Banca_Marche.jpg

Login

Chi è online

 69 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home Comunità montenovonostro Rigopiano (PE): Una tragedia che farà discutere a lungo
Rigopiano (PE): Una tragedia che farà discutere a lungo PDF Stampa E-mail
Lunedì 23 Gennaio 2017 16:50

Rigopiano PE Una tragedia che farà discutere a lungoLa tragedia dell’hotel Rigopiano a Farindola di Pescara, alle falde del Gran Sasso d’Italia, assume proporzioni gravissime. L’enorme massa di neve che la slavina, forse conseguenza indiretta delle terribili scosse di terremoto che si abbattono ormai da mesi sull’Appennino, ha scaraventato contro l’albergo di lusso abruzzese, non sembra aver lasciato scampo a gestori e turisti. Da giorni gli uomini della Protezione Civile, insieme a militari di tutte le Armi e dei volontari, stanno disperatamente tentando di salvare i sopravvissuti. Non sappiamo come e quando giungerà a conclusione questo terribile evento, anzi, triplice terribile evento: terremoto, valanga e maltempo, come mai si era visto in precedenza. Tre calamità concomitanti delle quali potrebbero essere state vittima decine di esseri umani. Sappiamo però come finirà la vicenda, tra polemiche, rimpalli di responsabilità, chiamate di correi, giudizi dell’opinione pubblica e magistratura che non mancheranno di avvelenare le settimane, i mesi e gli anni prossimi. Non è ora adesso delle polemiche e delle critiche: adesso è l’ora dei soccorsi e della solidarietà. Ma intanto si impone una riflessione: può la previsione umana ipotizzare una triplice connessione tanto nefasta? Forse non può. L’abbiamo già detto. Eppure la tremenda congiunzione di tanti eventi calamitosi si è scatenata a Rogopiano. E allora facciamo un'altra domanda: potrebbero scatenarsi ancora altrettante drammatiche circostanze anche da noi? E se dovessero verificarsi, quali strumenti sono stati posti in piedi in questi ultimi decenni per prevenirne, se non gli eventi, almeno le conseguenze? Per questo abbiamo più volte sollecitato il Comune, scrivendo e chiedendo documenti sulle iniziative di protezione civile. E le risposte quali sono state? Una, una sola. Parziale, faziosa e reticente. Avevamo chiesto la documentazione e ce ne è stata fornita solo una parte. Ed era la parte di una fazione, quella elaborata dalla sola fazione di sinistra che ha amministrato e amministra tuttora, purtroppo. E in più reticente: non vuole dirci i nomi dei responsabili che hanno stravolto e distratto il primo progetto di protezione civile previdentemente predisposto trentacinque anni fa per realizzare una tendopoli e un campo di atterraggio per elicotteri di soccorso. Perché? Torneremo a chiedere anche i documenti che non ci sono stati dati, anche quelli che ci sono stati negati, anche le informazioni che non ci vogliono dare perché, dice testualmente il sindaco, “Circa il progetto della tendopoli non si conoscono le ragioni che hanno condotto ad accantonarlo né i nominativi degli amministratori responsabili di tale scelta”. Ma scusate tanto, eh. Se non lo sa il sindaco, perché non si informa? Se non lo sa lui, chi deve saperlo? O dovremo chiedere altrove? E a chi? Ce lo vuole dire? Già immaginiamo chi, come e quando chiederanno ragione ai sindaci passati e presenti di Farindola che cosa e perché è successo adesso a Rigopiano, una tragedia che farà discutere a lungo.

da montenovonostro

 

Per aggiungere un commento devi registrarti.

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.