Dall’Italia: Aprile 2018 tre anniversari importanti per l’ANPC Stampa
Giovedì 12 Aprile 2018 16:18
partecipata da tutta la cittadinanza. "Abbiamo voluto ricordare il nostro giovane concittadino come uno dei Padri della Costituzione – ha detto il sindaco Antonio Pompeo – la libertà di cui tutti oggi godiamo la dobbiamo anche a lui". E noi aggiungiamo che Don Morosini con la forza della sua fede e le sue indiscusse doti di lealtà, di generosità e di entusiasmo, fu veramente un "Ribelle per amore". Con il coraggio sereno e consapevole dei forti, seppe affrontare la dura prigionia dei nazisti, continuando il suo apostolato di assistenza morale e spirituale tra i carcerati; seppe andare incontro alla morte, in quel indimenticabile giorno del 3 aprile 1944, da autentico patriota, tanto da essere definito "uno dei più fulgidi Martiri del secondo Risorgimento italiano". A rappresentare l'ANPC nazionale era presente il Consigliere Aladino Lombardi. LEONESSA. La strage di Leonessa fu una strage nazista avvenuta tra il 2 aprile 1944 e il 7 aprile 1944 a Leonessa e nelle frazioni circostanti, nel corso della quale vennero uccisi 51 civili.Per questa ricorrenza sono state deposte corone in tutti i luoghi dei vari eccidi avvenuti a Leonessa e nei dintorni. Nel suo discorso commemorativo , il sindaco on. Paolo Trancassini ha auspicato la realizzazione, con l'aiuto degli alunni delle medie, della proposta fatta dal nostro consigliere Aladino Lombardi di ricercare i volti dei 51 martiri. RIETI  Le fosse reatine. Cosa sono le fosse reatine? Il 9 aprile 1944 l'esercito tedesco prelevò durante un rastrellamento 15 partigiano portati successivamente nel quartire di Quattro Strade, dove vennero fucilati e sepolti in una fossa comune, ricavata da una buca prodotta da una bomba lanciata da un aereo. In occasione del 74° anniversario delle Fosse reatine presso la parrocchia del Sacro Cuore di Gesù nel quartiere di Quattro Strade, alla presenza delle autorità e degli alunni della scuola Cislaghi, si è celebrata la commemorazione dei 15 partigiani periti per mano tedesca. Aladino Lombardi era presente alla cerimonia.

da ANPC Nazionale