Comune_di_Ostra_Vetere.jpg

Login

Chi è online

 115 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home Comunità giustiziagiusta
giustiziagiusta
Italia: Secondo l’Associazione Nazionale Magistrati è irragionevole l’ampliamento di responsabilità per i giudici PDF Stampa E-mail
Venerdì 25 Marzo 2011 19:26

Italia: Secondo l’Associazione Nazionale Magistrati è irragionevole l’ampliamento di responsabilità per i giudiciE' di oggi la notizia secondo la quale sarebbe "irragionevole e sbagliato" ampliare la responsabilità civile dei magistrati come fatto dalla Lega con l'emendamento alla legge comunitaria. Lo ha dichiarato nientemeno che l'Associazione Nazionale Magistrati in una dura, lunga e articolata nota diffusa alla stampa. "Non era mai successo che l'attività legislativa venisse piegata in maniera così esplicita ad interessi

 
Ancona: “giustiziagiusta”. Anche un poliziotto arrestato per spaccio PDF Stampa E-mail
Venerdì 25 Giugno 2010 11:16

giustiziagiustaDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente segnalazione: "Dalla stampa nazionale apprendiamo la notizia secondo cui un poliziotto di 41 anni, O.P. in servizio ad Ancona, è stato arrestato dai carabinieri del reparto operativo di Teramo per spaccio di cocaina nei locali notturni. Insieme a lui sono stati bloccati anche la convivente D.A., incensurata, e il trentenne zingaro C.S. di Giulianova. Sembra che il poliziotto, una volta rifornitosi di cocaina dal complice abruzzese, provvedesse a tagliare lo stupefacente, per cederla poi ad acquirenti del territorio teramano, alcuni dei quali si sarebbero indebitati. A destare i sospetti sul

 
Italia: "giustiziagiusta". La corruzione annienta le imprese oneste PDF Stampa E-mail
Martedì 22 Giugno 2010 15:38

Per giustiziagiusta la corruzione annienta le imprese onesteDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente segnalazione: "Dalla stampa nazionale apprendiamo la notizia secondo cui l'Autorità di vigilanza sui contratti pubblici lancia l'allarme: "La corruzione annienta le imprese oneste". "Il mancato rispetto delle regole e la presenza radicata e diffusa della corruzione è causa di una profonda e sleale alterazione delle condizioni concorrenziali che può contribuire ad annientare le imprese oneste, costringendole ad uscire dal mercato". E' l'allarme lanciato dal presidente dell'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici, Luigi Giampaolino, che nella relazione annuale al Parlamento,

 
Italia: "giustiziagiusta". Cosa ci tocca sentire: dipendenti comunali rubavano anche i denti ai morti PDF Stampa E-mail
Sabato 19 Giugno 2010 08:48

Cosa ci tocca sentire che dipendenti comunali rubavano anche i denti ai mortiDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente segnalazione: "Cosa ci tocca sentire. Dalla stampa nazionale apprendiamo la notizia secondo cui nei giorni scorsi al cimitero monumentale genovese di Staglieno sette dipendenti comunali sono stati denunciati dai carabinieri della Compagnia di Portoria. Depredavano i cadaveri raziando le salme, rubavano monili, protesi ortopediche e denti d'oro ai corpi esumati, ma anche pregiati arredi di marmo delle

 
Italia: "giustiziagiusta". Allarme sociale dopo gli arresti di un ufficiale e due marescialli della Guardia di Finanza PDF Stampa E-mail
Mercoledì 09 Giugno 2010 09:21

Ufficiale e marescialli della Guardia di Finanza arrestati per corruzioneDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente segnalazione: "Dalla stampa nazionale apprendiamo la notizia secondo cui nei giorni scorsi a Locri in Calabria sono stati arrestati un ufficiale e due marescialli della Guardia di Finanza, insieme a un commercialista di Siderno, con l'accusa di corruzione, falso e truffa aggravate da modalità mafiose. Secondo l'accusa, il commercialista, allo scopo di favorire gli interessi di ditte riconducibili, in alcuni casi, alla criminalità organizzata, si faceva riferire dall'ufficiale e

 
Italia: "giustiziagiusta", il presidente del TAR Lombardia Piermaria Piacentini indagato per corruzione PDF Stampa E-mail
Sabato 29 Maggio 2010 08:30
Il presidente del TAR Lombardia Piermaria Piacentini indagato per corruzioneDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente segnalazione: "Dalla stampa nazionale apprendiamo la notizia secondo cui nei giorni scorsi a Milano è finito nei guai giudiziari il presidente del TAR, Tribunale Amministrativo Regionale, della Lombardia, Piermaria Piacentini. Si allunga così sempre di più la lista degli appalti finiti nel mirino della procura di Firenze. Nelle nuove carte depositate dai pubblici ministeri toscani nelle mani del giudice per le indagini preliminari, spuntano anche due appalti nella regione Lombardia. A intervenire per far "vincere" gli indagati sarebbe stato il presidente del Tar della Lombardia: i suoi uffici sono stati anche perquisiti. Lo scandalo riguarda l'appalto in concessione per la costruzione e gestione dell'autostrada regionale "Broni Pavia Mortara", lunga 52 chilometri, per un importo stimato in un miliardo e
 
Italia: "giustiziagiusta". Rubare ai ladri non si può. Arrestati undici poliziotti PDF Stampa E-mail
Domenica 02 Maggio 2010 08:23
Arrestati dai loro stessi colleghi undici poliziotti a NapoliDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente segnalazione: "Dalla stampa nazionale apprendiamo la raccapricciante notizia secondo cui nei giorni scorsi a Napoli sono stati arrestati undici poliziotti accusati di peculato e abuso d'ufficio. A seguito di controlli sui verbali da loro redatti, sarebbero emerse gravi irregolarità in un loro intervento, e così undici agenti della sezione 'Falchi' (poliziotti antiscippo) sono stati arrestati dai loro stessi colleghi con un'ordinanza
 
Italia: "giustiziagiusta". Per la Cassazione la “vittima” Marrazzo non ha responsabilità penali. Poverino. PDF Stampa E-mail
Martedì 20 Aprile 2010 08:34
Per la Consulta la vittima Marrazzo non ha responsabilità penaliDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente segnalazione: "Dalla stampa nazionale apprendiamo la raggelante notizia secondo cui, per la Cassazione, la "vittima" Marrazzo non ha responsabilità penali. Poverino. L'ex governatore PD del Lazio Piero Marrazzo fu "chiaramente la vittima predestinata" di una "imboscata organizzata ai suoi danni" e nei suoi confronti non è ravvisabile alcuna responsabilità penale né per quanto riguarda l'uso dell'auto blu, per raggiungere l'appartamento di via
 
Italia: "giustiziagiusta". Arrestato per concussione il giudice Saverio Masi di Latina PDF Stampa E-mail
Venerdì 09 Aprile 2010 17:00

Arrestato per concussione il giudice Saverio MasiDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente segnalazione: "Dalla stampa nazionale apprendiamo che la Guardia di Finanza di Milano ha arrestato, con l'accusa di concussione, il giudice tributario di Latina Saverio Masi e il consulente tecnico Eugenio Mariani, della stessa sezione staccata di Latina della Commissione tributaria del Lazio, che avrebbero chiesto una tangente di 40mila euro alla società Gebetz di Frosinone in cambio di una sentenza f

 
Italia: "giustiziagiusta". Il giudice Toro avrebbe ostacolato le indagini sullo scandalo del G8 alla Maddalena PDF Stampa E-mail
Sabato 13 Marzo 2010 14:49
Il giudice Achille Toro infagato per lo scandalo del G8 alla MaddalenaDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente segnalazione: "Torniamo ancora sul caso del giudice Achille Toro che ha lasciato la magistratura dopo 40 anni di carriera quale procuratore aggiunto di Roma e ha abbandonato l'ordine giudiziario dopo il coinvolgimento nell'inchiesta sui lavori del G8 alla Maddalena per rivelazione del segreto d'ufficio. Ne avevamo parlato lo scorso 17 febbraio, ma vogliamo tornare sull'argomento poichè il caso ci appare davvero grave, anche scondo quanto appare sulla stampa in questi ultimi giorni. Secondo recenti notizie, le indagini sulla scandalo furono ostacolate dai pubblici mministeri Ferrara e Toro. La procura di Roma si spaccò sulla necessità di intercettare Angelo Balducci, Mauro della Giovampaola e Diego Anemone, tre degli arrestati per lo
 
Italia: "giustiziagiusta". Scarcerato l'omicida dall'animo gentile: scriveva poesie, poverino. PDF Stampa E-mail
Lunedì 08 Marzo 2010 15:10
Scarcerato l'omicida dall'animo gentile che scriveva poesieDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente segnalazione: "La stampa riferisce che è stato scarcerato Giacomo Cavalcanti, arrestato il 20 maggio del 2009 per l'omicidio di Alvino Frizziero, capoclan di Mergellina, avvenuto nel novembre del 1984. Cavalcanti era stato condannato a 24 anni, ma a 10 mesi dall'arresto è tornato libero su decisione del Tribunale del Riesame di Napoli. Tra le motivazioni della scarcerazione, il fatto che l'assassino "non è fuggito dopo la condanna - scrivono i giudici del Riesame - non ha prelevato soldi in vista della latitanza". Ma anche la "sensibilità artistica" del condannato, che scrive poesie e libri di favole per bambini. Cavalcanti tornerà a Verona, dove vive dagli anni Novanta e gestisce un centro scommesse. "La difesa ha prodotto le copie di copertine di pubblicazioni dell'imputato di libri e favole per bambini - spiegano i
 
"giustiziagiusta": Il giudice Achille Toro sotto inchiesta per il G8 della Maddalena si dimette PDF Stampa E-mail
Mercoledì 17 Febbraio 2010 21:33

Il giudice Toro indagato per il G8 si dimette dalla magistraturaDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente segnalazione: "Leggiamo in questi giorni il caso giudiziario del giudice Achille Toro che lascia la magistratura dopo 40 anni di carriera quale procuratore aggiunto di Roma e abbandona l'ordine giudiziario. E' coinvolto nell'inchiesta sui lavori del G8 alla Maddalena per rivelazione del segreto d'ufficio. Secondo gli investigatori, sarebbero lui e il figlio Camillo le fonti dell'avvocato Edgardo Azzopardi che, a nome degli altri indagati, nell'estate del 2009 cercò di capire se c'erano indagini in corso su di loro. Dalle intercettazioni emerge che Azzopardi ha chiamato Camillo Toro per chiedergli

 
"giustiziagiusta": Bertolaso. 'Mi sono fidato troppo ma non merito la berlina' PDF Stampa E-mail
Domenica 14 Febbraio 2010 10:33
Il capo della Protezione civile Bertolaso inquisitoDalla associazione di cittadinanza attiva "giustiziagiusta" riceviamo la seguente segnalazione: "Leggiamo in questi giorni il caso giudiziario del capo della Protezione civile italiana Guido Bertolaso, inquisto nell'ambito dell'inchiesta sui lavori per il G8 della Maddalena, che dice "Forse ho avuto eccessiva fiducia nei confronti di alcune persone''. ''Se qualcosa ho mancato, me ne faccio una colpa e un rammarico, ma non per questo devo esser messo alla berlina''. L'Idv ha presentato una mozione di sfiducia per chiederne le dimissioni. Duro il segretario del Pd, Bersani. ''Eventuali responsabilita' personali saranno stabilite dalla magistratura, pero' esiste una responsabilita' oggettiva''. La maggioranza fa invece quadrato attorno al sottosegretario. Piu' articolata la posizione dell'Udc Casini. ''Non accettiamo la
 
<< Inizio < Prec. 71 72 73 74 75 76 Succ. > Fine >>

Pagina 75 di 76

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.