Assemblea_Legislativa_Delle_Marche.jpg

Login

Chi è online

 110 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home Comunità montenovonostro Dalle Marche: Il capogruppo della Lega Zaffiri sui contributi russi al Comune di Arquata del Tronto
Dalle Marche: Il capogruppo della Lega Zaffiri sui contributi russi al Comune di Arquata del Tronto PDF Stampa E-mail
Giovedì 19 Aprile 2018 16:26

Dalle Marche Il capogruppo della Lega Zaffiri sui contributi russi al Comune di Arquata del TrontoCi scrive il capogruppo regionale della Lega Marche, Sandro Zaffiri: "La Regione Marche ha fatto lecite pressioni sul Governo Italiano perché questi si attivasse per inserire anche il  Comune di Arquata del Tronto, tra i Comuni beneficiari del contributo russo? Il Capogruppo Regionale della Lega Nord Marche Sandro Zaffiri, con una interrogazione, chiede al Presidente Ceriscioli  se la Regione Marche ha fatto lecite pressioni sul Governo Italiano perché questi si attivasse ad inserire anche il  Comune di Arquata del Tronto,  uno dei paesi delle Marche più devastato dal sisma, tra i Comuni beneficiari del contributo russo. Infatti, il Sindaco di Arquata, il 27 maggio 2017, dopo i terremoti di agosto e ottobre 2016 dell’Italia Centrale,  lanciò un appello al Consolato Russo ad Ancona e scrisse una lettera di richiesta di aiuto economico, indirizzata al Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin, per la messa in sicurezza del patrimonio storico-artistico del paese. Il Presidente Putin, a distanza di pochi mesi confermò la disponibilità da parte russa ad aiutare a superare le conseguenze del sisma nei Comuni più disastrati. Visto che, a suo tempo, gli aiuti finanziari per la città dell’Aquila, furono stanziati dopo la richiesta del Governo Italiano e nell’ambito degli appositi accordi bilaterali, il Consigliere Zaffiri auspica che  la Regione Marche abbia attivato una nuova richiesta di aiuto  con urgenza di intervento al Governo Italiano. Sandro Zaffiri". Può sembrare un argomento lontano dai nostri interessi, invece ha un perfetto parallelo con quanto è successo tanti anni fa anche da noi: il Ministero dell'Interno aveva stanziato nel 1983 per 30 milioni di lire per la tendopoli e l'eliporto e l'amministrazione di sinistra, dello stesso colore dell'attuale in Regione, ha stornato quei fondi per farci un locale di svago cambiando il piano per le emergenze destinando alla tendopoli il vecchio campo sportivo. Solo che adesso la Giunta Municipale quel campo l'ha assegnato in esclusiva a una associazione privata presieduta da un assessore e tutti sono stati raggiunti da una comunicazione giudiziaria per abuso d'ufficio per accertare se avesse fatto lecite pressioni sull'amministrazione pubblica.

da montenovonostro

 

Per aggiungere un commento devi registrarti.

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.