Fondazione_Cassa_Di_Risparmio_Di_Jesi.jpg

Login

Chi è online

 103 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home Comunità montenovonostro Ostra Vetere: Così che tutti possano leggere quanto è preciso davvero
Ostra Vetere: Così che tutti possano leggere quanto è preciso davvero PDF Stampa E-mail
Sabato 21 Ottobre 2017 19:32

Ostra Vetere Così che tutti possano leggere quanto è preciso davveroClamorosa protesta dei terremotati davanti a Montecitorio. Urlavano “Non ci rappresentate, stracciamo le tessere elettorali” per le prossime elezioni politiche di primavera. E hanno scaricato cariolate su cariolate di macerie che ancora intasano i Comuni colpiti da un sisma che non smette mai di fare paura. Come non comprenderli. Ce l’hanno con questa classe politica parolaia che nei giorni immediatamente successivi al terribile dramma che ha colpito più di un anno fa il Centro Italia, anziché mettere subito in piedi gli strumenti della protezione civile, si sono dati un gran da fare (a parole) a promettere che avrebbero fatto tutto e subito, non come a L’Aquila ai tempi di Berlusconi e Bertolaso, ma subito e soprattutto meglio, ma molto meglio. E infatti, abbiamo visto come è andata a finire. Dovrebbero vergognarsi e andare a nascondersi, dopo la figura che hanno fatto insieme con l’ex commissario Vasco Errani, e invece ancora pontificano impuniti. Non sono state tolte le macerie, non sono iniziati i lavori di ricostruzione, addirittura non hanno ancora ultimato nemmeno le consegne delle casette e l’unica cosa che sono riusciti a fare (fatto emblematico e repellente di quanto valgono) sono riusciti anche a cacciare di casa una povera terremotata ultranovantenne, colpevole di essersi azzardata a farsi costruire una casetta in proprio, visto che il governo non solo non gliel’ha ancora data, ma addirittura l’ha fatta sfrattare e cacciare dentro un container in vista del più freddo inverno meteorologico che ci aspetta nei mesi prossimi. Cos’altro si può dire di questa classe politica sinistra e sfascista? Esattamente le stesse cose che si possono dire della sinistra che purtroppo amministra il nostro Comune, sorda e incapace di assolvere ai propri doveri. Nemmeno il piano per le emergenze sono capaci di pubblicare, mentre tutti i giorni giungono notizie di nuove scosse di terremoto. Per fortuna non abbiamo calcinacci da portare con le cariole davanti al Municipio e speriamo di non avercele mai. E se anche disgraziatamente ce le dovessimo avere, non ce la sentiamo di fare quell’affronto alle istituzioni. Non davanti al Municipio, né davanti a Montecitorio le porteremmo, ma verrebbe la voglia di scaricarli davanti casa dei sinistri responsabili di tanto sfascio. Lì si che sarebbe da portarle. E intanto portiamo davanti a loro, ri-pubblicandolo, quel piano per le emergenze che ridicolmente definivano “ben preciso”. Così che tutti possano leggere quanto è preciso davvero.

 

da montenovonostro

 

Per aggiungere un commento devi registrarti.

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.