Fondazione_Cassa_Di_Risparmio_Di_Jesi.jpg

Login

Chi è online

 128 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home
Dall’Italia: ANPC e la mostra “Nel segno della libertà” PDF Stampa E-mail
Sabato 12 Novembre 2022 16:54

Dall’Italia: ANPC e la mostra “Nel segno della libertà”Dall'ANPC, Associazione Nazionale Partigiani Cristiani, riceviamo e pubblichiamo: "Nel segno della libertà" mostra dal 12 novembre al 10 dicembre 2022. "Nel segno della Libertà. Occupo un piccolo spazio di mondo, ma non l'ho delimitato" (Altiero Spinelli). Sono giovani. Occupano un piccolo spazio di questo mondo, di libertà, di speranza, di “alti pensieri”. E alcuni di loro sono detenuti. Dal 12 novembre al 10 dicembre 2022 l'ICR ospiterà, negli spazi dell'ex Carcere Femminile, questa mostra  dedicata a loro, alla libertà vista dal carcere e alla luce dell’arte. L’iniziativa nasce per dare voce attraverso l’arte ai sogni di giovani detenuti minorenni collegando i loro pensieri alle riflessioni sulla libertà e sulla dignità della pena

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 12 novembre PDF Stampa E-mail
Sabato 12 Novembre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 12 novembre1860 – Con Regio Decreto n. 4302 in questo giorni “il signor Lorenzo Valerio, Governatore della Provincia di Como, è nominato nostro Commissario Generale straordinario nelle Province delle Marche”. Interprete fedele delle direttive del governo laicista di Torino, il Valerio volle subito mandare ad effetto le leggi oppressive degli ordini religiosi. Chiese e conventi anche a Montenovo furono destinati a scuole, a caserme, a carceri e ad altri usi, le loro opere d’arte passarono nei musei o in altri edifici pubblici, ma non poche furono trafugate o disperse; le proprietà furono attribuite al demanio o ai comuni, quando non furono vendute a privati per somme irrisorie, senza alcun vantaggio per lo Stato che invece dovette

 
Accadde nel Mondo il 12 novembre PDF Stampa E-mail
Sabato 12 Novembre 2022 00:00

Accadde nel Mondo il 12 novembreIl 12 novembre è il 316º giorno del Calendario Gregoriano (il 317º negli anni bisestili). Mancano 49 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

764 – Le truppe Tibetane occupano Chang'an, la capitale della dinastia cinese Tang, per quindici giorni

1283 – Gherardo da Camino diventa signore di Treviso

1439 – Plymouth (Inghilterra), diventa la prima città incorporata dal parlamento inglese

1918 – L'Austria diventa una repubblica

1927 – Apertura al traffico dell'Holland Tunnel, che collega New York al New Jersey passando

 
Santo del giorno 12 novembre: Beata Bianca d’Aragona regina mercedaria PDF Stampa E-mail
Sabato 12 Novembre 2022 00:00

Santo del giorno 12 novembre: Beata Bianca d’Aragona regina mercedariaMoglie di re Giacomo II° d’Aragona, chiamato il giusto, la beata Bianca fu una regina di estrema carità e pietà. Alla morte del marito vestì l’abito mercedario e visse come una semplice suora fra le altre religiose. Assidua nella preghiera, piena di ogni lode e meriti, si dedicò santamente al Signore. L’Ordine Mercedario la festeggia il 12 novembre.

estratto da: http://www.santiebeati.it

da Centro Cultura Popolare

 

 
Ostra Vetere: Mensilario del giuramento dell’eroico sindaco Bruno per la libertà di Montenovo l’11 maggio 1240 PDF Stampa E-mail
Venerdì 11 Novembre 2022 18:22

Ostra Vetere: Mensilario del giuramento dell’eroico sindaco Bruno per la libertà di Montenovo l’11 maggio 1240Cade oggi il più importante anniversario della storia civile del libero Comune di Montenovo (oggi Ostra Vetere) che l'11 maggio 1240 resistette eroicamente al gravissimo rischio della perdita di ogni Libertà, Autonomia e Giustizia a causa del tentativo di invasione da parte delle truppe teutoniche e saracene dello scomunicato imperatore jesino ghibellino Federico II di Svevia. Fu storia gloriosa, quella, di cui i montenovesi possono e devono andare fieri, allora come adesso. Così lanciamo un monito ai liberi e forti montenovesi: ricordiamoci chi siamo Ostra Vetere: Mensilario del giuramento dell’eroico sindaco Bruno per la libertà di Montenovo l’11 maggio 1240e chi siamo stati. E anche CHI sono stati i coraggiosi montenovesi di allora che, guidati dal sindaco Bruno, il primo sindaco di cui si conservi memoria nel nostro libero Comune, andarono poi in 59 anche a difendere la nostra libertà municipale dodici anni dopo davanti al giudice Rainaldo del Tribunale del Presidiato della Marca e al suo notaio Massarello, che verbalizzava, per difendere gli interessi giuridici e la libertà del libero Comune di Montenovo contro le pretese oppressive dei poteri feudali e tirannici. Erano nostri eroi di 770 anni fa: 1. Bruno sindaco di Montenovo, 2. Giovanni di Seperclo da Montenovo, 3. Verghetto di Nicola di Montenovo, 4. Attolino di Riccardo dello stesso luogo, 5. Venutolo di Bonafiglia dello stesso luogo, 6. Giovanni di Blasio dello stesso luogo, 7. Benvenuto di Attolino, 8. Guidolo di Ota, 9. Nicola di Giustiniano, 10. Giovanni di Gregorio dello stesso luogo, 11. Compagnone di Inardo, 12. Rainerio Bentevenga, 13. Venutolo di Menco dello stesso luogo, 14. Martino di Ugolino, 15.

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 11 novembre PDF Stampa E-mail
Venerdì 11 Novembre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 11 novembre1824 - Era festa grande, quell'11 novembre del 1824 a Barbara. Nel piccolo Comune rurale si celebrava l'ini­zio dell'annata agraria e grandi feste erano state preparate, concluse da una rappresentazio­ne teatrale nel locale Teatro ("fatto alla posticcia", tiene a precisare un cronista dell'e­poca per intendere la precarietà delle strutture della sala, inadatta a contenere gli attori e tanto pubblico). Venne rappresentata la produ­zione "Sofia e Wandernot". "O giorni perduti! O cecità inespremibile! - lamenta scon­solato il cronista per niente entusiasta dell'arte portata alla ribalta - Non solo per i scellerati soggetti, massime la Donna, che neppure capiva ciocchè dovean dire, ma li Palchettoni in Teatro tutti caden­ti tanchè la nummerosissima

 
Accadde nel Mondo l’11 novembre PDF Stampa E-mail
Venerdì 11 Novembre 2022 00:00

Accadde nel Mondo l’11 novembreL'11 novembre è il 315º giorno del calendario gregoriano (il 316º negli anni bisestili). Mancano 50 giorni alla fine dell'anno. Tradizionalmente in passato era questo il giorno della scadenza dei contratti agricoli. Essendo il giorno della commemorazione di San Martino di Tours, l'espressione fare San Martino aveva il significato di traslocare.

Eventi

1417 – Il Concilio di Costanza elegge Papa Martino V.

1620 – In quella che oggi è Provincetown Harbor vicino a Capo Cod, viene firmato il Patto della Mayflower, a bordo della Mayflower, che stabilisce le leggi fondamentali della Colonia di

 
Santo del giorno 11 novembre: Beata Alice (Maria Jadwiga) Kotowska vergine martire PDF Stampa E-mail
Venerdì 11 Novembre 2022 00:00

Santo del giorno 11 novembre: Beata Alice (Maria Jadwiga) Kotowska vergine martireAlice Kotowska nacque a Varsavia, in Polonia, il 20 novembre 1899, da una famiglia cattolica con sette figli. Studentessa di Medicina, si impegnò a favore della Croce Rossa, lavorando tra i soldati morti durante la prima guerra mondiale e ricevendo il premio Cruz da Polônia Restituta alla fine della guerra. A seguito della sua vocazione religiosa, decise di unirsi alla Congregazione della Risurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo, iniziando il noviziato e poi professando nell’anno 1924, adottando il nome di Maria Alice. Dopo il suo ingresso nella vita religiosa, Maria Alice proseguì i suoi studi e i suoi superiori la orientano a diventare insegnante. Fu così inviata come direttrice dell'Istituto Wejherovo (1934) di Varsavia, diventando superiora di quella comunità della congregazione. Secondo il Martirologio Romano, dopo l’inizio della seconda guerra mondiale, durante l'occupazione tedesca, fu imprigionata il 24 ottobre 1939. Dai nazisti fu portata, insieme ad altri detenuti, nella foresta della cittadina di Laski Pianiska presso la città di Wejherowo e uccisa mediante fucilazione l'11 novembre 1939. Tra questi martiri ci furono 3 vescovi, 52 padri diocesani, 26 padri religiosi, 3 seminaristi, 7 religiosi, 8 religiosi e 9 laici. L'eroica testimonianza di fedeltà a Dio durante il tempo

 
Ostra Vetere: Ma l’area attrezzata per la tendopoli e l'eliporto perché non c’è? PDF Stampa E-mail
Giovedì 10 Novembre 2022 23:42

Ostra Vetere: Ma l’area attrezzata per la tendopoli e l'eliporto perché non c’è?Il comunicato odierno dell’INGV Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia informa sui terremoti in tempo reale. Prosegue lo sciame sismico sulla costa marchigiana, la scossa più intensa, di magnitudo 4.0 si è verificata alle 13:35 con ipocentro a 9 km. Alle ore 17.13 un sisma di magnitudo 2.2 è stato registrato nel Mar Ionio Meridionale con ipocentro profondo 10

 
Ostra Vetere: Mensilario di pubblicazione della sentenza di Libertà Autonomia e Giustizia per Montenovo il 10 maggio 1252 PDF Stampa E-mail
Giovedì 10 Novembre 2022 19:24

Ostra Vetere: Mensilario di pubblicazione della sentenza di Libertà Autonomia e Giustizia per Montenovo il 10 maggio 1252   Un popolo che non ha memoria del proprio passato è destinato a non avere nemmeno un futuro. Per questo il Centro di Cultura Popolare in quasi mezzo secolo di attività ha promosso anche una collana di testi di storia e cultura locale, affinchè nessuno dimentichi si siamo e cosa siamo stati fin dagli albori della Libertà, dell’Autonomia e della Giustizia 900 anni fa. Nella Marca d’Ancona la fine del XII secolo vede l'affermarsi dei liberi Comuni stretti in una lega, capeggiata da Ancona ed Osimo, e sostenuta dal pontefice Innocenzo III, lega che costringe l'ultimo marchese imperiale Marqualdo d'Anweiler a fuggire in Sicilia. La morte dell'imperatore Enrico VI e la minore età di Federico II, privando dell'appoggio militare le signorie locali, accelerano il processo di proliferazione delle nuove realtà comunali. La progressiva affrancazione delle popolazioni della nostra zona (1) (V. VILLANI,  Nascita di un Ostra Vetere: Mensilario di pubblicazione della sentenza di Libertà Autonomia e Giustizia per Montenovo il 10 maggio 1252   Comune - Serra de' Conti nel Comitato di Senigallia (sec. X-XIII) - Comune di Serra de' Conti, Biblioteca Comunale 1980 - p. 90) vede prima il fiorire dell'autonomia locale dei Comuni di Monte Bodio (oggi Ostra), di Rocca Contrada (oggi Arcevia) ai quali si aggiungono poi i Comuni di Corinaldo e di Montenovo (oggi Ostra Vetere) che troviamo già organizzati e riconosciuti nel 1230, mentre a questa data non compaiono ancora i Comuni di Serra e di Barbara, probabilmente perchè ruotano ancora nell’orbita delle rispettive signorie feudali. Più precisamente la "villa di Barbara" dipende dalla Abbazia di Sitria, il cui dominio si conserva ancora solido nei decenni successivi. A fronte dello sviluppo dell'autonomia comunale, numerosi sono i tentativi di penetrazione e di restaurazione imperiale nella Marca, alla riconquista del perduto potere, appoggiati dal ridestato spirito ghibellino di alcune città e dalla nascita di un vero e proprio partito filo-imperiale. Ciononostante la Santa Sede

 
Dall’Italia: ANPC e Amatrice per non dimenticare. Il 10 Novembre a Roma PDF Stampa E-mail
Giovedì 10 Novembre 2022 17:27

Dall’Italia: ANPC e Amatrice per non dimenticare. Il 10 Novembre a RomaDall'ANPC; Associazione Nazionale Partigiani Cristiani, riceviamo e pubblichiamo: "Amatrice per non dimenticare. Giovedì 10 novembre 2022 ore 16 a Roma presso la Basilica di Santa Croce in Gerusalemme si terrà il Concerto della Fanfara dei Carabinieri diretta dal Maestro Luogotenente Danilo di Silvestro in omaggio a Padre Giovanni Minozzi di Amatrice testimone della carità cristiana nei conflitti bellici delle Guerre Mondiali su progeyyo del Patriottismo Italiano durante l’occupazione tedesca a Roma (1943-1944: le Forze Armate Italiane, la Santa Sede e le dinamiche della Resistenza. Testimonianze e conferimento di premi e riconoscimenti".

da ANPC nazionale

 

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 10 novembre PDF Stampa E-mail
Giovedì 10 Novembre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 10 novembre1836 - E' stata pubblicata una Notificazione del Segretario di Stato Gamberini che assicura esser cessato il male contagioso epidemico del “Cholera” in Ancona. Tuttavia restano grandi cautele. (http://www.ccpo.it/centro-cultura-popolare/miscelanea-veritas/703-oggi-10-novembre-accadde-pillole-di-storia-montenovese-quando-cesso-lepidemia-di-colera).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere (AN), che sono indicate singolarmente nelle note, e che sono in continuo aggiornamento. Per approfondire le notizie,

 
Accadde nel Mondo il 10 novembre PDF Stampa E-mail
Giovedì 10 Novembre 2022 00:00

Accadde nel Mondo il 10 novembreIl 10 novembre è il 314º giorno del Calendario Gregoriano (il 315º negli anni bisestili). Mancano 51 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

1293 – Nell'isola di Giava nasce il regno di Majapahit, con l'incoronazione del suo primo sovrano Raden Wijaya

1444 – Battaglia di Varna: Le forze crociate di re Ladislao III di Polonia vengono sconfitte dai turchi del sultano Murad II. Ladislao muore in battaglia

1674 – Guerre anglo-olandesi: Come previsto dal Trattato di Westminster, i Paesi Bassi cedono la Nuova Olanda all'Inghilterra

 
Santo del giorno 10 novembre: San Baudolino di Alessandria eremita PDF Stampa E-mail
Giovedì 10 Novembre 2022 00:00

Santo del giorno 10 novembre: San Baudolino di Alessandria eremitaBaudolino visse al tempo del re longobardo Liutprando (712-744) e la più antica testimonianza che parla di lui ci è data dallo storico Paolo Diacono monaco benedettino longobardo (720-799 ca.), praticamente contemporaneo del santo. Baudolino (Baudilio) è chiamato dallo storico “uomo di mirabile santità”, era un eremita dotato del dono dei miracoli e delle profezie e vissuto a Foro, l’attuale Villa del Foro, località sulla sponda del Tanaro, nei pressi di Alessandria in Piemonte. Paolo Diacono, nella sua “Historia Langobardorum” riporta fra l’altro un episodio quale testimonianza dei doni soprannaturali cui era dotato; durante una battuta di caccia, un conte nel cercare di colpire con l’arco un cervo, fallì il colpo colpendo invece Anfuso, nipote del re Liutprando; la ferita era grave e il re inviò un messaggero da Baudolino, affinché impetrasse dal Signore la guarigione del giovane nipote. Nel frattempo Anfuso morì e quando il messo raggiunse Baudolino nel suo eremo, questi prima che parlasse, gli disse di sapere tutto quello che voleva chiedergli, ma era rammaricato perché non poteva far nulla, in

 
Ostra Vetere: Ma l’area attrezzata per la tendopoli e l'eliporto perché non c’è? PDF Stampa E-mail
Mercoledì 09 Novembre 2022 23:20

Ostra Vetere: Ma l’area attrezzata per la tendopoli e l'eliporto perché non c’è?Il comunicato odierno dell’INGV Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia informa sui terremoti in tempo reale. Un’intensa scossa di terremoto è stata avvertita questa mattina nel centro Italia: il sisma, di magnitudo 5.5, è stato registrato sulla Costa Marchigiana Pesarese e avvertito in diverse Regioni del centro e nord Italia. Numerose repliche a seguire. Alle ore 12.08 un'altra scossa di magnitudo 2.6 è stata registrata al largo del Golfo di Policastro

 
Ostra Vetere: Forti scosse di terremoto M. 5.7 in Adriatico a largo di Fano il 9 novembre 2022 PDF Stampa E-mail
Mercoledì 09 Novembre 2022 18:05

Ostra Vetere: Forti scosse di terremoto M. 5.7 in Adriatico a largo di Fano il 9 novembre 2022Due scosse di terremoto molto forti, con epicentro al largo della costa marchigiana in provincia di Pesaro a una profondità di 8 km, poco dopo le 7 del mattino e sono state intensamente avvertite in varie zone delle Marche, da Ancona a Fano e Urbino: le case hanno tremato per diversi secondi. Sono state circa 70 le scosse registrate dopo il primo sisma di magnitudo Richter 5.7 avvertito alle 07:07, la più forte pochi minuti dopo con magnitudo Richter 5.2. Le repliche hanno seguito poi un graduale. Alcuni danni si sono verificati alla stazione ferroviaria di Ancona dove sono caduti pezzi di muratura nella prossimità delle pensiline e sono state oltre 1000 le chiamate al 112 segnalazioni di allerta del sistema di protezione civile, le prefetture, i vigili, i Comuni, ed è stato consigliato a tutti la chiusura delle scuole, soprattutto nelle province di Ancona e Pesaro Urbino per una verifica degli edifici. Il sisma è stato avvertito distintamente in quasi tutta

 
Barbara (AN): Il passaggio dei patrioti nelle Marche Pontificie PDF Stampa E-mail
Mercoledì 09 Novembre 2022 18:00

Barbara (AN): Il passaggio dei patrioti nelle Marche PontificieStorie delle Marche – 16, a cura di Ettore Baldetti on line su “Adesso Web” di Stefano Battistini mercoledì 9 novembre 2022, h. 19: Una trafila per il passaggio dei patrioti nelle marche pontificie. Ricostruzione di un itinerario, fra il Granducato di Toscana e il Porto di Ancona, utilizzato altresì nel passato da pellegrini diretti a Loreto o verso la Terra Santa, ma anche da contrabbandieri o briganti, intenti a rifuggire dalle strade più frequentate o solcare comunque Barbara (AN): Il passaggio dei patrioti nelle Marche Pontificiele vie pedonali più rapide per trasferirsi nelle rispettive mete, ma soprattutto passare indisturbati da uno stato all’altro o pervenire nel porto d’Ancona alla ricerca di un imbarco di fortuna. La Sezione “Garibalda Canzio” di Castelbellino dell’Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini (ANVRG), di concerto con l’“Accademia Oplologia e Militaria” di Ancona e la   Pro Loco di Pianello di Cagli e la collaborazione dell’Associazione Ciclistica di

 
Dalle Marche: Notiziario agrometeorologico Ancona n° 43 PDF Stampa E-mail
Mercoledì 09 Novembre 2022 17:53

Dalle Marche: Notiziario agrometeorologico Ancona n° 43NOTIZIARIO AGROMETEOROLOGICO di PRODUZIONE INTEGRATA per la provincia di Ancona 9 novembre 2022. Centro Agrometeo Locale - Via dell’Industria, 1 – Osimo St. Tel. 071/808242 –+ Fax. 071/85979 e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Sito Internet:

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 9 novembre PDF Stampa E-mail
Mercoledì 09 Novembre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 9 novembre1863 - Dall’anno 1861, la Società Filodrammatica si impegnò a rappresentare non meno di quindici recite nel corso del Carnevale. Lo sbocciare prepotente di tante nuove iniziative non poteva che sollecitare tutti alla idea che fosse necessario migliorare il Teatro, restaurandolo convenientemente. I condomini proprietari dei palchi decisero allora l'esecuzione di alcuni lavori, ma al rendiconto si accorsero di aver speso in più, oltre alle discrete disponibilità iniziali, anche la bella somma di 569 scudi e 24 centesimi. Bisognava quindi correre ai ripari e così, come al solito, si decise che la parte più grossa del debito, per 303 scudi e 24 centesimi, dovesse accollarsela il Comune: la differenza avrebbero cercato di coprirla i condomini stessi.

 
Accadde nel Mondo il 9 novembre PDF Stampa E-mail
Mercoledì 09 Novembre 2022 00:00

Accadde nel Mondo il 9 novembreIl 9 novembre è il 313º giorno del Calendario Gregoriano (il 314º negli anni bisestili). Mancano 52 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

1282 - Papa Martino IV scomunica re Pietro III d'Aragona

1492 - Pace di Etaples tra Enrico VII d'Inghilterra e Carlo VIII di Francia

1494 - La famiglia Medici viene cacciata per la seconda volta da Firenze

1520 - Re Cristiano II di Svezia giustizia 600 nobili

1541 - La regina Caterina Howard viene confinata nella Torre di Londra

 
Santo del giorno 9 novembre: Sant'Agrippino di Napoli vescovo PDF Stampa E-mail
Mercoledì 09 Novembre 2022 00:00

Santo del giorno 9 novembre: Sant'Agrippino di Napoli vescovoSecondo la tradizione, Agrippino di Napoli fu il sesto vescovo della diocesi partenopea, e uno scrittore del IX secolo fa di lui questo poetico elogio: "Innamorato della patria, difensore della città, egli non cessa di pregare ogni giorno per noi, suoi servitori. Egli accresce assai l'esercito di coloro che credono nel Signore, e li riunisce in seno della Santa Madre, la Chiesa. A causa di ciò, merita di udire le parole: "Coraggio, bravo servitore; poiché sei stato fedele nelle piccole cose, io ti darò autorità sul molto; entra nella gioia del tuo padrone"". Queste ultime parole sono tratte da una parabola evangelica: esattamente quella dei talenti consegnati da un padrone ai suoi servi, e da uno fatti fruttare, mentre dall'altro sterilmente nascosti. L'elogio del vescovo Agrippino è generico e dimostra come anche l'antico autore sapesse ben poco di preciso su questo personaggio. Di molti altri vescovi esemplari infatti, onorati o meno come

 
Ostra Vetere: Anniversario della morte della Beata Suor Maria Crocifissa Satellico l’8 novembre 1745 PDF Stampa E-mail
Martedì 08 Novembre 2022 18:14

Ostra Vetere: Anniversario della morte della Beata Suor Maria Crocifissa Satellico l’8 novembre 1745Elisabetta Maria Satellico nacque a Venezia da Pietro Satellico e da Lucia Mander, il 9 gennaio 1706; visse con i genitori in casa dello zio materno sacerdote, che provvide alla sua formazione morale e culturale. Dotata di precoce intelligenza poté molto presto applicarsi alla lettura, dimostrando una particolare disposizione per la preghiera, la musica ed il canto. Fin da fanciulla ebbe la vocazione religiosa e aspirava farsi cappuccina, ma il Signore con un atto provvidenziale le indicò l’Ordine delle Clarisse in cui consacrarsi. Nel frattempo una giovane insegnante veneziana di musica e canto, impegnata nel monastero delle Clarisse di Montenovo (ora Ostra Vetere) nella diocesi di Senigallia nelle Marche, dovette lasciare il convento per motivi di salute, al suo posto si accettò l’offerta di Elisabetta Satellico, che entrò come educanda e addetta alla direzione del canto e del suono dell’organo, aveva appena 14 anni. A causa della giovanissima età, il vescovo di Senigallia non le

 
a MONTENOVO i fatti nostri dell’8 novembre PDF Stampa E-mail
Martedì 08 Novembre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri dell’8 novembre1836 - Nella mattina è stato messo in opera un altro nuovo bigliardo nel nuovo locale molto ben messo in Piazza grande, dirimpetto al Bigliardo vecchio di Quirino Ballanti caffettiere, che rende assai bene mentre il vecchio è buono per il fuoco, per cui è terminata la Società Annuale fondata nel vecchio locale di Pietro Mari Caffettiere per sei anni, di cui questo è l'ultimo. Di conseguenza tutto è sciolto. (http://www.ccpo.it/centro-cultura-popolare/miscelanea-veritas/688-oggi-8-novembre-accadde-pillole-di-storia-montenovese-quando-due-caffettieri-si-misero-in-concorrenza).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito

 
Accadde nel Mondo l’8 novembre PDF Stampa E-mail
Martedì 08 Novembre 2022 00:00

Accadde nel Mondo l’8 novembreL'8 novembre è il 312º giorno del Calendario Gregoriano (il 313º negli anni bisestili). Mancano 53 giorni alla fine dell'anno.

Eventi

63 a.C. – Cicerone pronuncia l'In Catilinam oratio I, sventando la congiura di Catilina.

397 – Martino di Tours muore a Candes-Saint-Martin, nella Francia centrale.

1519 – Hernán Cortés entra a Tenochtitlán e il re Azteco Montezuma lo accoglie con grandi cerimonie, come si addice al ritorno di una divinità.

1520 – Inizia il bagno di sangue di Stoccolma: Un'invasione della Svezia da parte di truppe

 
Santo del giorno 8 novembre: Santa Placidia di Verona vergine PDF Stampa E-mail
Martedì 08 Novembre 2022 00:00

Santo del giorno 8 novembre: Santa Placidia di Verona verginePlacidia era una veronese vissuta tra la fine del V secolo e l’inizio del VI secolo. Scarse sono le notizie che la riguardano. Monsignor Dario Cervato, nel recente volume “Verona Agiografica” afferma che era figlia di personaggio illustre, come è evidente dall’appellativo “inlustri” attestato nell’epigrafe che le fu dedicata, ritenuta autentica e risalente all’anno 532. Nell’iscrizione è citata quale “virgo Christi venerabilis”. Si tramanda che abbia compiuto alcuni miracoli, tra cui la restituzione

 
Ostra Vetere: Mensilario dell’Anno Nero 2013 che “montenovonostro” non dimentica il 7 gennaio 2013 PDF Stampa E-mail
Lunedì 07 Novembre 2022 18:27

Ostra Vetere: Mensilario dell’Anno Nero 2013 che “montenovonostro” non dimentica il 7 gennaio 2013Il 7 gennaio 2013 prendeva inizio la pagina più brutta della storia montenovese. Quattro assessori comunali e tre viceassessori avevano improvvisamente e immotivatamente rassegnato le dimissioni, seguiti a ruota da altri cinque consiglieri di minoranza che hanno provocato il commissariamento del libero Comune di Ostra Vetere. Non era mai accaduto in settanta anni di vita democratica. E’ la più brutta pagina di storia paesana, una pagina che rimarrà negli annali della memoria collettiva come “Anno Nero 2013”, in cui è stato toccato il

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 556

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.