BCC_Ostra_Vetere.jpg

Login

Chi è online

 153 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home Gazzetta dj Comunicati Dalla Giunta municipale nuove idee imprenditoriali
Dalla Giunta municipale nuove idee imprenditoriali PDF Stampa E-mail
Giovedì 10 Settembre 2009 13:01
Iniziative imprenditoriali femminiliDalla Giunta municipale di Ostra Vetere riceviamo la seguente comunicazione: "Con la presente inviamo circolari relative ad iniziative che speriamo possano interessarVi con particolare attenzione alle imprese associate sotto varia forma perchè, in caso di interesse, possano sollecitare le proprie associazioni di categoria. Sperando di fare cosa gradita, porgiamo con l'occasione cordiali saluti ed i migliori auguri di buon lavoro". "Il Comitato per la Promozione dell'Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Ancona, nell'intento di: analizzare lo stato dell'imprenditoria femminile nella provincia di Ancona, individuare gli strumenti necessari per valutare la fattibilità di nuove idee imprenditoriali, promuovere una cultura di impresa da parte delle donne, creare un partenariato locale e occasioni di cooperazione nazionale e internazionale, indice la quinta edizione del bando di concorso Impronta d'Impresa. Art. 1 Finalità. Il bando 2009 premierà le più Innovative Impronte d'Impresa, che si distinguono, in particolare, per aver sviluppato: innovazioni di prodotto, innovazioni di processo produttivo, innovazioni nelle modalità di commercializzazione, innovazioni nei servizi offerti al cliente, innovazioni nella tecnologia applicata. Art. 2 Soggetti destinatari. I beneficiari del concorso sono le imprese femminili aventi sede legale e operativa nel territorio provinciale, iscritte nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Ancona, attive nei vari settori economici e in possesso dei requisiti soggettivi di cui alla legge n. 215/92 art. 2: le società cooperative e le società di persone, costituite in misura non inferiore al 60% da donne, le società di capitali le cui quote di partecipazione spettino in misura non inferiore ai due terzi a donne e i cui organi di amministrazione siano costituiti per almeno i due terzi da donne, nonché, le imprese individuali gestite da donne, che operino nei settori dell'industria, dell'artigianato, dell'agricoltura, del commercio, del turismo e dei servizi. I requisiti richiesti dovranno essere posseduti alla data di presentazione della domanda: la mancanza di uno soltanto dei requisiti di ammissione è motivo di esclusione. Sono escluse altresì le imprese femminili che abbiano già beneficiato dei premi in denaro Impronta d'Impresa delle precedenti edizioni. Art. 3 Premi. È prevista la concessione di tre premi in denaro: 1a impresa classificata: 6.000,00 euro, 2a impresa classificata: 4.000,00 euro, 3a impresa classificata: 3.000,00 euro. Tutte le imprese partecipanti al concorso avranno diritto ad usufruire di una giornata formativa. Art. 4 Limiti dei contributi. Ai sensi del Reg. CE n. 1998/06 e successive modifiche ed integrazioni il premio in denaro viene erogato nei limiti del regime "de minimis". Ai fini del calcolo dell'importo massimo, il premio è cumulabile con ogni altra forma di aiuti "de minimis" ricevuti a qualsiasi titolo dal medesimo beneficiario. Art. 5 Modalità di partecipazione. 1. La domanda va redatta in carta semplice utilizzando l'apposito modulo, corredato dalla scheda imprenditoriale e dalla fotocopia di un documento d'identità valido. Alla domanda può essere allegata altra documentazione esplicativa dell'innovazione (depliant, prototipi). 2. I moduli sono disponibili online sul sito della Camera di Commercio di Ancona: www.an.camcom.it Sezione Sviluppo Economico/Nuove Imprese e Mercato del Lavoro. 3. La documentazione elencata al punto 1 del presente articolo dovrà essere inviata entro e non oltre il 30 settembre 2009 esclusivamente per posta tramite raccomandata A.R. al seguente indirizzo: Camera di Commercio di Ancona - Segreteria del Comitato per la Promozione dell'Imprenditoria Femminile, Piazza XXIV Maggio, 1 - 60124 Ancona indicando sulla busta "Domanda di partecipazione al concorso Impronta d'Impresa". Le domande incomplete in qualsiasi parte, presentate secondo altre modalità e oltre il termine stabilito, non saranno prese in esame. 4. La Camera di Commercio di Ancona provvederà ad effettuare d'ufficio gli accertamenti utili a verificare la veridicità di quanto dichiarato. 5. Le prime dieci imprese ammesse al colloquio riceveranno una comunicazione scritta. Art. 6 Attribuzione dei Premi. 1. L'esame delle domande sarà effettuato dalla Commissione Giudicatrice che, con decisione insindacabile, procederà alla redazione della graduatoria. Alle prime dieci imprese finaliste la Commissione effettuerà un colloquio di approfondimento per poi nominare le vincitrici. 2. La Commissione Giudicatrice, nominata dalla Giunta Camerale, è composta da: il Comitato per la Promozione dell'Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Ancona, il Segretario Generale della Camera di Commercio di Ancona o un suo delegato, uno o più esperti tecnico-scientifici. 3. Le imprese vincitrici verranno premiate entro l'anno 2009 con una cerimonia ufficiale. La graduatoria sarà resa pubblica sul sito internet della Camera di Commercio di Ancona. 4. Ai sensi del D.Lgs n. 196/03 i dati richiesti dal presente bando e dalla modulistica allegata saranno utilizzati esclusivamente per le finalità e nei modi previsti dal bando stesso e saranno oggetto di trattamento nel pieno rispetto della normativa citata e degli obblighi di riservatezza ai quali è ispirata l'attività dell'Ente".
 

Per aggiungere un commento devi registrarti.

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.