Assemblea_Legislativa_Delle_Marche.jpg

Login

Chi è online

 103 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Home Centro Cultura Popolare Miscelanea Veritas OGGI 14 LUGLIO … accadde. Pillole di storia montenovese: Quando un padre violento accese il forno per arrostirvi la figlia maggiorenne perchè voleva farsi monaca a ogni costo
OGGI 14 LUGLIO … accadde. Pillole di storia montenovese: Quando un padre violento accese il forno per arrostirvi la figlia maggiorenne perchè voleva farsi monaca a ogni costo PDF Stampa E-mail
Giovedì 14 Luglio 2011 22:10

Quando un padre violento aveva acceso il forno per arrostirvi la figlia maggiorenne che voleva farsi monaca a ogni costoDal diario manoscritto "Miscelanea Veritas" (1815-1840) del concittadino Francesco Procaccini ricaviamo le seguenti notizie dei fatti occorsi quasi due secoli fa a Montenovo, era il lunedì 14 luglio 1828: “Caro Lettore vi discrivo un fatto accaduto questa Mattina circa l’ore 6, da inorredire. Questo Angelo Tajanoni Padre di Violante Nubile d’Anni 21. Si dichiarò questa Volersi far Monaca a qualunque costo; il sud.o Padre sulle furie andette, incominciò per conseguenza a bastonarla fortem.e minacciandola volerla gettare in Una Cupa Pozza d’Acqua, dipiù Accese il Forno di Casa per ivi Arrostirla, ma fu intanto trattenuto si per l’uno, che per l’altro caso. Intanto ne presero la cura, Sacerdoti, e Frati dandone conto al Vescovo dell’Operato di d.o Padre: Ne venne l’ordine, che si fosse presentasse, come in fatti circa l’ore 6. partì il d.o Tajanoni per recarsi in Curia, a ore 9: andettero in Casa della d.a Violante quattro nostri degnissimi Sacerdoti nelle Persone del Priore Mencarelli, il Vic.o Vinc.o Olivi, D.n Luigi Gasparrini, e D.n Gius.e Bonopera. Entrati in Casa, prevenuta già la Ragazza trovò l’equipaggio allestito, e Violante insieme In mezzo a questi descritti Masnadieri, |così chiamati da tutto il Paese| fan trovare il Legno pronto al Crocifisso, di Gius.e Quintini, saliscono Violante, Gasparrini, e Bonopera alla direzione del Monastero della SS.ma Concezione di M.S.Vito. Gl’altri due insieme con l’altra Figlia Cecilia tornarono in dietro, e questa altra Ragazza la lasciarono in Casa di q.ta ex Monaca Luigia Gaggiottini con lagrime dirotte, Urli, e Spasimi, aspettando il ritorno del d.o Padre. Fin qui che vi pare o mio Lettore! Un fatto così orribile fa Racapricciare ogni Vivente; Così il Padre non ha più dritti sopra i Figli?, ma bensì i Preti. Per quanto il Padre abbia mal condotta la Volontà della Figlia, pure v’erano altri copiosi Mezzi, senza Scandoli, e senza critiche memorande eterne. Circa l’ore 21: Tornò il d.o Angelo Padre; trovò in casa i suoi Parenti, con Preti, e Frati per riparare al caso ogni disordine, mà essendo stato ammonito da Mons.r Vicario G.le di tutto l’accaduto, minacciandogli penali gravosissime, Egli non parlò. I Preti conduttori poi fecero ritorno a ore 23:½ , e così per ora terminò un tal Atto di Violazione, o Ratto". Per chi ha difficoltà a leggere la prosa del primo Ottocento del diario di Procaccini, sciogliamo qualche abbreviazione e diamo qualche interpretazione a parole desuete: "discrivo” sta per racconto, “l’ore 6.” Sta per le due di notte secondo il sistema orario “all’italiana” vigente all’epoca che faceva decorrere il computo delle ore dal tramonto del giorno precedente, “inorredire” sta per inorridire, “sud.o” sta per suddetto, “sulle furie andette” sta per andò sulle furie, “fortem.e” sta per fortemente, “dipiù” sta per di più, “ivi Arrostirla” sta per arrostirvela, “dandone conto” sta per relazionandone, “d.o” sta per detto, “fosse presentasse” sta per fosse presentato o si presentasse, “ore 9:” Sta per le cinque di mattino, “andettero” sta per andarono, “degnissimi” sta in senso ironico, “Vic.o Vinc.o” sta per vicario Vincenzo, “D.n” sta per don, “D.n Gius.e” sta per don Giuseppe, “prevenuta già” sta per già avvertita, “l’equipaggio allestito” sta per predisposto l’accompagnamento, “Legno” sta per carrozza a cavalli, “al Crocifisso” sta per presso la chiesa del Santissimo Crocifisso appena fuori il paese, “Gius.e” sta per Giuseppe, “saliscono” sta per salgono, “alla direzione” sta per verso, “SS.ma Concezione di M.S.Vito” sta per Santissima Concezione di Monte San Vito, “Racapricciare” sta per raccapricciare, “dritti” sta per diritti, “copiosi” sta per numerosi, “Scandoli” sta per scandali, “memorande eterne” sta per eterna memoria, “ore 21: sta per le cinque del pomeriggio, “riparare al caso ogni disordine” sta per eventualmente prevenire ogni eccesso, “Mons.r Vicario G.le” sta per monsignor vicario generale diocesano, “ore 23:½ ,” sta per le sette e mezzo di sera, “Violazione” sta per violenza, “Ratto” sta per rapimento.

 

 

 

Chiara Fiorani

 

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.