Dall’Italia: Dal verminaio giudiziario alla candidatura in Parlamento per Palamara Stampa
Martedì 17 Agosto 2021 18:01
che la decisione di scendere in campo, da parte dell’ex pubblico ministero radiato dalle toghe e sotto processo per corruzione, giunge nel bel mezzo di una estate in cui il suo libro sui (presunti) mali della giustizia, scritto con Alessandro Sallusti, ha fatto bella mostra di sé sui banchetti di ogni manifestazione della Lega. E l’ex presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati ha chiuso la festa di Milano Marittima, ormai appuntamento principale estivo del partito di Salvini. Ce n’è a sufficienza da fare innervosire gli alleati di viaggio del centrodestra, ancora in attesa che si ripeta il tavolo di coalizione che decida finalmente chi candidare nel collegio di Monte Mario-Primavalle, dove sarà candidata anche l’ex ministra, ed ex grillina, Elisabetta Trenta. Mancano solo 15 giorni alla chiusura delle liste e un nome condiviso ancora il centrodestra non ce l’ha. Spariglia i giochi Palamara, dal verminaio giudiziario alla candidatura in Parlamento.

da giustiziagiusta