Fondazione_Cassa_Di_Risparmio_Di_Jesi.jpg

Login

Chi è online

 128 visitatori e 1 utente online

Utenti registrati Online

Lista utenti registrati on-line
Fatti nostri
a MONTENOVO i fatti nostri del 13 ottobre PDF Stampa E-mail
Giovedì 13 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 13 ottobre1621 - Papa Gregorio XV, con altro Breve del 13 ottobre 1621, riconosce all’Arciconfraternita del Carmine di Roma, per i suoi particolari meriti, essere "Madre e Capo" di tutte le Confraternite dello stesso titolo con facoltà di comunicare tutte le indulgenze e i privilegi alle Compagnie aggregate, come la Confraternita del Carmine di Montenovo. (Alberto Fiorani, La storia e i caratteri della devozione lauretana delle confraternite, testo 041, 1995, p. 58).

1838 - Settima nuova recita “La serva divenuta padrona” nella quale recitò la parte da “donna pettegola” Ulisse figlio di Vincenzo Carotti molto male per non averla imparata per mancanza di tempo. Pochi gli spettatori che assistettero alla

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 12 ottobre PDF Stampa E-mail
Mercoledì 12 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 12 ottobre1838 - Nella mattinata sono andati alle feste a Monte Carotto, chiamati a cantare, la montenovese Teresa Corsaletti con il padre e Francesco Tulli a suonare il violino. Gli organizzatori avevano chiesto anche la presenza del cronista montenovese Francesco Procaccini, che ormai anziano, dovette rinunciare, poiché già da tempo non andava più in nessun altro luogo fuori paese. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 132).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere (AN), che sono indicate singolarmente nelle note, e che sono in continuo

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 11 ottobre PDF Stampa E-mail
Martedì 11 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 11 ottobre1840 - Ultima rappresentazione di marionette, che sono state in tutto sette, ma tutte grandi “sciapate”, che hanno ricevuto all'ingresso scudi 10.69.½ con molta consolazione della compagnia. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 145).

1912 - Dopo lo sciopero totale proclamato dalle Unioni dei contadini cattolici di Ostra Vetere e Corinaldo per il nuovo patto colonico, le campagne appaiono quasi totalmente deserte: agli scioperanti si astengono da quasi tutti i lavori agricoli, provvedendo solo al mantenimento e custodia del bestiame. (Raoul Mancinelli, Agostino Peverini, testo 002, 1979, p. 49).

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 10 ottobre PDF Stampa E-mail
Lunedì 10 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 10 ottobre1838 - Sesta nuova recita di marionette “L'anello magico” molto da ridere. Recitarono Angiola Corsaletti e Amato Guerra, maneggiando i burattini con grande bravura di fronte ad un pubblico compito di signore e signori, ma sono esclusi i ceti di bassa condizioni o plebei. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, pp. 131-132).

1912 - Una rappresentanza sindacale dei contadini cattolici, riuniti nelle Unioni agricole, consegna la dichiarazione ufficiale dello sciopero totale a Ostra Vetere e Corinaldo per l’adozione del nuovo patto colonico. (Raoul Mancinelli, Agostino Peverini, testo 002, 1979, p. 49).

1927 – Nasce a Ostra Vetere il dottore Giuseppe

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 9 ottobre PDF Stampa E-mail
Domenica 09 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 9 ottobre1839 - Quarta recita al Teatro Concordia “Arlecchino servo di due padroni” con i soliti spettatori e fu gradita. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 136).

1912 – In prossimità della scadenza posta dai presidenti delle Unioni del contadini cattolici di Ostra Vetere e Corinaldo, Agostino Peverini e Sante Aguzzi comunicano ai sindaci dei rispettivi comuni l’intenzione di proclamare lo sciopero totale dei contadini a partire dal giorno 11 ottobre per l’adozione del nuovo patto colonico. (Raoul Mancinelli, Agostino Peverini, testo 002, 1979, p. 49).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 8 ottobre PDF Stampa E-mail
Sabato 08 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 8 ottobre1887 - Il vescovo di Senigallia, nell'esprimere la piena soddisfazione per la scelta operata a favore dell'Istituto delle 'Figlie di Maria Santissima dell'Orto' a servizio dell’Asilo di Infanzia, assicura la Madre Generale di star tranquilla perchè "Per ottenere la licenza d'occupare l'Ex-Convento dei Francescani si sono iniziate le pratiche che si compiranno quanto prima". (p. Rolando Maffoli o.f.m., Renzo Fiorani, Le suore figlie di Maria SS. dell'Orto, un secolo di assistenza a Ostra Vetere, testo 022, 1989, p. 29).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 7 ottobre PDF Stampa E-mail
Venerdì 07 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 7 ottobre1838 – Quinta recita “Il chiacchierone imprudente”, sempre più gradita, incominciando a maneggiare meglio i burattini. Spettatori sempre più numerosi. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 131).

1912 - I presidenti delle Unioni del contadini cattolici di Ostra Vetere e Corinaldo, Agostino Peverini e Sante Aguzzi, lanciano ai proprietari terrieri un drastico ultimatum: o si dà inizio nel termine di tre giorni al negoziato per l’adozione del nuovo patto colonico o i contadini scenderanno in sciopero. (Raoul Mancinelli, Agostino Peverini, testo 002, 1979, p. 49).

1955 - Lo scomparso Fabrizio Lipani ha conservato un vecchio manifesto di “Avviso. Si

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 6 ottobre PDF Stampa E-mail
Giovedì 06 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 6 ottobre1838 – Quarta replica teatrale de “La villana nobilitata all'eccesso”, che ottenne successo per la migliore animazione dei burattini, che gli attori incominciano a manovrare studiatamente. Gli spettatori crescono e così si passano le serate con ogni tranquillità e pace. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 131).

1839 – Estrazione dei palchetti a cura della Congregazione Teatrale. Al primo ordine: 1 Conte Pongelli, 2 Marchese Vincenzo Buti, 3 Antonio Innocenzi, 4 Pacifico Cesarini, 5 Francesco Tulli, 6 Comunità, 7 Gaetano Monti, 8 Geltrude Ricci, 9 Filippo Bellini, 10 Domenico Catalani, 11 Pacifico Monti. Al secondo ordine:

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 5 ottobre PDF Stampa E-mail
Mercoledì 05 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 5 ottobre1839 - Seconda recita “I tre fratelli”, insulsa, essendo stata priva di donna comica e quindi ridicola. Vi fu una buona presenza di spettatori, ma se ne uscirono poco convinti. ( Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 136).

1912 – Il settimanale “Voce Misena” riporta notizia delle consultazioni indette dal Prefetto con i rappresentanti delle Unioni dei contadini cattolici del senigalliese, fra cui il presidente dell’Unione di Ostra Vetere Agostino Peverini, per raggiungere una intesa sul progetto di nuovo patto colonico. (Raoul Mancinelli, Agostino Peverini, testo 002, 1979, pp. 48-49).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 4 ottobre PDF Stampa E-mail
Martedì 04 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 4 ottobre1825 - Grande Fiera Antica a Montenovo, riuscita assai in tutte le merci, ma anche con ladri forestieri vestiti decentemente. Uno di questi fu arrestato ai sensi della Circolare Governativa: nel mattino aveva provato ad entrare in quasi per tutte le case del paese, o con un pretesto o un altro, ma non riuscì a concludere nulla. Verso mezzogiorno i bravi carabinieri lo fermarono e, perquisitolo, gli trovarono indosso circa 85 scudi, quindi lo trasportarono in Corinaldo Capoluogo di Mandamento. (http://www.ccpo.it/centro-cultura-popolare/miscelanea-veritas/517-oggi-4-ottobre-accadde-pillole-di-storia-montenovese-quando-i-carabinieri-arrestarono-un-ladruncolo-in-fiera).

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 3 ottobre PDF Stampa E-mail
Lunedì 03 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 3 ottobre1716 - La festa della Madonna del Rosario, già istituita da San Pio V solo per una Confraternita spagnola, venne autorizzata da Gregorio XIII a tutte le chiese e oratori con cappella sotto il titolo del Rosario, con Bolla "Monet Apostolus" del 10 aprile 1573. La diffusione della festa a tutta la Chiesa fu concessa con Bolla di Clemente XI "Cum alias" del 3 ottobre 1716 e interessò anche la Confraternita del Rosario di Montenovo. (Alberto Fiorani, La storia e i caratteri della devozione lauretana delle confraternite, testo 041, 1995, p. 54).

1824 - Nella serata in Teatro uno spettacolo di “Balli in corda”, essendo venuta una estera Compagnia Tirolese di sette persone, con tre

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 2 ottobre PDF Stampa E-mail
Domenica 02 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 2 ottobre1838 - Sono terminati gli spettacoli delle “Ombre” con figure di burattini sul palcoscenico. Nella terza serata furono rappresentate due farse: la prima  fu “L'oracolo” e la seconda “Il vecchio padre”. Entrambe rovinate per non sapere i comici maneggiare i burattini, essendo principianti, ma con il tempo impareranno. L'intera spesa degli spettacoli di burattini con lo scenario è stata di dieci scudi, tutti pagati dal padrone di casa Filippo Bellini, compresa l’illuminazione. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 131).

1839 – In serata, nella solita casa di Filippo Bellini fu dato inizio alle rappresentazioni comiche dei burattini, con gran lusso di vestiari

 
a MONTENOVO i fatti nostri del 1° ottobre PDF Stampa E-mail
Sabato 01 Ottobre 2022 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 1° ottobre1838 – Al Teatro Concordia si esibiscono come attori comici i fratelli Augusto, Giovanni e Leopoldo Bellini, Ciriaco Mancini, Giovanni Tulli, Annibale Giovacchini, con inservienti Angiola Ricci, Angiola Corsaletti, Amato Guerra e Ulisse Carotti. (Alberto Fiorani, Teatro e Teatranti a Montenovo, testo 011, 1983, p. 131).

1912 - I presidenti delle Unioni dei contadini cattolici di Corinaldo e Ostra Vetere, Sante Aguzzi e Agostino Peverini, che avevano dato il via all’azione rivendicativa, invitano i proprietari terrieri dei due comuni a pronunciarsi sul progetto di nuovo patto colonico entro la data del 1° ottobre. (Raoul Mancinelli, Agostino Peverini, testo 002, 1979, p. 48).

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 48

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.