BCC_Ostra_Vetere.jpg

Login

Chi è online

 188 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home Comunità Scelta Popolare Senigallia: Popolari e Democristiani a Senigallia
Senigallia: Popolari e Democristiani a Senigallia PDF Stampa E-mail
Domenica 08 Agosto 2021 18:40

Senigallia: Popolari e Democristiani a SenigalliaIl Circolo Sestante di Palazzo Mastai qualche giorno fa ha pubblicato e messo in circolazione il fascicolo a colori “1920-2020 tra cronaca e storia. Popolari e Democristiani a Senigallia” d’intesa col Coordinamento dei Partigiani Cristiani (ANPC) della Valmisa. Curatore Franco Porcelli, con la collaborazione di Fabio Bellini, Mario Cavallari, Luigi Mencucci, Vincenzo Prediletto, Gianluca Quaglia e Norberto Salvatori. Importante l’apporto storico-fotografico dall’archivio del Circolo Acli ‘Umberto Ravetta’ di via Cavallotti. Dentro un’elegante confezione a colori dalla copertina plastificata, assunte diverse testimonianze dirette e consultati i periodici d’epoca: ‘il Brenno’, ‘Controvento’ e ‘Sestante’, il fascicolo propone in 32 medaglioni e 5 tavole di riepilogo i profili di gran parte dei protagonisti cittadini della centenaria stagione democratico cristiana locale. In apertura compaiono gli ampi servizi dedicati al Vescovo Tito Maria Cucchi, il ‘pioniere’, e all’avvocato Giovanni Bertini, il primo e ‘contrastato’ Deputato cattolico di Senigallia al Parlamento del 1913; subito dopo la narrazione del fascicolo prosegue raccontando dei Popolari della prim’ora: Giuseppe Mario Boidi, Giuseppe Catone, Romeo Gervasi, Palamede Giunchedi, Antonio e Pietro Grandini, mons. Amedeo Mercuri, Renato e Silvio Patrignani, Filippo Pongetti, mons. Agostino Rosati, Nunzio Santini, Enrico Stefanini e Pia Vignoli Manfini. La seconda parte della pubblicazione, invece, coinvolge il lettore in un’intensa e piacevole ricognizione sui principali protagonisti democristiani dell’ultimo scorcio del Novecento: Italo Albani, Mauro Belardinelli, Lanfranco Bertolini, Galliano Brocchini, Goliardo Fuligni, Giancarlo Gambelli, Elvio Grossi, Renato Lucchetti, Raffaello Micaletti, Letterio Maggi, Carlo Peruzzini, Tullio Piersantelli, Leonello Simoncioni, Domenico Sole, Tarcisio Torreggiani e Francesco Stefanelli. A seguire, infine, trovano spazio le pagine riservate a tre sacerdoti speciali per la loro sensibilità politica: don Romolo Farinelli, mons. Alberto Polverari e don Pietro Sallei che furono sempre e comunque accanto alla DC e, principalmente, all’On. Arnaldo Forlani.Fatto il sommario, per completezza d’informazione corre l’obbligo di aggiungere che il fascicolo, con la sua interessante rispolverata alla memoria cittadina dell’altro ieri, è in distribuzione agli eventuali interessati presso il Circolo Mastai nei consueti orari di segretaria: lunedì, martedì e venerdì dalle 17,30 alle 18,30.Franco Porcelli.

da Scelta Popolare

 

Per aggiungere un commento devi registrarti.

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.