BCC_Ostra_Vetere.jpg

Login

Chi è online

 86 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home Comunità giustiziagiusta
giustiziagiusta
Messina: “giustiziagiusta” sui due magistrati Marco Di Mauro e Maurizio Musco indagati per corruzione PDF Stampa E-mail
Giovedì 08 Febbraio 2018 16:09

Messina giustiziagiusta sui due magistrati Marco Di Mauro e Maurizio Musco indagati per corruzioneDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente comunicazione: “Apprendiamo dalla stampa nazionale le notizia che la Procura di Messina ha indagato altri due magistrati nell'inchiesta che ha coinvolto l'ex Pubblico Ministero di Siracusa Giancarlo Longo, arrestato martedì con le accuse di corruzione, associazione a delinquere e falso. Si tratta del Sostituto Procuratore Marco Di Mauro e dell'ex Pubblico Ministero Maurizio

 
Bari: “giustiziagiusta” sull’assessore regionale PD Filippo Caracciolo indagato per corruzione PDF Stampa E-mail
Mercoledì 07 Febbraio 2018 16:05

Bari giustiziagiusta sull assessore regionale PD Filippo Caracciolo indagato per corruzioneDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente comunicazione: “Apprendiamo dalla stampa nazionale le notizia che l’assessore regionale PD all’ambiente Filippo Caracciolo è indagato in un'inchiesta della Magistratura per una gara dì'appalto da 5,8 milioni di euro per la costruzione di una scuola. Il PD, tuttavia, lo candida alla Camera nel collegio uninominale. Dopo la notizia dell'inchiesta ha lasciato l'incarico nella Giunta Regionale della Puglia guidata dal presidente PD Michele Emiliano. Caracciolo è accusato di corruzione e turbativa d’asta in un’inchiesta nell’ambito della quale la Guardia di Finanza ha compiuto perquisizioni nell’ufficio e nell’abitazione di Caracciolo, legata

 
Caltanissetta: “giustiziagiusta” sulla richiesta di sospensione da funzioni e stipendio al giudice Fabio Licata PDF Stampa E-mail
Martedì 06 Febbraio 2018 16:11

Caltanissetta giustiziagiusta sulla richiesta di sospensione da funzioni e stipendio al giudice Fabio LicataDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente comunicazione: “Apprendiamo dalla stampa nazionale le notizia che il Procuratore Generale della Cassazione ha richiesto la condanna alla sospensione dalle funzioni e dallo stipendio per sei mesi a carico del giudice Fabio Licata, uno dei quattro magistrati coinvolti nel “caso Saguto”, ex componente delle misure di prevenzione del tribunale di Palermo. Numerose le accuse di cui deve rispondere Licata: la principale è aver usato il suo ruolo per assicurare al magistrato Silvana Saguto, ex presidente della Misure di prevenzione del

 
Palermo: “giustiziagiusta” sulla vista fiscale al magistrato Silvana Saguto arrestata per corruzione e abuso PDF Stampa E-mail
Martedì 06 Febbraio 2018 16:07

Palermo giustiziagiusta sulla vista fiscale al magistrato Silvana Saguto arrestata per corruzione e abusoDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente comunicazione: “Apprendiamo dalla stampa nazionale le notizia che la Sezione Disciplinare del Consiglio Superiore della Magistratura ha disposto la visita fiscale a carico del magistrato Silvana Saguto, già arrestata per corruzione e abuso d’ufficio. Ciò poiché l’ex presidente della Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, sotto processo a Caltanissetta per lo scandalo dei beni confiscati a Cosa Nostra, ha presentato la richiesta di essere collegata a riposo con l’inabilità, cioè per ragioni di salute. Se la

 
Siracusa: “giustiziagiusta” sull’arresto del Procuratore Giancarlo Longo per depistaggio sullo scandalo ENI PDF Stampa E-mail
Martedì 06 Febbraio 2018 16:04

Siracusa giustiziagiusta sull arresto del Procuratore Giancarlo Longo per depistaggio sullo scandalo ENIDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente comunicazione: “Apprendiamo dalla stampa nazionale le notizia che la Procura della Repubblica di Milano ha indagato l'ex responsabile dell’ufficio legale dell'ENI, Massimo Mantovani, che sarebbe stato l’organizzatore delle presunte manovre di depistaggio per condizionare le inchieste milanesi Eni-Nigeria ed Eni-Algeria. Per questo motivo è indagato per associazione per delinquere finalizzata ai reati di false informazioni a Pubblici Ministeri e calunnia. Si tratta del filone dell'inchiesta che si intreccia con le indagini delle Procure di Roma e Messina, che proprio oggi  hanno ordinato 15 arresti tra magistrati, avvocati e imprenditori. E mentre tra la Capitale e la Sicilia si notificavano le ordinanze di custodia cautelare, a Milano gli uomini del nucleo di polizia tributaria della

 
Vicenza: “giustiziagiusta” sul postino infedele denunciato perché ammucchiava posta a casa PDF Stampa E-mail
Lunedì 29 Gennaio 2018 16:09

Vicenza giustiziagiusta sul postino infedele denunciato perché ammucchiava posta a casaDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente comunicazione: “Apprendiamo dalla stampa nazionale le notizia che la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza ha denunciato un postino infedele, 56enne di origini napoletane, ma residente nella provincia di Vicenza, che non consegnava la posta da otto anni. A casa sua e in garage è stata trovata oltre mezza tonnellata di corrispondenza, tra a plichi di vario genere e depliant pubblicitari. Un sequestro enorme, mai effettuato in Italia. Il

 
Taranto: “giustiziagiusta” sui sei poliziotti arrestati perché pretendevano mazzette PDF Stampa E-mail
Lunedì 29 Gennaio 2018 16:07

Taranto giustiziagiusta sui sei poliziotti arrestati perché pretendevano mazzetteDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente comunicazione: “Apprendiamo dalla stampa nazionale le notizia che il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale del capoluogo jonico, su richiesta del Sostituto Procuratore, ha disposto l’arresto di sei agenti della Polizia stradale che sono stati arrestati dai colleghi della Squadra Mobile della Questura di Taranto e della stessa sezione (Compartimento 'Puglia’). Avrebbero omesso di contestare ai conducenti di

 
San Biagio Platani (PA): “giustiziagiusta” sull’arresto del sindaco di centrodestra Santino Sabella per mafia PDF Stampa E-mail
Lunedì 22 Gennaio 2018 16:18

San Biagio Platani PA giustiziagiusta sull arresto del sindaco di centrodestra Santino Sabella per mafiaDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente comunicazione: “Apprendiamo dalla stampa nazionale le notizia che l’inchiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo ha colpito i mandamenti mafiosi di Santa Elisabetta e Sciacca con 56 arresti. In cella è finito anche Francesco Fragapane, 37 anni, figlio dello storico capomafia Salvatore, ma anche il sindaco di centrodestra di San Biagio Platani, Santino Sabella, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. Dalle carte della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo risultano gli interessi dei clan sui centri d'accoglienza degli immigrati e le accuse contestate vanno dall’associazione mafiosa al traffico di droga, passando per truffa, estorsione e un’ipotesi di voto di scambio. L’organizzazione chiedeva soldi alle cooperative che si occupano dell’accoglienza ai migranti. E a casa di alcuni degli arrestati, che risultano tutti disoccupati, sono stati trovati contanti per mezzo milione di euro. L’indagine, coordinata dal Procuratore Aggiunto e dai

 
Bologna: “giustiziagiusta” sulla condanna al capogruppo regionale PD Marco Monari per peculato PDF Stampa E-mail
Lunedì 22 Gennaio 2018 16:14

Bologna giustiziagiusta sulla condanna al capogruppo regionale PD Marco Monari per peculatoDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente comunicazione: “Apprendiamo dalla stampa nazionale le notizia che il collegio del Tribunale di Bologna ha motivato la condanna a quattro anni e quattro mesi per peculato, inflitta in primo grado all'ex capogruppo del Partito Democratico in Regione Emilia-Romagna, Marco Monari, a cui

 
Roma: “giustiziagiusta” sul rinvio a giudizio dell’onorevole MSI-AN Gianfranco Fini per riciclaggio PDF Stampa E-mail
Lunedì 22 Gennaio 2018 16:11

Roma giustiziagiusta sul rinvio a giudizio dell onorevole MSI AN Gianfranco Fini per riciclaggio Dalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente comunicazione: “Apprendiamo dalla stampa nazionale le notizia che l’ex segretario di MSI-AN ed ex presidente della Camera dei Deputati, onorevole Gianfranco Fini, è accusato dai Pubblici Ministeri di Roma del reato di riciclaggio. Per questi motivi Fini risulta al centro della richiesta di rinvio a giudizio formulata dal Pubblico Ministero della Direzione Distrettuale Antimafia romana. Oltre che per l'ex segretario di AN, il processo è stato chiesto anche per la

 
Milano: “giustiziagiusta” sul rinvio a giudizio per il sindaco PD Giuseppe Sala accusato di abuso d’ufficio PDF Stampa E-mail
Martedì 16 Gennaio 2018 16:19

Milano giustiziagiusta sul rinvio a giudizio per il sindaco PD Giuseppe Sala accusato di abuso d ufficioDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente comunicazione: “Apprendiamo dalla stampa nazionale le notizia che la Procura generale del capoluogo lombardo ha richiesto il rinvio a giudizio del sindaco PD di Milano Giuseppe Sala. La Procura, che a dicembre scorso aveva cambiato il reato da turbativa d’asta ad abuso d’ufficio in concorso con l’ex manager Angelo

 
Livorno: “giustiziagiusta” sul sindaco M5S Filippo Nogarin indagato per omicidio colposo nell’alluvione PDF Stampa E-mail
Lunedì 15 Gennaio 2018 16:14

Livorno giustiziagiusta sul sindaco M5S Filippo Nogarin indagato per omicidio colposo nell alluvioneDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente comunicazione: “Apprendiamo dalla stampa nazionale le notizia che il sindaco grillino di Livorno Filippo Nogarin è indagato per concorso in omicidio colposo per i fatti dell'alluvione che, tra il 9 e il 10 settembre 2017, colpì la città provocando la morte di 8 persone. L'ipotesi di

 
Recanati: “giustiziagiusta” per il fu Aldo Cipolletta risarcito da giustizia-lumaca solo dopo 33 anni PDF Stampa E-mail
Sabato 13 Gennaio 2018 17:50

Recanati giustiziagiusta per il fu Aldo Cipolletta risarcito da giustizia lumaca solo dopo 33 anniDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente comunicazione: “Apprendiamo dalla stampa nazionale le notizia che l’imprenditore recanatese Aldo Cipolletta è stato finalmente risarcito alla giustizia-lumaca. L’imprenditore edile aveva chiesto, nell’aprile dell’ormai lontanissimo anno 1985, il pagamento del credito vantato nei confronti di una cooperativa che il Tribunale di Macerata aveva dichiarato insolvente e nel frattempo fallita, affidandola ad

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 68

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.