a MONTENOVO i fatti nostri del 25 giugno PDF Stampa E-mail
Venerdì 25 Giugno 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 25 giugno1837 - Seconda recita al Teatro Condominiale in cui venne rappresentato “Il Discolo, e l'Ipocrita”, opera buffa che restò gradita assai e riscosse alla porta scudi 2.45. Con l’occasione si è rappacificata la nostra Banda musicale, per cui tutti i musicisti suonarono. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 116).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere (AN), che sono indicate singolarmente nelle note, e che sono in continuo aggiornamento. Per approfondire le notizie, consultare i volumi originali, il cui elenco

 
Accadde nel Mondo il 25 giugno PDF Stampa E-mail
Venerdì 25 Giugno 2021 00:00

Accadde nel Mondo il 25 giugnoIl 25 giugno è il 176º giorno del Calendario Gregoriano (il 177º negli anni bisestili). Mancano 189 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

841 – Battaglia di Fontenoy-en-Puisaye

1183 – Pace di Costanza: dopo la sconfitta nella battaglia di Legnano, Federico Barbarossa riconosce la Lega Lombarda e dà concessioni ai Comuni che la componevano.

1243 – Sinibaldo Fieschi dei Conti di Lavagna diventa Papa Innocenzo IV

1530 – La Confessione di Augusta viene presentata alla Dieta all'Imperatore del Sacro Romano Impero dai principi e principi-elettori

 
Santo del giorno 25 giugno: Sant'Adalberto di Egmond diacono e abate PDF Stampa E-mail
Venerdì 25 Giugno 2021 00:00

Santo del giorno 25 giugno: Sant'Adalberto di Egmond diacono e abate

Se­condo la Vita, composta per ordine di Egberto vescovo di Treviri (977-993) da Ruoperto, monaco di Mettlach, Adalberto si trasferì dal­l'Inghilterra, sua patria, in Olanda, al seguito di san Willibrordo, di cui fu discepolo e zelante colla­boratore nella evangelizzazione dei Frisoni. Sottoscrisse, con altri aba­ti, un diploma di Pipino a san Willibrordo nel 714. Sembra certo che sia stato diacono (levita Christi) e abbia fon­dato una chiesa ad Egmond, presso Alkmaer, nel­l'Olanda del nord. Si ignora l'anno della sua morte, che, se è giusta l'identificazione con l'Adalberto del diplo­ma di Pipino, dovette avvenire dopo il 714. Gli furono attribuiti molti miracoli sia nella Vita già citata, sia in un altro scritto composto ad Egmond nei secoli XII e XIV. Le più antiche memorie del culto ri­salgono al secolo X. Risulta venerato sia ad Egmond, dove la tradizione localizza il suo sepolcro e dove, al tempo di Carlo il Semplice, nel 923, il conte Teodorico II eresse un monastero che portava il suo nome; sia anche nelle diocesi di Treviri e di Colonia. Il

 
Ostra Vetere: Alleghiamo il libro su “Il Patrono San Giovanni Battista” PDF Stampa E-mail
Giovedì 24 Giugno 2021 18:09

Ostra Vetere: Alleghiamo il libro su “Il Patrono San Giovanni Battista”Oggi è la festa del patrono del paese, san Giovanni Battista. Già più di trent'anni fa, al patrono cittadino il Centro di Cultura Popolare aveva dedicato un volumetto, il 19.mo della collana di testi, di Alberto Fiorani, intitolato appunto "Il patrono san Giovanni Battista", edito il 24 giugno 1988 e del quale è stato necessario ristamparne una seconda edizione nel novembre del 2001, una terza a giugno 2005 e infine una quarta nel gennaio 2012, poichè le copie stampate sono andate presto esaurite. L'idea di quella monografia era venuta tempo fa, nell'ambito dei programmi di promozione culturale elaborati per l'attuazione degli scopi istituzionali dal Centro di Cultura Popolare. D'altra parte i motivi di fondo dell'avvertibile esigenza della riscoperta dei valori ideali, culturali, religiosi, civili, storici e artistici legati al culto del santo patrono san Giovanni Battista sono tutti ben presenti nella opinione pubblica locale. Prova ne è non solo l'alto numero di concittadini che si chiamano con lo stesso nome del patrono Giovanni, dei suoi diminutivi, derivati, composti (come Gianni, Giovannino, Giannino, Giancarlo, Gianfranco, Gianluca,

 
Ostra Vetere: La reliquia del Patrono San Giovanni Battista PDF Stampa E-mail
Giovedì 24 Giugno 2021 18:03

Ostra Vetere: La reliquia del Patrono San Giovanni BattistaNel giorno della festa patronale, il Centro di Cultura Popolare ritiene opportuno pubblicare nuovamente l’articolo pubblicato appena 3 giorni fa sulla Gazzetta dj (http://www.ccpo.it/centro-cultura-popolare/comunicati/60598-ostra-vetere-ritrovata-dopo-secoli-a-firenze-la-reliquia-del-patrono-san-giovanni-battista). L'agenzia giornalistica ANSA pubblica oggi una notizia che ci interessa particolarmente per una serie di convergenti motivi. E' stata ritrovata dopo secoli a Firenze la Reliquia del patrono San Giovanni Battista. San Giovanni Battista è il patrono di numerosissimi Comuni, tra cui Firenze, Fabriano e, appunto, Ostra Vetere. A tre giorni dalla festa patronale, che ricorre il prossimo 24 giugno, in occasione della natività del nostro patrono in quel lontanissimo giorno dell'anno 24 avanti Cristo, la notizia quindi è clamorosa anche per noi. Ecco come riporta la notizia l'Agenzia Anza: "Ritrovata dopo secoli reliquia S. Giovanni Battista. Rinvenuta tra oreficerie custodite in Museo del Duomo di Firenze. (ANSA) - FIRENZE, 21 GIU - Scoperta o

 
Jesi: Paolo Morosetti nuovo presidente Fondazione Carisj PDF Stampa E-mail
Giovedì 24 Giugno 2021 17:21

Jesi: Paolo Morosetti nuovo presidente Fondazione CarisjTerminando il 24 maggio 2021 il mandato quadriennale, affidato nel 2017 agli amministratori e sindaci della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, giusto ieri, mercoledì 23 giugno, si è riunito l’Organo di indirizzo per procedere al loro rinnovo. Dopo il saluto del Presidente uscente e le comunicazioni di rito relative alle procedure fissate dallo statuto, i lavori sono proseguiti con le espressioni di voto da parte degli aventi diritto. L’Assemblea si è poi conclusa con l’elezione all’unanimità degli amministratori e sindaci, che rimarranno in

 
Dalle Marche: Confronto sulla legge regionale per le Start Up nelle Marche PDF Stampa E-mail
Giovedì 24 Giugno 2021 17:18

Dalle Marche: Confronto sulla legge regionale per le Start Up nelle MarcheSi chiude ad Ascoli Piceno il ciclo di incontri. Confronto sulla legge regionale per le Start Up nelle Marche. Carloni: “Puntare su innovazione, conoscenza e creatività”. Due gli appuntamenti ospitati nelle sedi della Camera di Commercio delle Marche. Si è chiuso ad Ascoli Piceno ieri pomeriggio, nella sede della Camera di Commercio delle Marche, il mini ciclo di due incontri che la Regione Marche ha organizzato per illustrare la nuova legge (L.R. 29 aprile 2021) dedicata alle Start Up. Dopo l'incontro di lunedì scorso a Pesaro (sempre nella sede della

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 24 giugno PDF Stampa E-mail
Giovedì 24 Giugno 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 24 giugno1588 - Gli statuti montenovesi "Statutorum Ecclesiasticae Terrae Monti Novi volumen", stampati a Macerata dalla "Typographia Sebastiani Martellini" - MDLXXXVIII", nel Libro Primo "Degli Uffici", Rubr. I, confermano le norme sulla celebrazione della festa patronale "De pallio offerendo Ecclesiae Sancti Johannis Baptistae" sulla offerta del pallio alla chiesa di San Giovanni rurale di Montenovo, presso la quale si svolgevano i festeggiamenti. (Alberto Fiorani, Il patrono san Giovanni Battista, testo 019, 1988, p. 14).

1837 - In Teatro va in scena la Compagnia Istrionica di Vincenzo Zannoni con la tragedia “Corradina d'Este” dell’Avvelloni, che ebbe gran

 
Accadde nel Mondo il 24 giugno PDF Stampa E-mail
Giovedì 24 Giugno 2021 00:00

Accadde nel Mondo il 24 giugnoIl 24 giugno è il 175º giorno del Calendario Gregoriano (il 176º negli anni bisestili). Mancano 190 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

217 a.C. – Battaglia del Lago Trasimeno. Annibale distrugge l'esercito Romano comandato dal console Gaio Flaminio

1314 – Battaglia di Bannockburn. le forze scozzesi guidate da Robert the Bruce sconfiggono Edoardo II d'Inghilterra. La Scozia riconquista la sua indipendenza

1497 – Amerigo Vespucci raggiunge il continente americano in una spedizione insieme a Juan de la Cosa e Giovanni Caboto sbarca in Nord

 
Santo del giorno 24 giugno: Santi Agoardo e Agilberto e compagni martiri PDF Stampa E-mail
Giovedì 24 Giugno 2021 00:00

Santo del giorno 24 giugno: Santi Agoardo e Agilberto e compagni martiriNel villaggio di Créteil nel territorio di Parigi, avvenne la passione dei santi Agoardo e Agilberto (o Gilberto) e di molti altri martiri. Il primo che li ricorda il 24 giugno è Usuardo nel suo Martirologio: «In territorio Parisiensi, vico Cristollo, passio sanctorum Agoardi et Gliberti cum aliis innumeris promiscui sexus ». Queste brevi parole, ripetute nel Martirologio Romano (p. 252), furono amplificate da un autore anonimo fra il secolo X e il XII fino a farne una Vita (BHL, I, p. 28, n. 168), seppure priva di valore storico. I Bollandisti ci informano che il piccolo paese di Créteil «celebris habetur

 
Ostra Vetere: Il Patrono San Giovanni Battista ci indica la strada giusta PDF Stampa E-mail
Mercoledì 23 Giugno 2021 17:47

Ostra Vetere: Il Patrono San Giovanni Battista ci indica la strada giustaNon ebbe timore, il nostro patrono San Giovanni Battista Precursore, di additare al tiranno Erode Antipa le sue malefatte. Forte del suo potere tirannico, Erode Antipa era figlio di Erode il Grande e della sua quarta moglie, la samaritana Maltace. Fu tetrarca della Galilea e della Perea dal 4 a.C. al 39 d.C.. Il suo regno quindi, come già quello di suo padre, non era completamente indipendente, poiché di fatto dipendeva da Roma. Durante un soggiorno a Roma, Erode Antipa intrecciò una relazione con Erodiade,

 
Ostra Vetere: Il “fogarone” della notte della vigilia di San Giovanni PDF Stampa E-mail
Mercoledì 23 Giugno 2021 17:38

Ostra Vetere: Il “fogarone” della notte della vigilia di San GiovanniC’era un tempo in cui a Montenovo le tradizioni erano particolarmente praticate da attenti volenterosi e coralmente seguite dalla popolazione. E perdurarono anche dopo che il paese aveva cambiato nome in Ostra Vetere. Così, fino a tutti gli anni Sessanta, gli abitanti del terziere di Porta Pesa non mancavano mai di solennizzare le più importanti ricorrenze religiose, care alla sensibilità della gente: nella vigilia di San Giovanni Battista, nella vigilia dell’Assunta, nella vigilia della Madonna di Loreto e nella vigilia di Santa Lucia erano i ragazzi del terziere che, di buon mattino, andavano in campagna a raccogliere “fascine” di legna da portare sulla piazza di Porta Pesa, vicino alla “pompa”, accatastandole fino a farne una grande pira sotto l’attento occhio dei familiari e parenti. All’imbrunire (d’estate capitava dopo cena) gli abitanti delle vie circostanti si radunavano sulla piazza della Pesa e allora veniva acceso il “fogarone” che bruciava

 
Ostra Vetere: L’acqua d'odore e la guazza di San Giovanni PDF Stampa E-mail
Mercoledì 23 Giugno 2021 17:26

Ostra Vetere: L’acqua d'odore e la guazza di San GiovanniLa vigilia di San Giovanni, nella tradizione culturale popolare, è ricca di credenze e superstizioni, tutte elencate nel volume 19 della collana di testi del Centro di Cultura Popolare. Il culto ufficiale al santo patrono, convinto e radicato per secoli nella tradizione religiosa della popolazione, ha infatti trovato un contrappunto nella nascita, sviluppo e persistenza di numerose credenze e superstizioni popolari, legate sia alla celebrazione della vigilia, che della festa, che soprattutto della notte fra il 23  e il 24 giugno. Il giorno della vigilia era dedicato

 
Ostra Vetere: Vigilia di San Giovanni Battista PDF Stampa E-mail
Mercoledì 23 Giugno 2021 17:12

Ostra Vetere: Vigilia di San Giovanni BattistaDomani è la festa del patrono del paese, san Giovanni Battista, e quindi oggi è la vigilia. Già più di trent'anni fa, al patrono cittadino il Centro di Cultura Popolare aveva dedicato un volumetto, il 19.mo della collana di testi, di Alberto Fiorani, intitolato appunto "Il patrono san Giovanni Battista", edito il 24 giugno 1988 e del quale è stato necessario ristamparne una seconda edizione nel novembre del 2001, una terza a giugno 2005 e infine una quarta nel gennaio 2012, poichè le copie stampate sono andate presto esaurite. L'idea di quella monografia era venuta tempo fa, nell'ambito dei programmi di promozione culturale elaborati per l'attuazione degli scopi istituzionali dal Centro di Cultura Popolare. D'altra parte i motivi di fondo dell'avvertibile esigenza della riscoperta dei valori ideali, culturali, religiosi, civili, storici e artistici legati al culto del santo patrono san Giovanni Battista sono tutti ben presenti nella opinione pubblica locale. Prova ne è non solo l'alto numero di concittadini che si chiamano con lo stesso nome del patrono Giovanni, dei suoi diminutivi, derivati, composti (come Gianni, Giovannino, Giannino, Giancarlo, Gianfranco,

 
Dalle Marche: Il ministro onorevole Mara Carfagna in visita nelle Marche PDF Stampa E-mail
Mercoledì 23 Giugno 2021 17:04

Dalle Marche: Il ministro onorevole Mara Carfagna in visita nelle MarcheOggi 23 giugno, il Ministro per il Sud e la coesione territoriale, on. Mara Carfagna, sarà in visita nelle Marche, ad Ascoli Piceno. Il programma prevede alle ore 12,30 un incontro al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno, con il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, l’assessore alla Ricostruzione, Guido Castelli, e con i sindaci dei comuni terremotati. Successivamente alle ore 15 è convocato il

 
Da Bologna: L’Istituto De Gasperi e la questione democratica PDF Stampa E-mail
Mercoledì 23 Giugno 2021 12:10

Da Bologna: L’Istituto De Gasperi e la questione democraticaDall'Istituto De Gasperi di Bologna riceviamo e pubblichiamo: "Relazioni industriali e questione democratica: le regole del gioco in Italia in una prospettiva comparata Mercoledì 23 GIUGNO 2021 ore 17:30 su canale GoToMeeting. LINK per partecipare sulla piattaforma GoToMeeting

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 23 giugno PDF Stampa E-mail
Mercoledì 23 Giugno 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 23 giugno1868 - Anche gli spettacoli di arte varia trovavano ospitalità nel Teatro comunale in questo periodo: il Sindaco, infatti, con suo atto del 23 giugno 1868, permetteva a Fortunato Vigoreaux, olandese in tournèe, di tenere dei "giuochi ginnici" durante la sua permanenza di quindici giorni nel nostro paese. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, pp. 153-154).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere (AN), che sono indicate singolarmente nelle note, e che sono in continuo aggiornamento. Per approfondire le notizie,

 
Accadde nel Mondo il 23 giugno PDF Stampa E-mail
Mercoledì 23 Giugno 2021 00:00

Accadde nel Mondo il 23 giugnoIl 23 giugno è il 174º giorno del Calendario Gregoriano (il 175º negli anni bisestili). Mancano 191 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

79 - Roma: Tito succede a Vespasiano come Imperatore romano

1565 - Sull'isola di Malta, assediata dai Turchi, cade la difesa di Forte Sant'Elmo

1713 - Ai residenti francesi di Acadia viene dato un anno per decidere se dichiarare fedeltà al Regno Unito o lasciare la Nuova Scozia (Canada)

1796 - Armistizio di Bologna fra il Papato (pontefice Pio VI) e la Francia nella persona del

 
Santo del giorno 23 giugno: Santi Zenone e Zena martiri PDF Stampa E-mail
Mercoledì 23 Giugno 2021 00:00

Santo del giorno 23 giugno: Santi Zenone e Zena martiriIl culto per san Zenone e san Zena, rimase sconosciuto nell’Occidente cristiano, fino a quando il cardinale Cesare Baronio (1538-1607), estensore del “Martirologio Romano”, li inserì nella sua opera al 23 giugno, basandosi su notizie tratte da un Sinassario bizantino. Il racconto della vicenda del martirio dei due santi martiri, Zenone ufficiale dell’esercito imperiale e Zena suo schiavo, mette in risalto, oltre la grande fede cristiana che ambedue professavano, anche la grande devozione dello schiavo verso il suo buon padrone. In un mondo dove gli schiavi erano trattati e considerati come bestie da usare e dominare, il sorgere di un sentimento di fedeltà da un lato e di comprensione e bontà dall’altro, era abbastanza raro ma anche così eclatante, tanto da arrivare fino a noi, ad indicare una convivenza possibile fra strati sociali opposti, illuminata soprattutto dalla luce della fede in Cristo Gesù. Zenone era originario di Filadelfia (l’antica Rabbat Ammon, capitale degli Ammoniti; odierna Amman capitale della Giordania), ed esercitava la professione delle armi, era cristiano convinto e

 
Ostra Vetere: Tanto spavento a Sora di Frosinone per un terremoto di 3.4 PDF Stampa E-mail
Martedì 22 Giugno 2021 23:53

Ostra Vetere: Tanto spavento a Sora di Frosinone per un terremoto di 3.4Non si può dormire tranquilli: pandemia, eruzioni vulcaniche, terremoti e clamorosità sociali rendono la vita un po' meno felice di come noi di "montenovonostro" ce la vorremmo augurare. E la vorremmo augurare felice anche a tutti gli altri e addirittura, udite udite, a chi non merita niente. Eggià, perchè oltre a chi è attento ai fatti civili e sociali, c'è purtroppo chi sonnecchia beato e disincantato. Ahò, con certe cose mica ci

 
Ostra Vetere: E’ deceduto Lidio Pettinari PDF Stampa E-mail
Martedì 22 Giugno 2021 18:33

Ostra Vetere: E’ deceduto Lidio PettinariNella scomparsa di Lidio Pettinari, 95enne indomito, pensionato ferroviere, sindacalista, partigiano, avvenuta questa mattina all’Ospedale di Senigallia dove era ricoverato, il Circolo di Scelta Popolare ne ricorda l’opera intensa e proficua di lavoratore e di amministratore pubblico, che servì la comunità locale con scrupolo e dedizione per lunghi decenni come Consigliere Comunale di Ostra Vetere fino al 1980, nei decenni che segnarono il massimo sviluppo economico e civile del paese, di cui fu

 
Ostra Vetere: Scelta Popolare commemora l’anniversario della morte del cavalier Giuseppe Paolini PDF Stampa E-mail
Martedì 22 Giugno 2021 18:00

Ostra Vetere: Scelta Popolare commemora l’anniversario della morte del cavalier Giuseppe PaoliniNell’anniversario della morte del cavaliere Giuseppe Paolini, avvenuta a Ostra Vetere il 22 giugno 1999, il Circolo di Scelta Popolare ne ricorda l’opera intensa e proficua dell’imprenditore e dell’amministratore pubblico, che guidò la comunità locale come Sindaco del Comune di Ostra Vetere fra il 1961 e il 1975, nel quindicennio che segnò il massimo sviluppo economico e civile del paese. Emigrato in Africa Orientale, dove aveva già combattuto durante la seconda guerra mondiale e dove realizzò poi importanti opere pubbliche a favore delle popolazioni autoctone durante il mandato

 
Ostra Vetere: Scelta Popolare ricorda come il 22 giugno 1984 il sindaco Alberto Fiorani diffidò l’USL contro la chiusura dell’Ospedale PDF Stampa E-mail
Martedì 22 Giugno 2021 17:56

Ostra Vetere: Scelta Popolare ricorda come il 22 giugno 1984 il sindaco Alberto Fiorani diffidò l’USL contro la chiusura dell’Ospedale Il Circolo di Scelta Popolare di Ostra Vetere oggi, riconoscente, ricorda le lunghe lotte intraprese negli anni ’80 a difesa dell’Ospedale “Antonio Canova” di Ostra Vetere, minacciato di chiusura da improvvide decisioni politiche. L’U.S.L. aveva infatti proposto e riproposto le sue decisioni di chiusura dell’Ospedale che esisteva qui almeno dal 1342, ma ogni volta ha dovuto fare i conti con la fermezza dell’Amministrazione Comunale e così l’Ospedale era rimasto ancora aperto. Era il 22 giugno 1984 quando il Sindaco Alberto Fiorani, assumendosi

 
Ancona: Garbage Group e il Pelikan nel progetto “Insieme per il Mar Mediterraneo” PDF Stampa E-mail
Martedì 22 Giugno 2021 17:53

Ancona: Garbage Group e il Pelikan nel progetto “Insieme per il Mar Mediterraneo”“Insieme per il Mar Mediterraneo”, il nuovo progetto che vede protagonisti: Marevivo, Tezenis, Garbage Group, Università Politecnica delle Marche ad Ancona e IRIS. Il progetto ha l’obiettivo di recuperare dal Mar Mediterraneo 10.000 kg di rifiuti di plastica che verranno poi utilizzati in via sperimentale per produrre energia consentendo di trasformare i rifiuti in una preziosa risorsa valorizzando il principio dell’economia circolare. A questo link foto e

 
Dalle Marche: Iniziati i lavori di manutenzione sul torrente Rio Maggio a Mondavio PDF Stampa E-mail
Martedì 22 Giugno 2021 12:10

Dalle Marche: Iniziati i lavori di manutenzione sul torrente Rio Maggio a MondavioIniziati i lavori di manutenzione sul torrente Rio Maggio a Mondavio. Aguzzi: “Verranno rimosse le criticità e i danni causati dalla piena del 2015”. Sono iniziati (oggi) i lavori di manutenzione e rispristino idraulico del torrente Rio Maggio, in località Pianaccio di Mondavio. L’intervento prevede il rifacimento delle “briglie”, per un importo complessivo di 260 mila euro, finanziato dalla Protezione Civile nazionale con i fondi per le calamità naturali. Sarà eseguito dalla ditta Scavi e Condotte di Apiro e terminerà l’11

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 22 giugno PDF Stampa E-mail
Martedì 22 Giugno 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 22 giugno207 a.C. – Il 22 giugno 207 a.C. avvenne la “Battaglia del Metauro” tra le truppe romane e la spedizione cartaginese di Asdrubale. Gli esiti di quel ciclopico scontro si rinvengono ancora oggi: nel territorio di Barchi, fino a pochi decenni fa, i contadini arando la terra in riva al Metauro presso il guado di Serrungarina, di tanto in tanto vedevano affiorare rottami dei carri dell’esercito cartaginese, ossa e zanne di elefanti. La "Battaglia del Metauro" del 207 avanti Cristo fu importantissima perchè vide la morte e la decapitazione del condottiero punico

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 5 di 503