Fondazione_Cassa_Di_Risparmio_Di_Jesi.jpg

Login

Chi è online

 122 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Fatti nostri
a MONTENOVO i fatti nostri del 15 agosto PDF Stampa E-mail
Domenica 15 Agosto 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 15 agosto1769 - Napoleone Bonaparte nasce ad Aiaccio in Corsica (http://www.ccpo.it/gazzetta-dj/comunicati/12055-ostra-vetere-quando-la-politica-cinica-fa-e-disfa-i-santi).

1802 - Napoleone Bonaparte era stato creato Console a vita il precedente 3 agosto, ma la nomina viene resa pubblica solo il 15 agosto, “genetliaco del Primo Console” (http://www.ccpo.it/gazzetta-dj/comunicati/12055-ostra-vetere-quando-la-politica-cinica-fa-e-disfa-i-santi).

1806 - A seguito del decreto 19 febbraio precedente venne per la prima volta cele­brata ufficialmente e liturgicamente la festa di san Napoleone martire, più a gloria dell'imperatore

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 14 agosto PDF Stampa E-mail
Sabato 14 Agosto 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 14 agosto1821 - Il grano a Senigallia si vende a scudi 6.40 al rubbio e sempre più cresce di prezzo a causa degli imbarchi quotidiani che si fanno da tutto il litorale per esportazione. I magazzini di Senigallia e di Ancona sono tutti pieni di grani che si trasportano ora tutti a Trieste, e ciò per provvedere alle necessità della guerra formidabile scoppiata tra i Greci, i Turchi, La Russia e gli Americani, facendo stragi da tutte le parti. (http://www.ccpo.it/centro-cultura-popolare/miscelanea-veritas/302-oggi-14-agosto-accadde-pillole-di-storia-montenovese).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 13 agosto PDF Stampa E-mail
Venerdì 13 Agosto 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 13 agosto1837 – Si hanno pessime notizie da Roma dove imperversa il male pestifero del Colera Morbus che provoca una strage all’Ospedale di Santo Spirito e altri luoghi, per cui tutte le fonti di infezione vengono controllate a vista e con rigorosissime massime cautele. Poveri Noi! Tutto gira a danni nostri. In aggiunta un gran caldo si è reso spasmodico all'eccesso, per cui è l’epidemia si è resa perniciosa. (http://www.ccpo.it/centro-cultura-popolare/miscelanea-veritas/298-oggi-13-agosto-accadde-pillole-di-storia-montenovese).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 12 agosto PDF Stampa E-mail
Giovedì 12 Agosto 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 12 agosto1747 – Il capomastro Pietro Bellini redige una perizia sui danni del terremoto con il crollo del cornicione della cella campanaria, “benché non succedesse la morte di qualche uno, come appunto accadde la cattiva sorte a Tommaso Segone, il quale poco mancò che finisse di vivere”. (Alberto Fiorani, Lo Steccato o Caccia del Bove, testo 027, Ostra Vetere (AN), Centro Cultura Popolare, 1990, p. 34). (Fiorani Chiara, Lo Steccato o Caccia del Bove. Studio comparato sulle tauromachie marchigiane, testo 153, 2011, pp. 113-114).

1865 – La Regia Accademia delle Belle Arti dell'Emilia, a Bologna, dietro domanda del Sig. Dott. Gregorio Lazzanni di Castignano, primo

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 11 agosto PDF Stampa E-mail
Mercoledì 11 Agosto 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 11 agosto1889 – In Municipio viene redatta copia autentica di un documento a comprova che i ruderi dell'antica città di Ostra sussistono nel territorio di Montenovo - località Muracce. Contiene copia dell'atto di Dichiarazione emesso dai Signori Giovanni Brunetti, Luigi Gregorini, Conte Francesco Franceschini, Don Raffaele Monti, Professore Leopoldo Bellini, Gaetano Cingolani, Michele Biagini, Tullio Tulli, Sante Neri e Paolino Neri. Giovanni Brunetti dichiara di aver trovato a Muracce la “statua di Traiano” nel 1842 e gli altri testimoni di aver trovato altro numeroso materiale archeologico in quegli ultimi decenni. (Fiorani Alberto, Alarico, testo 162, 2011, pp. 46-51).

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 10 agosto PDF Stampa E-mail
Martedì 10 Agosto 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 10 agosto1831 - Dal Governo di Ancona è stato qui inviato un Commissario con il Nuovo Catasto e Mappe Censuarie, fatte già fin dal 1818 dal geometra Serafino Salvati, di cui finalmente il papa Gregorio XVI ha ordinato l'esecuzione, concedendo 90 giorni di tempo per i reclami da parte dei proprietari che ritenessero di essere troppo gravati dalle corrispondenti tasse. Il vecchio Catasto rustico comunale ammontava soltanto a scudi 314.675:81 e il nuovo ammonta a scudi 161.340:10, con una diminuzione di scudi 153.336:71 e quindi mancano scudi 8.903:66 per la giusta metà di calo. Perciò ad anno nuovo si pagheranno le imposizioni Camerali e Comunitative la metà meno delle presenti: evviva il Papa, evviva. A questa

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 9 agosto PDF Stampa E-mail
Lunedì 09 Agosto 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 9 agosto1838 - Finalmente piove forte, poiché non c’era più acqua nei pozzi e nei fiumi. Viene riferito che a Senigallia vi è stata una grossa grandinata, per cui ha molto rinfrescata l'aria. Circa l'una e mezza di notte terminò l'ultima recita dell’Opera Regia con balli spettacolari, per cui il solito impresario Lanari ha investito circa scudi 3.700, ma alle ore due all'improvviso si vide un incendio spaventoso poiche era andato a fuoco il Teatro, per cui alle tre restò definitivamente bruciato e ridotto in polvere. Si sospetta il dolo, mentre il danno causato è incalcolabile, assicurato per circa sessanta mila scudi. L’impresario Lanari vi perdette tutto il vestiario e le decorazioni, calcolando il danno di circa 16.500 scudi. Soltanto un giovane fu trovato

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 8 agosto PDF Stampa E-mail
Domenica 08 Agosto 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 8 agosto1908 - Dieci contadini del paese compaiono dinanzi ai giudici del Tribunale di Ancona per rispondere di minacce e violenza nel corso di uno sciopero proclamato per le tensioni tra le categorie dei mezzadri e dei proprietari terrieri. Uno viene assolto e gli altri nove se la cavano con miti condanne. (Raoul Mancinelli, Agostino Peverini, testo 002, 1979, p. 24).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere (AN), che sono indicate singolarmente nelle note, e che sono in continuo aggiornamento. Per approfondire le notizie, consultare i volumi originali, il cui elenco

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 7 agosto PDF Stampa E-mail
Sabato 07 Agosto 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 7 agosto1830 - Alle ore 23 di notte è andata tra le fiamme e fuoco la casetta sotto le logge dei fabbri di Francesco Puerini e molte persone accorsero per riuscire a spegnerlo, scoprendo il tetto. Il fieno che vi era conservato per circa 2000 libbre fu la causa dell’incendio, durò cinque ore. (http://www.ccpo.it/centro-cultura-popolare/miscelanea-veritas/278-oggi-7-agosto-accadde-pillole-di-storia-montenovese).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere (AN), che sono indicate singolarmente nelle note, e che sono in continuo aggiornamento. Per approfondire le notizie,

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 6 agosto PDF Stampa E-mail
Venerdì 06 Agosto 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 6 agosto1836 – Alle due di notte grande temporale con fulmini, saette, grandine che hanno provocato nelle nostre vicinanze disgrazie dannosissime con persone morte affogate, alberi spogliati di tutti i frutti a causa della grossissima grandine caduta. Crescono intanto i reati nelle campagne, dove s'incontrano a ogni passo, tanto di giorno che notte, bande di 15 o 20 delinquenti, che assaltano non solo i passeggeri, ma entrano a forza nelle case di campagna e vogliano con violenza mangiare, vestire e tutto l'occorrente di cui hanno bisogno. Ed ecco la conseguenza della sospensione insulsa della presente Fiera di Senigallia, che tutti ha gettato tutti nella disperazione. La Fiera è stata trasportata in Ancona con il pretesto del collera scoppiato

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 5 agosto PDF Stampa E-mail
Giovedì 05 Agosto 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 5 agosto1840 - La Fiera di Senigallia è insopportabile sotto ogni aspetto, non potendo acquistare i compratori neppure una libbra di roba, nè pacchi di fazzoletti, per cui nascono forti litigi, facendo a schioppettate e bastonate a mortorio con i soldati detti “presentini” perché “presenti” in Fiera, per cui ne sono morti molti. Il gran rigore di quest'anno, non si è mai più verificato, tutto a causa di ruberie. (http://www.ccpo.it/centro-cultura-popolare/miscelanea-veritas/268-oggi-5-agosto-accadde-pillole-di-storia-montenovese).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere (AN), che sono indicate singolarmente

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 4 agosto PDF Stampa E-mail
Mercoledì 04 Agosto 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 4 agosto1824 – Si moltiplicano i malori per gl'insopportabili caldi di stagione, e specialmente influenze per i ragazzi, che soffrono di febbri maligne. Circa le ore 18 morì l'ereditario Polinice, unico figlio maschio della famiglia del nobile Giuseppe Ricci. Il dispiacere sofferto dai suoi genitori fu indescrivibile: aveva appena 35 mesi di età. Restano però ereditiere tre femmine, ma resta delusa la speranza di avere altri maschi per ragioni di impossibilità dei genitori. In Senigallia è stata sorteggiata oggi la terza Tombola di scudi 400 per il primo numero estratto, di scudi 300 per il secondo e scudi 100 il terzo. Ma nessuno di Montenovo ha mai vinto.

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 3 agosto PDF Stampa E-mail
Martedì 03 Agosto 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 3 agosto390 a.C. - Quando i Galli Senoni occuparono la città di Roma, trovarono solo i Senatori nella Curia. Uccisi i senatori, iniziarono a saccheggiare la città indifesa. Dalla città bassa i Galli si diressero nottetempo verso la rocca del Campidoglio, dove si trovava l'ultima resistenza romana a difesa dei templi e dell'oro della città. L'intenzione era quella di sorprendere i difensori attraverso un passaggio segreto nella notte fra il 2 e il 3 agosto. Il piano fallì perché le oche del Campidoglio, sacre a Giunone, allarmate dai movimenti degli assedianti, presero improvvisamente a starnazzare svegliando gli assediati in tempo sufficiente per respingere l'assalto dei Galli. A seguito di questo episodio sul Campidoglio venne edificato il tempio di

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 43

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.