Provincia_Ancona.jpg

Login

Chi è online

 141 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home Comunità montenovonostro Visso: Ma come? Non facevano meglio dell’Aquila?
Visso: Ma come? Non facevano meglio dell’Aquila? PDF Stampa E-mail
Sabato 13 Maggio 2017 16:39

Visso Ma come Non facevano meglio dell Aquila?Ve le ricordate le fanfaronate sparate dal Partito Deformatico dopo il terremoto del 24 agosto dell’anno scorso? Sbeffeggiavano Berlusconi e Bertolaso per il presunto insuccesso delle operazioni di soccorso e di ricostruzione dell’Aquila colpita dal terremoto nel 2009 assicurando, anzi giurando e spergiurando che avrebbero fatto meglio, molto ma molto meglio. E si vede quanto. Ieri si è dimesso il sindaco di Ussita Marco Rinaldi, cui va tutta la nostra solidarietà, perché a distanza di nove mesi dal terremoto ancora non si vedono le promesse casette in legno e, soprattutto, perché è impossibile la ricostruzione a causa dei vincoli burocratici. Oggi, poi, protestano i cittadini dei Comuni del 'Patto della montagna' (Castelsantangelo sul Nera, Preci, Ussita e Visso) per le lungaggini del post terremoto. Lo fanno a Visso, dove questa mattina si sono vissuti momenti di tensione quando i manifestanti, circa 150, hanno cercato di forzare il cordone delle forze di polizia per entrare in piazza, che è zona rossa. «I politici sono entrati, entriamo anche noi. È casa nostra. Non ce lo potete impedire», hanno gridato. Alla fine in una decina sono entrati e tenendosi per mano hanno scandito slogan per i loro paesi devastati dal sisma. «Questo modello di gestione dell'emergenza è fallito miseramente - hanno gridato al microfono i cittadini nei loro interventi - È una guerra, non si può pensare di gestirla con le procedure ordinarie. Non è stata mossa una pietra, in otto mesi. Non è stata mossa una foglia. È sconvolgente il silenzio che regna in questi luoghi». Polemiche anche per i contributi alle imprese che non arrivano, la gestione degli sfollati, le macerie che non vengono rimosse, le casette che non arrivano. «È vergognoso – è la protesta generale - gli organi dello Stato sono latitanti. A questi signori non frega nulla di noi. Vogliamo essere presenti ai tavoli in cui prendono le decisioni». E nelle precedenti manifestazioni di protesta anche davanti a Montecitorio a Roma i terremotati invocavano il ritorno di Berlusconi e Bertolaso dell’Aquila. Ecco, questo è quanto succede nella realtà. Altro che le fanfaronate del Partito Deformatico di nove mesi fa: tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare. Ma come? Non facevano meglio dell’Aquila?

 

da montenovonostro

 

Per aggiungere un commento devi registrarti.

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.