con ipocentro profondo 9 km. Alle ore 11.46 un sisma di magnitudo 2.0 registrato ad Accumoli (RI) con ipocentro a 10 km. Alle ore 6.11 una scossa di terremoto di magnitudo 3.3 avvertita a Bolognola (MC) con ipocentro a 11 km. Replica di

 
Ostra Vetere: Mensilario della morte di papa Benedetto XVI il 31 dicembre 2022 PDF Stampa E-mail
Venerdì 30 Giugno 2023 18:50

Ostra Vetere: Mensilario della morte di papa Benedetto XVI il 31 dicembre 2022Il papa Benedetto XVI, Joseph Ratzinger, è morto la mattina del 31 dicembre 2022 alle ore 9.34 nel Monastero Mater Ecclesiae in Vaticano, e mentre la notizia faceva immediatamente il giro del mondo, messaggi e testimonianze di cordoglio sono cominciate ad arrivare da ogni continente. In Vaticano sono immediatamente cominciati i preparativi per i riti dei giorni successivi che, pur nella "semplicità" chiesta da Benedetto XVI, prevederanno i momenti pubblici nella Basilica e nella Piazza e anche l'arrivo di delegazioni straniere per le esequie. "La morte del Papa emerito Benedetto XVI è un lutto per l'Italia – ha affermato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella - La sua dolcezza e la sua sapienza hanno beneficato la nostra comunità e l'intera comunità internazionale. Con dedizione ha continuato a servire la causa della sua Chiesa nella veste inedita di Papa emerito con umiltà e serenità. La sua figura rimane indimenticabile per il popolo italiano. Intellettuale e teologo ha interpretato con finezza le ragioni del dialogo, della pace, della dignità della persona, come interessi supremi delle religioni. Con gratitudine guardiamo alla sua testimonianza e al suo esempio". I funerali di Benedetto XVI sono stati celebrati giovedì 5 gennaio 2022, alle 9.30, in Piazza San Pietro, in quella stessa piazza nella quale il nostro presidente Alberto Fiorani venne ricevuto da papa Benedetto XVI in qualità, allora, di Presidente del Coordinamento Regionale delle Confraternite e di Vice Presidente Nazionale delle Confraternite d’Italia, e durante la quale fece dono al pontefice di uno dei testi da lui scritti per il Centro di Cultura Popolare, il numero 63 - Alberto Fiorani, Pio IX e le confraternite, Ostra Vetere (AN) Centro Cultura Popolare, 2001, pp. 48, in memoria del nostro papa senigalliese Beato Pio IX, testo che papa Benedetto XVI apprezzò pubblicamente, come documentano le immagini allegate. Benedetto XVI, dopo la sua storica rinuncia al pontificato del febbraio 2013, ha terminato il suo viaggio terreno e il Centro di Cultura Popolare attende che i suoi tanti meriti di pastore buono e

 
Ostra Vetere: Mensilario dell'ultimo grave terremoto del 30 ottobre 2016 PDF Stampa E-mail
Venerdì 30 Giugno 2023 18:44

Ostra Vetere: Mensilario dell'ultimo grave terremoto del 30 ottobre 2016Oh! Insomma. Vi decidete o no a dirci perchè il nostro Comune è ancora privo di tendopoli ed eliporto? Nel 1983 l'allora lungimirante amministrazione comunale (niente a che vedere con quelle successive, miserelle) era riuscita ad ottenere un consistente finanziamento di 30 milioni di lire dalla Protezione Civile appena costituita e guidata dall'onorevole Zamberletti. Per questo aveva subito affidato l'incarico per il relativo progetto per la realizzazione di un’area attrezzata a tendopoli e di un eliporto proprio vicino al paese. Ma appena giunta, la nuova amministrazione nazional-socialista ha immediatamente iniziato a "sfasciare" tutto quello che ha trovato di buono, annullando quel progetto. E ha poi proseguito anche negli anni successivi, tant'è che è sotto gli occhi di tutti come è ridotto questo povero paese. Ma noi insistiamo e vogliamo sapere: perchè quei soldi sono stati distratti? Ce lo fate sapere o no? Perchè quelle opere, di cui avete privato la nostra comunità, sarebbero indispensabili in

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 30 giugno PDF Stampa E-mail
Venerdì 30 Giugno 2023 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 30 giugno1907 - Dopo una serie di agitazioni, un comunicato annuncia alla popolazione che è stato adottato un nuovo “patto colonico” che disciplina i rapporti fra mezzadri e proprietari dei terreni. (Raoul Mancinelli, Agostino Peverini, testo 002, 1979, p. 21).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere (AN), che sono indicate singolarmente nelle note, e che sono in continuo aggiornamento. Per approfondire le notizie, consultare i volumi originali, il cui elenco completo si trova nella pagina

 
Accadde nel Mondo il 30 giugno PDF Stampa E-mail
Venerdì 30 Giugno 2023 00:00

Accadde nel Mondo il 30 giugnoIl 30 giugno è il 181º giorno del Calendario Gregoriano (il 182º negli anni bisestili). Mancano 184 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

350 – L'usurpatore romano Nepoziano, della dinastia costantiniana, è sconfitto e ucciso dalle truppe dell'usurpatore Magnenzio a Roma.

1409 – La Battaglia di Sanluri combattuta tra la Repubblica Sardisca, unificata dal Giudicato d'Arborea, e i catalano-aragonesi del Regno di Sardegna vede una vittoria delle truppe Catalane che conquistano in questo modo l'isola dopo circa un centinaio di anni di tentativi. Questa battaglia rappresenta convenzionalmente la perdita della sovranità politica della nazione

 
Santo del giorno 30 giugno Santi Primi martiri della Chiesa di Roma PDF Stampa E-mail
Venerdì 30 Giugno 2023 00:00

Santo del giorno 30 giugno Santi Primi martiri della Chiesa di RomaSanti Primi martiri della Chiesa di Roma: l'odierna celebrazione introdotta dal nuovo calendario romano universale si riferisce ai protomartiri della Chiesa di Roma, vittime della persecuzione di Nerone in seguito all'incendio di Roma, avvenuto il 19 luglio del 64. Nerone perseguitò i cristiani perché, come dice Cornelio Tacito nel XV libro degli Annales: "Siccome circolavano voci che l'incendio di Roma fosse stato doloso, Nerone presentò come colpevoli,

 
Ostra Vetere: Mensilario dell’arrivo delle Suore in servizio all’Opera Pia “Buti” il 29 ottobre 1888 PDF Stampa E-mail
Giovedì 29 Giugno 2023 18:32

Ostra Vetere: Mensilario dell’arrivo delle Suore in servizio all’Opera Pia “Buti” il 29 ottobre 18881888 - Quattro suore gianelline, accompagnate dalla Madre Generale suor Maria Raffo e dalla Madre Vicaria suor Maria Agnese Prefumo, arrivano in paese alle ore quattro pomeridiane, provenienti da Senigallia. Due amministratori del Comune erano andati loro incontro con due carrozze: appena giunte, le suore hanno una calorosa accoglienza sia da parte del sindaco e degli amministratori dell'Opera Pia Buti che da parte della popolazione. (p. Rolando Maffoli o.f.m., Renzo Fiorani, Le suore figlie di Maria SS. dell'Orto, un secolo di assistenza a Ostra Vetere, testo 022, 1989, p. 30).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere (AN), che sono indicate singolarmente nelle note, e che sono in continuo aggiornamento. Per approfondire le notizie, consultare i volumi originali, il cui elenco completo si trova nella pagina

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 29 giugno PDF Stampa E-mail
Giovedì 29 Giugno 2023 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 29 giugno1820 - La sera terminarono le 21 recite al Teatro di Montenovo con felice successo, poichè tutti i cantanti cantarono sempre bene ed essendo stata una compagnia buonissima. L'Impresario Vincenzo Schiaroli di Iesi, tenore, ha guadagnato circa 40 scudi netti, perchè il nostro paese gli ha somministrato cibarie, viaggi, letti a tutti e infine anche tutta l'illuminazione al Teatro, e l'orchestra tutto gratis. Venne eseguito il quarto spartito per le due serate ultime, essendo venuto il celebre Nicola Majoranini di Iesi basso cantante, che riscosse un applauso generale, in particolare dai forestieri dei paesi limitrofi, che quasi ogni sera riempivano il Teatro e per tale effetto dopo avere replicata la sua grand'aria si videro volare

 
Accadde nel Mondo il 29 giugno PDF Stampa E-mail
Giovedì 29 Giugno 2023 00:00

Accadde nel Mondo il 29 giugnoIl 29 giugno è il 180º giorno del calendario gregoriano (il 181º negli anni bisestili). Mancano 185 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

1748 – Il Papa Benedetto XIV pubblica la Lettera Enciclica Magnae Nobis, sulle dispense per contrarre matrimonio con eretici in Polonia

1749 – Il nuovo governatore, Charles de la Ralière Des Herbiers, arriva all'Isle Royale (Isola di Capo Bretone)

1786 – Alexander Macdonnell, con oltre cinquecento highlander cattolici, lascia la Scozia per insediarsi nella Contea di Glengarry, Ontario

1807 – abolita la Federazione dei Sette Comuni

 
Santo del giorno 29 giugno Santi Pietro e Paolo apostoli PDF Stampa E-mail
Giovedì 29 Giugno 2023 00:00

Santo del giorno 29 giugno Santi Pietro e Paolo apostoliSolennità dei santi Pietro e Paolo Apostoli: il 29 di giugno la Chiesa commemora la solennità liturgica dei due apostoli e due personaggi diversi, ma entrambi fondamentali per la storia della Chiesa del primo secolo, così come nella costruzione di quelle radici dalle quali si alimenta continuamente la fede cristiana. Simone, figlio di Giona e fratello di Andrea, nato a Betsaida in Galilea, era un pescatore a Cafarnao e divenne apostolo di Gesù dopo che questi lo chiamò presso il lago di Galilea, dopo aver assistito alla pesca miracolosa. Da sempre tra i discepoli più vicini a Gesù fu l'unico, insieme al cosiddetto «discepolo prediletto», a seguire Gesù presso la casa del sommo sacerdote Caifa, fu costretto anch'egli alla fuga dopo aver rinnegato tre volte

 
Ostra Vetere: Ma l’area attrezzata per la tendopoli e l'eliporto perché non c’è? PDF Stampa E-mail
Mercoledì 28 Giugno 2023 23:33

Ostra Vetere: Ma l’area attrezzata per la tendopoli e l'eliporto perché non c’è?Il comunicato odierno dell’INGV Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia informa sui terremoti in tempo reale. Alle ore 13:59 registrata una scossa di magnitudo 2.1 a Santomenna (SA), ipocentro a 11 km. Alle ore 12.19 intenso terremoto di magnitudo 3.7 a Poggibonsi (FI), ipocentro a 10 km di profondità. Alle ore 00.12 una forte scossa di magnitudo 3.1 a Zafferana Etnea (CT), ipocentro profondo 3 km. Tra terremoti vicini e lontani non si può che nutrire preoccupazioni. Gli unici che non si preoccupano sono gli amministratori comunali, nonostante i danni registrati negli anni recenti anche da noi, dove tuttora il monumento più importante del paese,

 
Ostra Vetere: Mensilario degli indagati sindaco e assessori per abuso d’ufficio il 28 marzo 2018 PDF Stampa E-mail
Mercoledì 28 Giugno 2023 18:35

Ostra Vetere: Mensilario degli indagati sindaco e assessori per abuso d’ufficio il 28 marzo 2018Già lo scorso Giovedì 05 Aprile 2018 avevamo dovuto dare notizia che il sindaco e assessori di Ostra Vetere erano stati posti sotto inchiesta per abuso d’ufficio fin dal precedente 28 marzo, come documentava il giornale on-line “Centropagina” intitolato “Abuso d’ufficio per la giunta di Ostra Vetere: indagati sindaco, vice e due assessori” appunto del 28 marzo 2018 a firma della giornalista Marina Verdenelli (http://www.centropagina.it/senigallia/abuso-dufficio-per-la-giunta-di-ostra-vetere-indagati-sindaco-vice-e-due-assessori/), che per correttezza abbiamo riprodotto integralmente nel nostro comunicato intitolato “Ostra Vetere: Emmò? Còmo la mettèssima?” (http://www.ccpo.it/comunita/montenovonostro/43032-ostra-vetere-emmo-como-la-mettessima), nel quale anticipavamo che, come facciamo sempre, ci riservavamo di commentare successivamente la clamorosa notizia. Trascorso qualche giorno per far decantare la situazione, ci siamo sentiti pronti ad affrontare l’argomento per dire subito che questa cosa non fa bene al paese e noi siamo davvero dispiaciuti per questo. Ci dispiace per il paese, quindi. Ma ci dispiace anche per gli amministratori coinvolti nella scabrosa vicenda e anzi auguriamo loro di uscire presto e bene e completamente scagionati, come poi è stato comunicato. E’ stato certamente un duro colpo alla credibilità delle persone coinvolte, anche per il capo di imputazione: “abuso d’ufficio”. Non è certo poca cosa essere accusati di aver male esercitato il potere conferito dal mandato popolare. Significava che gli inquirenti avevano ipotizzato il reato imputato e sarebbe spettato poi alla magistratura arrivare fino in fondo e decidere, infine, se rinviare a giudizio i quattro esponenti di sinistra oppure, come avevamo augurato loro, di archiviare tutto

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 28 giugno PDF Stampa E-mail
Mercoledì 28 Giugno 2023 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 28 giugno1837 - La Compagnia Strionica che aveva recitato al Teatro Condominiale di Montenovo è tornata in Corinaldo, ma hanno pubblicato che sarebbe tornata il primo luglio. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 117).

1881 – Dopo che 220 cittadini montenovesi avevano comunicato al Municipio la ferma intenzione di vedere tutelati i diritti del proprio Paese sull’antico nome di Ostra provocando una Adunanza Consiliare perchè provvedesse all'uopo, il Consiglio Comunale a unanimità dei 15 Consiglieri presenti, per essere gli altri 5 impediti ed altrove domiciliati, affermava il proprio diritto deliberando il cambiamento di

 
Accadde nel Mondo il 28 giugno PDF Stampa E-mail
Mercoledì 28 Giugno 2023 00:00

Accadde nel Mondo il 28 giugnoIl 28 giugno è il 179º giorno del calendario gregoriano (il 180º negli anni bisestili). Mancano 186 giorni alla fine dell'anno. È l'unico giorno dell'anno composto da due numeri perfetti differenti. Il 6 giugno è invece l'unico giorno composto dallo stesso numero perfetto.

Eventi

416 – Il praefectus urbi di Costantinopoli, Urso, organizza degli spettacoli nel teatro della città per celebrare la vittoria di Onorio sull'usurpatore Prisco Attalo.

1228 – Federico II parte da Brindisi per la Sesta crociata

1389 – Le forze ottomane sconfiggono quelle

 
Santo del giorno 28 giugno San Paolo I papa PDF Stampa E-mail
Mercoledì 28 Giugno 2023 00:00

Santo del giorno 28 giugno San Paolo I papaDi San Paolo I papa, due fratelli papi, uno dopo l’altro: mai accaduto prima, e mai più dopo. Morto il 26 aprile 757 in Laterano il papa Stefano II, e prima ancora di seppellirlo in San Pietro, la maggioranza di clero, nobili e popolo di Roma chiamò a succedergli il diacono Paolo: assistette fino all’ultimo il fratello e ne prese il posto per guidare la Chiesa in una situazione del tutto nuova. Al tempo di Stefano II terminò il dominio dell’Impero d’Oriente su Roma e gran parte dell’Italia centrale, e rapidamente entrò in quei territori il re longobardo Astolfo, che assediò Roma e saccheggiò le catacombe fuori città. Dal regno dei Franchi intervenne allora in soccorso del Pontefice Pipino (detto “il Breve” per la sua bassa statura), che con due campagne militari

 
Ostra Vetere: Mensilario della presentazione ufficiale del movimento civico “montenovonostro” il 27 aprile 2013 PDF Stampa E-mail
Martedì 27 Giugno 2023 18:39

Ostra Vetere: Mensilario della presentazione ufficiale del movimento civico “montenovonostro” il 27 aprile 2013Il 27 aprile 2013 ha iniziato la sua attività di servizio al paese la nuova formazione paesana: "montenovonostro", la lista che ci sarà comunque. Alle 11,59 di quel giorno, un minuto prima della scadenza del termine per la presentazione delle liste dei candidati alle successive elezioni amministrative anticipate, è stato depositato in Comune il contrassegno di lista con la seguente lettera, assunta a protocollo n. 3065 del 27 aprile 2013: "la lista “montenovonostro” nata su sollecitazioni di compaesani, con la presente deposita il regolare contrassegno che distinguerà l’attività pubblica della iniziativa di servizio al paese a far data da oggi, ultimo giorno utile per la presentazione delle liste dei candidati nelle elezioni

 
Ostra Vetere - Mensilario della proclamazione di Traiano a imperatore romano il 27 gennaio 98 d.C. PDF Stampa E-mail
Martedì 27 Giugno 2023 18:36

Ostra Vetere - Mensilario della proclamazione di Traiano a imperatore romano il 27 gennaio 98 d.C.Marco Ulpio Nerva Traiano  (Italica, 18 settembre 53 – Selinunte in Cilicia, 8 agosto 117) imperatore romano regnante dal 98 al 117 d.C., nacque nella città romana spagnola di Italica (odierna Santiponce, non lontano dall'attuale Siviglia) fondata e abitata da coloni italici nel 206 a.C. da un insieme di veterani (legionari romani e alleati italici) feriti o malati dell'esercito di Scipione Africano, nella Hispania Baetica (attuale Andalusia, Spagna). Il ramo traianeo della Gens Ulpia proveniva dall'Umbria, in particolare da Todi. Suo padre Marcus Ulpius Traianus, anche lui nato nella città di Italica in Hispania, era senatore, e quindi Traiano apparteneva a una famiglia senatoria. Nell'88 ottenne il comando come legatus legionis della legio VII Gemina, che era posizionata nel nord della Spagna. E mentre era al comando della legione spagnola, Domiziano gli ordinò durante l'inverno dell'88/89 di sopprimere la ribellione di Lucio Antonio Saturnino a Mogontiacum (Magonza), nella Germania Superiore. Ma la rivolta di Saturnino fu repressa nel sangue da Aulo Bucio Lappio Massimo prima che Traiano potesse intervenire. Per ricompensarlo della sua fedeltà Domiziano lo fece console con Manio Acilio Glabrione nel 91. Valente militare e popolare comandante, venne adottato

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 27 giugno PDF Stampa E-mail
Martedì 27 Giugno 2023 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 27 giugno1837 – Quarta recita al Teatro Condominiale di Montenovo con la rappresentazione della “Vita, martiri, miracoli, morte, e gloria di santa Filomena” che fu gradita molto per come rappresentata, ma la composizione restò alquanto criticata. Fu pienissimo il Teatro e riscosse alla porta scudi 3. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, pp. 116-117).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere (AN), che sono indicate singolarmente nelle note, e che sono in continuo aggiornamento. Per approfondire le notizie,

 
Accadde nel Mondo il 27 giugno PDF Stampa E-mail
Martedì 27 Giugno 2023 00:00

Accadde nel Mondo il 27 giugnoIl 27 giugno è il 178º giorno del Calendario Gregoriano (il 179º negli anni bisestili). Mancano 187 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

1463 – papa Pio II ratifica il trattato con San Marino che ne definisce i confini (rimasti poi inalterati fino ad oggi)

1512 – Con il Giuramento di Teglio la Valtellina viene ufficialmente annessa ai Grigioni. Vi rimarrà fino al 1797

1544 – Kair-Ad-Din Barbarossa tenta di conquistare Amalfi, ma non ci riesce, grazie all'intervento di Sant'Andrea Apostolo, protettore di Amalfi.

 
Santo del giorno 27 giugno Beato Benvenuto da Gubbio PDF Stampa E-mail
Martedì 27 Giugno 2023 00:00

Santo del giorno 27 giugno Beato Benvenuto da GubbioBeato Benvenuto da Gubbio, nobile cavaliere eugubino, Benvenuto, ricevuto nell'Ordine da san Francesco nel 1222 in qualità di fratello laico, fu destinato al servizio dei lebbrosi negli ospedali, giungendo in questo umile e laborioso ministero alle vette della santità. Si distinse, inoltre, per la contemplazione, per l'amore alla Eucaristia e per la pazienza nelle lunghe e gravi malattie. Morì a Corneto nella Puglia (Capitanata) verso il 1232. Tanto si divulgò la fama dei suoi strepitosi prodigi, registrati dagli antichi annalisti dell'Ordine, che Gregorio IX, nel 1236, diede ai vescovi di Melfi, Molfetta e Venosa l'incarico di raccogliere le informazioni per la canonizzazione. Il processo non ebbe

 
Ostra Vetere: Anniversario della morte dell’abate don Pietro Bonucci il 26 giugno 1978 PDF Stampa E-mail
Lunedì 26 Giugno 2023 19:09

Ostra Vetere: Anniversario della morte dell’abate don Pietro Bonucci il 26 giugno 1978Ricorre oggi l’anniversario della morte dell’abate don Pietro Bonucci. Era nato ad Arcevia il 19 marzo 1910 e appena trentenne, giovane sacerdote, venne nominato abate dell’abbazia di Santa Maria Annunziata di Piazza di Ostra Vetere, dove giunse da Senigallia il 24 aprile 1940 e dove rimase per lunghi decenni alla guida della parrocchia. Nei primi anni del suo ministero visse il terribile periodo della seconda guerra mondiale, compreso il tragico passaggio del fronte di guerra nel 1944. Stava celebrando la Messa mattutina quando una delle cannonate che funestarono il paese colpì anche l’abside della chiesa, provocando gravi danni, tanto che dovette interrompere la celebrazione per spostarsi presso il rifugio sotto il Palazzo Marulli, coperto di polvere delle macerie. Guidò poi con

 
Ostra Vetere: Mensilario della nascita a Jesi il 26 dicembre 1194 dell’imperatore Federico II che voleva sottomettere Montenovo PDF Stampa E-mail
Lunedì 26 Giugno 2023 19:05

Ostra Vetere: Mensilario della nascita a Jesi il 26 dicembre 1194 dell’imperatore Federico II che voleva sottomettere MontenovoFederico Ruggero di Hohenstaufen nacque a Jesi (AN) il 26 dicembre 1194, è stato re di Sicilia con il titolo di Federico I dal 1198 al 1250, duca di Svevia con il titolo di Federico VII dal 1212 al 1216, re dei Romani dal 1212 e poi imperatore del Sacro Romano Impero con il titolo di Federico II, eletto nel 1211, incoronato dapprima ad Aquisgrana nel 1215 e, successivamente, a Roma dal papa nel 1220 e re di Gerusalemme dal 1225 per matrimonio, autoincoronatosi nella stessa Gerusalemme nel 1229. Apparteneva alla nobile famiglia sveva degli Hohenstaufen. Discendeva per parte di madre dai normanni di Altavilla (Hauteville in francese), conquistatori di Sicilia e fondatori del regno di Sicilia. Conosciuto con l'appellativo di stupor mundi ("meraviglia o stupore del mondo"), Federico II era dotato di una personalità poliedrica e affascinante che, fin dalla sua epoca, ha polarizzato l'attenzione degli storici e del popolo, producendo anche una lunga serie di miti e leggende popolari, nel bene e nel male. Il suo mito finì per confondersi con quello del nonno paterno, Federico Barbarossa. Il carisma di Federico II è stato tale che, all'indomani della sua morte avvenuta a Fiorentino di Puglia (Torremaggiore) il 13 dicembre 1250, il figlio Manfredi, futuro re di Sicilia, in una lettera indirizzata al fratello Corrado IV, lo citava così: "Il sole del mondo si è addormentato, lui che brillava sui popoli, il sole dei giusti, l'asilo della pace". Questo il comprensibile elogio filiale. E tale il comprensibile elogio sia della città natale, Jesi in provincia di Ancona nelle Marche, dove era fortunosamente nato sotto una tenda nella piazza a lui ora dedicata, e che gli dedicò anche una statua di bronzo e un Museo a lui intitolato, come pure della città dove morì il 13 dicembre 1250 a Fiorentino di Puglia (Torremaggiore). Eppure tali giubilazioni non sono unanimi e generalizzate. Infatti non facciamo altrettanto noi di Montenovo (Ostra Vetere), per i motivi ampiamente illustrati in uno dei volumi della nostra collana di testi, il n. 7 di Alberto Fiorani e p. Rolando Maffoli o.f.m., Il processo del 1252 per l'incastellamento di alcune famiglie barbaresi a Montenovo, Ostra Vetere (AN) Centro Cultura Popolare, 1981, pp. 64, che così ci informa, alle pagine 15-18: “Nella Marca d’Ancona la fine del XII secolo vede l'affermarsi dei liberi Comuni stretti in una lega, capeggiata da Ancona ed Osimo, e sostenuta dal pontefice Innocenzo III, lega che costringe l'ultimo marchese imperiale Marqualdo d'Anweiler a fuggire in Sicilia. La morte dell'imperatore Enrico VI e la minore età di Federico II, privando dell'appoggio militare le signorie locali, accelerano il processo di proliferazione delle nuove realtà comunali. La progressiva affrancazione delle popolazioni della nostra zona (V. VILLANI,  Nascita di un Comune - Serra de' Conti nel Comitato di Senigallia (sec. X-XIII) - Comune di Serra de' Conti, Biblioteca Comunale 1980 - p. 90) vede prima il fiorire dell'autonomia locale dei Comuni di Monte Bodio (oggi Ostra), di Rocca Contrada (oggi Arcevia) ai quali si aggiungono poi i Comuni di Corinaldo e di Montenovo (oggi Ostra Vetere) che troviamo già organizzati e riconosciuti nel 1230, mentre a

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 26 giugno PDF Stampa E-mail
Lunedì 26 Giugno 2023 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 26 giugno1837 - Terza recita al Teatro Condominiale di Montenovo, dove fu rappresentata la commedia brillante “Il trionfo del bel sesso” che fu gradita molto. Riscosse alla porta scudi 2.33. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 116).

1978 - Don Pietro Bonucci, nato a Arcevia il 19 marzo 1910 e proveniente da Senigallia il 24 aprile 1940, per tanti anni abate parroco dell’Abbazia di Santa Maria Annunziata di Piazza, morì il 26 giugno 1978 (http://www.ccpo.it/centro-cultura-popolare/comunicati/37242-ostra-vetere-anniversario-della-nascita-dellabate-don-pietro-bonucci).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a

 
Accadde nel Mondo il 26 giugno PDF Stampa E-mail
Lunedì 26 Giugno 2023 00:00

Accadde nel Mondo il 26 giugnoIl 26 giugno è il 177º giorno del calendario gregoriano (il 178º negli anni bisestili). Mancano 188 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

363 – L'imperatore romano Giuliano l'Apostata viene ucciso durante la ritirata dall'Impero sasanida. Le truppe eleggono Gioviano nuovo imperatore.

684 – Benedetto II diventa Papa

1288 – A Pieve al Toppo, presso Civitella in Val di Chiana (AR), i ghibellini aretini sconfiggono i guelfi senesi nella battaglia delle Giostre del Toppo

1483 – Riccardo III diventa re d'Inghilterra

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 601

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.