BCC_Ostra_Vetere.jpg

Login

Chi è online

 62 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home Comunità montenovonostro Senigallia: Indagini della Guardia Forestale sull’alluvione del 2014
Senigallia: Indagini della Guardia Forestale sull’alluvione del 2014 PDF Stampa E-mail
Sabato 15 Ottobre 2016 18:03

Senigallia Indagini della Guardia Forestale sull alluvione del 2014Trapela la notizia che il Corpo Forestale dello Stato stia svolgendo indagini approfondite sulle vere cause che avrebbero provocato i danni dell’alluvione 2014 nella Valle del Misa. Il Corpo Forestale avrebbe fatto visita prima negli uffici della Regione e poi nel comando della Polizia municipale per acquisire nuovi atti relativi all’inchiesta, per la quale la Procura ipotizza i reati di omicidio colposo e disastro ambientale. I militari avrebbero chiesto di accedere anche all’archivio della Provincia di Ancona per acquisire documenti che riguardavano la manutenzione del Misa, una materia passata nel frattempo dalla Provincia alla Regione. Sarebbero interessati ai lavori di manutenzione degli argini del tratto fluviale tra il 2012 e il 2013, ovvero gli anni precedenti al disastro. Tra i documenti acquisiti ci sarebbero anche quelli inerenti il finanziamento del PercorriMisa con il contributo previsto dal bando Por-fesr Marche 2007-2013, finanziato con i fondi europei per una cifra pari quasi a mezzo milione di euro. La Procura vuole capire se l’opera rispondeva alla finalità del bando. Che qualcosa si stesse muovendo lo faceva supporre anche la pubblicazione degli atti del PIA, il Piano Indrogeologico Ambientale che segnalava il rischio elevato di esondazione a partire dal depuratore di Ostra Vetere lungo il Fosso del Vallone San Giovanni. Che infatti fu il primo ad allagare la zona artigianale e industriale di Pongelli, oltre all’area golenale del Misa fino all’area degli acquedotti di Pancaldo, invasa dai liquami maleodoranti e forse inquinanti del depuratore, per poi scendere a valle a Pianello e Casine di Ostra, Vallone e Borgo Bicchia fino ad allagare i quartieri della città di Senigallia, a dimostrazione che l’alluvione viene da lontano. Come peraltro avevamo già indicato con i nostri comunicati del Sabato 10 Settembre 2016 “Ostra Vetere: Almeno per ora sui fatti dell’alluvione 2014 a Pongelli” (http://www.ccpo.it/comunita/montenovonostro/34393-ostra-vetere-almeno-per-ora-sui-fatti-dellalluvione-2014-a-pongelli) e del Giovedì 22 Settembre 2016 “Ostra Vetere: Come volevasi dimostrare” (http://www.ccpo.it/comunita/montenovonostro/34574-ostra-vetere-come-volevasi-dimostrare). Nonostante le richieste e i solleciti, tuttavia, il Comune di Ostra Vetere non ci ha mai fornito i documenti relativi, contro il suo dovere, procurandoci il danno di non poter dare compiuta informazione ai nostri lettori e a tutti i cittadini.

 

da montenovonostro

 

Per aggiungere un commento devi registrarti.

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.