Regione_Marche.jpg

Login

Chi è online

 203 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home Centro Cultura Popolare Comunicati La lapide sulla torre civica ricorda la distruzione di Ostra antica 1600 anni fa
La lapide sulla torre civica ricorda la distruzione di Ostra antica 1600 anni fa PDF Stampa E-mail
Sabato 25 Luglio 2009 11:44
La lapide sulla torre civica che parla di Ostra anticaLa lapide affissa sulla torre civica in piazza Grande dice così: "Alarico re dei Goti nel secolo V° dell'era volgare, tiranno e straniero in Italia, distrusse Ostra colonia e municipio romano posta sulla riva sinistra del Misa, restandone pochi ruderi nell'agro di Montenovo, terra che dalla distrutta città ebbe l'origine sua. Umberto I°, per grazia di Dio e volontà della nazione re d'Italia, con decreto 19 marzo 1882 restituì a questa terra la sua antica denominazione, Ostra Vetere. A perpetuamemoria della fermezza del
popolo, che concorde volle rivendicato il suo diritto. Ad imperituro ricordo della singolare equità del degno figlio del Padre della Patria, che sancì il trionfo della giustizia con legge dello Stato, il Municipio questa lapide pose".
Chiara Fiorani
 

Per aggiungere un commento devi registrarti.

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.