Dalle Marche: Il Tapiro d’Oro della Lega per il presidente regionale PD Luca Ceriscioli Stampa
Martedì 24 Aprile 2018 16:37
trasparente e "sospetta" e che le notizie diffuse dagli organi di informazione in queste ore ci confermano, facendo emergere una sconsiderata gestione della sanità marchigiana , monopolio del PD . Oggi, Ceriscioli ha accettato di buon grado il tapiro, ma i consiglieri Sandro Zaffiri, Marzia Maligia, e Luigi Zura Puntaroni si aspettano che l'attapiramento, che per definizione dovrebbe far sentire in colpa chi lo riceve per cio' che ha compiuto, possa contribuire ad un cambio di passo per il bene di tutti i marchigiani. Ancona lì, 24 Aprile 2018 Sandro Zaffiri, Marzia Malaigia, Luigi Zura Puntaroni. Il testo della pergamena è il seguente: "TAPIRO D’ORO Il gruppo consiliare della Lega desidera conferire questo meritatissimo encomio al Presidente Luca Ceriscioli con le seguenti motivazioni:

1.   gestione miope e sconsiderata della sanità marchigiana, ad unico beneficio di specifiche strutture private

2.   mancanza di interventi tempestivi, adeguati ed incisivi nelle criticità legate al sisma

3.   assenza di lungimiranza riguardo le infrastrutture (primo, ma non unico, l'aeroporto di Falconara)

4.   carenza di determinanti politiche per il lavoro e per la ripresa economica

5.   insufficienti e maldestre azioni per valorizzare e promuovere i territori e le eccellenze di TUTTA la regione

6.   elargizione di riconoscimenti e premi a personaggi di dubbia etica

7.   apertura limitata, che non conduce al dibattito costruttivo sull'operato del governo regionale

8.   rigidità mentale e scarsa riflessione di fronte alle comprensibili rimostranze dei marchigiani

9.   incapacità di ascolto delle categorie e dei cittadini, specie quelli in situazioni bisognose di sostegno

10.  mancanza di programmazione e coraggio di operare scelte politiche su tutti i fronti

Con questo riconoscimento alla S. V., da considerarsi come ironico ma mordace stimolo, desideriamo esprimere la nostra volontà di essere ascoltati e non solo sentiti, con l'auspicio che le istanze dei cittadini marchigiani trovino risposte più congrue e si persegua seriamente l'interesse comune.  I consiglieri Sandro Zaffiri, Marzia Malaigia, Luigi Zura Puntaroni.

da Sandro Zaffiri