Regione_Marche.jpg

Login

Chi è online

 259 visitatori e 1 utente online

Utenti registrati Online

Lista utenti registrati on-line
Home Centro Cultura Popolare Fatti nostri a MONTENOVO i fatti nostri del 14 maggio
a MONTENOVO i fatti nostri del 14 maggio PDF Stampa E-mail
Venerdì 14 Maggio 2021 00:00

a MONTENOVO i fatti nostri del 14 maggio1479 - L'origine del Rosario risale a San Domenico che, in un momento di sconforto per l'insuccesso della lotta contro gli Albigesi, avrebbe avuto una apparizione della Vergine e l'esortazione a diffondere la pia pratica. Anche se l'apparizione viene considerata leggendaria, non vi è dubbio che la propagazione del Rosario rimane una gloria domenicana. In tutto l'Ordine domenicano era già costantemente praticata la devozione del Rosario quando Sisto IV con la Bolla "Ea quae ex fidelium" del 14 maggio 1479, ne riconobbe il valore spirituale, che divenne quindi la pratica quotidiana delle Confraternite del Rosario, come quella di Montenovo. (Alberto Fiorani, La storia e i caratteri della devozione lauretana delle confraternite, testo 041, Ostra Vetere, Centro Cultura Popolare (AN), 1995, p. 54).

1881 – A seguito delle notizie giunte a Montenovo la sera del 13 maggio a proposito della delibera ed anche del Regio Decreto ottenuto da Montalboddo per il cambiamento di denominazione in Ostra, non tardò di farne protesta al Signor Ministro dell'Interno, come da nota 14 detto N° 463; comprovando che la denominazione di Ostra spettava unicamente a Montenovo, sul cui territorio giaceva quell'antica città; ed aggiungendo copia conforme della Nota Ministeriale 13 aprile 1863 che già in precedenza aveva bocciato ogni decisione in proprosito. In seguito a tale rimostranza, il Comune di Montenovo venne a sapere privatamente, ma di positivo, che il Regio Decreto non ancora pubblicato era stato sospeso. (Fiorani Alberto, Alarico, testo 162, Ostra Vetere (AN), Centro Cultura Popolare, 2011, p. 35).

1995 - Le Confraternite di Ostra Vetere partecipano al 6.o Cammino di Fraternità, voluto dalla segreteria di Coordinamento Nazionale delle Confraternite delle Diocesi d'Italia, presieduta da mons. Antonio Massone, che si tenne a Loreto sabato 13 e domenica 14 maggio 1995 sul tema: "Le Confraternite alla scuola di Maria, Serva del Signore" nell'ambito delle celebrazioni del VII Centenario Lauretano.  (41 - Alberto Fiorani, La storia e i caratteri della devozione lauretana delle confraternite, testo 041, Ostra Vetere, Centro Cultura Popolare (AN), 1995, p. 9).

Tutte le notizie sono tratte dalle pubblicazioni a stampa o dalle pagine elettroniche del sito internet del Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere (AN), che sono indicate singolarmente nelle note, e che sono in continuo aggiornamento. Per approfondire le notizie, consultare i volumi originali, il cui elenco completo si trova nella pagina http://www.ccpo.it/centro-cultura-popolare/pubblicazioni di questo sito internet www.ccpo.it, o le singole pagine citate del sito stesso.

da Centro Cultura Popolare

 

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.