Comune_di_Ostra_Vetere.jpg

Login

Chi è online

 173 visitatori online

Utenti registrati Online

No
Comunicati
Jesi: Bando per le comunità educanti PDF Stampa E-mail
Giovedì 25 Febbraio 2021 18:05

Jesi: Bando per le comunità educantiDalla Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi riceviamo il seguente comunicato: "Per gli addetti ai lavori nel mondo del Terzo Settore, la Fondazione segnala l'emissione del Bando per le “comunità educanti”: 20 milioni di euro per costruire alleanze educative nei territori. Il “Bando per le comunità educanti”, promosso da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, è rivolto al mondo del Terzo settore e si propone

 
Scala (SA): Domani si celebrano i 900 anni dell’Ordine di Malta PDF Stampa E-mail
Mercoledì 02 Settembre 2020 11:01

Scala (SA): Domani si celebrano i 900 anni dell’Ordine di MaltaSi svolgeranno domani 3 settembre a Scala, in provincia di Salerno, e in tutto il mondo, le celebrazioni per ricordare il fondatore del Sovrano Militare Ordine di Malta, Fra' Gerardo, a 900 anni dalla morte. Nato a Scala nel 1040 circa e poi trasferitosi a Gerusalemme nella seconda metà dell'undicesimo secolo, divenne il superiore dell'Ospedale costruito dagli Amalfitani e che offriva assistenza ai pellegrini. Oltre che fondatore, fra' Gerardo fu il primo Gran Maestro dell'allora Ordine di San Giovanni (oggi Sovrano Militare Ordine di Malta) e fu grazie alla sua riconosciuta azione caritatevole e al suo carisma che Papa Pasquale II, con la bolla del 15 febbraio 1113, trasformò l'Ospedale in ordine religioso laicale della Chiesa, con diritto di eleggere liberamente i suoi superiori senza interferenza da parte di altre autorità laiche o religiose. Riconosciuto Beato dalla Chiesa Cattolica, l'esempio di Fra' Gerardo, ispirato al

 
Ostra Vetere: Anniversario della morte dell’imperatore Traiano il 7 agosto 117 d.C. PDF Stampa E-mail
Venerdì 07 Agosto 2020 19:44

Ostra Vetere: Anniversario della morte dell’imperatore Traiano il 7 agosto 117 d.C.Tra il 7 e l’8 agosto del 117 d.C. l’optimus princeps Marco Ulpio Nerva Traiano moriva a Selinunte di Cilicia, dopo aver regnato diciannove anni, sei mesi e quindici giorni. Durante il suo regno, l’Impero Romano raggiunse la sua massima estensione territoriale. Traiano era nato il 18 settembre del 53 a Italica, nella penisola iberica, da genitori italici. Aveva sessantuno anni quando nel 113 d.C. iniziò la campagna contro i Parti. Sottomise l’Armenia, ne conquistò la capitale Ctesifonte e impose loro Partamaspate come re. Da emulo di Alessandro Magno, si spinse fino al Golfo Persico, alla confluenza tra il Tigri e l’Eufrate e si dice che un giorno, osservando una barca che navigava all’orizzonte, abbia detto: “Sarei certamente arrivato anche presso gli Indiani, se fossi ancora giovane“. Si trattava però di conquiste territoriali impossibili da mantenere; ben presto scoppiarono sanguinose rivolte tra i Parti e gli Ebrei nelle zone sotto il controllo romano. Così Traiano decise di tornare a Roma,

 
Ostra Vetere: Anniversario della scomparsa del dottor Gaetano Calabrese PDF Stampa E-mail
Lunedì 27 Aprile 2020 18:36

Ostra Vetere: Anniversario della scomparsa del dottor Gaetano CalabreseNell’anniversario del 27 aprile 2017, giorno della scomparsa del dottor Gaetano Calabrese, per lunghissimi anni medico chirurgo e direttore sanitario dell’Ospedale “Antonio Canova” di Ostra Vetere, il Centro di Cultura Popolare ricorda il professionista stimato da tutti anche per le sue dote umane. Lo ricorda anche come assegnatario del Premio San Giovannino 2012, che a lui venne consegnato con la seguente motivazione: Il "Premio San Giovannino 2012" è assegnato al Dottore GAETANO CALABRESE con la seguente motivazione: "Per la sessantennale opera

 
Ostra Vetere: Il Centro di Cultura Popolare commemora l’anniversario della nascita di Giuseppe Perini PDF Stampa E-mail
Martedì 31 Marzo 2020 18:16

Ostra Vetere: Il Centro di Cultura Popolare commemora l’anniversario della nascita di Giuseppe Perini Ricorre oggi l’anniversario della nascita di Giuseppe Perini, che il Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere vuole commemorare. Giuseppe Perini nacque a Montecarotto il 31 marzo 1914. Era stato sindaco di Ostra Vetere, eletto nel 1956 per un quinquennio fino al 1961 alla guida di una amministrazione di sinistra a maggioranza PCI. Attivo nella vita sociale del paese, era stato per lunghi anni responsabile di una cooperativa di consumo, assolvendo anche all’incarico di esattore per conto dell’UNES, la

 
Ostra Vetere: Anniversario della scomparsa del dottor Gaetano Calabrese PDF Stampa E-mail
Sabato 27 Aprile 2019 18:50

Ostra Vetere: Anniversario della scomparsa del dottor Gaetano CalabreseNell’anniversario del 27 aprile 2017, giorno della scomparsa del dottor Gaetano Calabrese, per lunghissimi anni medico chirurgo e direttore sanitario dell’Ospedale “Antonio Canova” di Ostra Vetere, il Centro di Cultura Popolare ricorda il professionista stimato da tutti anche per le sue dote umane. Lo ricorda anche come assegnatario del Premio San Giovannino 2012, che a lui venne consegnato con la seguente motivazione: Il "Premio San Giovannino 2012" è assegnato al Dottore GAETANO CALABRESE con la seguente motivazione: "Per la sessantennale opera

 
Ostra Vetere: Il Centro di Cultura Popolare commemora l’anniversario della nascita di Giuseppe Perini PDF Stampa E-mail
Domenica 31 Marzo 2019 18:28

Ostra Vetere: Il Centro di Cultura Popolare commemora l’anniversario della nascita di Giuseppe Perini Ricorre oggi l’anniversario della nascita di Giuseppe Perini, che il Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere vuole commemorare. Giuseppe Perini nacque a Montecarotto il 31 marzo 1914. Era stato sindaco di Ostra Vetere, eletto nel 1956 per un quinquennio fino al 1961 alla guida di una amministrazione di sinistra a maggioranza PCI. Attivo nella vita sociale del paese, era stato per lunghi anni responsabile di una cooperativa di consumo, assolvendo anche all’incarico di esattore per conto dell’UNES, la

 
Ostra Vetere: Il Centro di Cultura Popolare ringrazia il Sindaco Pancotti per la disponibilità PDF Stampa E-mail
Venerdì 30 Novembre 2018 20:15

Ostra Vetere: Il Centro di Cultura Popolare ringrazia il Sindaco Pancotti per la disponibilitàIl Centro di Cultura Popolare prende doverosamente atto con gratitudine del cambio di passo della Amministrazione Comunale nei confronti della nostra associazione culturale, imposto benemeritamente dal nuovo sindaco Rodolfo Pancotti che, accogliendo prontamente la richiesta avanzata per ottenere le fotocopie necessarie alla pubblicazione dei testi della collana editoriale di questo Centro, si è subito premurato di telefonare personalmente a casa del nostro Presidente per informare di aver immediatamente dato disposizione agli uffici

 
Ostra Vetere: Anniversario dell’arrivo da Arcevia del priore don Giovanni Montesi il 30 novembre 1962 PDF Stampa E-mail
Venerdì 30 Novembre 2018 20:09

Ostra Vetere: Anniversario dell’arrivo da Arcevia del priore don Giovanni Montesi il 30 novembre 1962Priore parroco della millenaria parrocchia di San Severo Vescovo, don Giovanni Montesi giunse a Ostra Vetere da Arcevia, dove era stato parroco della Parrocchia di San Ginesio, il 30 novembre 1962. Nato a Morro d’Alba il 16 maggio 1904, si copriva sempre con abiti invernali da quanto era freddoloso e portava sempre un mantello, come ritratto nella foto, il primo a destra. Bonario e accomodante, amico di tutti, rimase per vent’anni a servizio della comunità religiosa locale. Il Centro di Cultura Popolare lo ricorda ai compaesani anche per la sua curiosa collezione di anticaglie esposte nel salone parrocchiale,

 
Ancona: Una “curiosità” del conte Giovanni Bonarelli sui capolavori del Barocci nelle Marche PDF Stampa E-mail
Domenica 29 Aprile 2018 17:45

Ancona Una curiosità del conte Giovanni Bonarelli sui capolavori del Barocci nelle MarcheCi scrive il conte Giovanni Bonarelli di Ancona per segnalarci una "curiosità", così lui la definisce. In realtà si tratta di una informazione importante, che riguarda sia i suoi antenati, particolarmente legati alla corte ducale di Urbino, che uno dei più grandi artisti del Rinascimento marchigiano, italiano e mondiale: il pittore Federico Barocci. Riguarda infatti la grande manifestazione culturale per "FEDERICO BAROCCI NELLE MARCHE. Mostra alla scoperta dei capolavori del Barocci conservati nelle Marche". Ed ecco il testo della sua "curiosità": "Il perdono di Assisi", TECNICA: Olio su tela DIMENSIONI: cm 427x236 DATA: 1574-1576. Si tratta della pala d’altare per la chiesa di San Francesco, in pieno centro ad Urbino. Giovan Pietro Bellori, biografo dell’artista urbinate, scrisse che il Barocci impiegò sette anni per l’esecuzione di questa grande opera, ma esistono prove documentarie del fatto che l’artista si dedicò al dipinto più precisamente negli anni 1574 – 1576. Alcuni documenti, inoltre, indicano che i frati di San Francesco, in data 17 maggio 1575, pagavano l’affitto per una

 
Ostra Vetere: Primo Anniversario della scomparsa del dottor Gaetano Calabrese il 27/04/2017 PDF Stampa E-mail
Venerdì 27 Aprile 2018 17:48

Ostra Vetere Primo Anniversario della scomparsa del dottor Gaetano Calabrese il 27 04 2017Nel primo anniversario della scomparsa del dottor Gaetano Calabrese, per lunghissimi anni medico chirurgo e direttore sanitario dell’Ospedale “Antonio Canova” di Ostra Vetere, il Centro di Cultura Popolare commemora la dolorosa scomparsa di un professionista stimato da tutti anche per le sue dote umane. Lo ricorda anche come assegnatario del Premio San Giovannino 2012, che a lui venne consegnato con la seguente motivazione: Il "Premio San Giovannino 2012" è assegnato al Dottore GAETANO CALABRESE con la seguente

 
Ostra Vetere: Oggi l’anniversario dell’arrivo dell’abate don Pietro Bonucci il 24/04/1940 PDF Stampa E-mail
Martedì 24 Aprile 2018 17:10

Ostra Vetere Oggi l anniversario dell arrivo dell abate don Pietro Bonucci il 24 04 1940Ricorre oggi l’anniversario dell’arrivo a Ostra Vetere dell’abate don Pietro Bonucci. Era nato ad Arcevia il 19 marzo 1910 e appena trentenne, giovane sacerdote, venne nominato abate dell’abbazia di Santa Maria Annunziata di Piazza di Ostra Vetere, dove giunse da Senigallia il 24 aprile 1940 e dove rimase alla guida della parrocchia fino al 26 giugno 1978. Nei primi anni del suo ministero visse il terribile periodo della seconda guerra mondiale, compreso il tragico passaggio del fronte di guerra nel 1944. Stava celebrando la Messa mattutina quando una delle cannonate che funestarono il paese colpì anche l’abside della chiesa, provocando gravi danni, tanto che dovette interrompere la celebrazione per spostarsi presso il rifugio sotto il Palazzo Marulli,

 
Ostra: La storia di Palazzo Gherardi dei suoi dipinti del montenovese Luigi Conti PDF Stampa E-mail
Mercoledì 04 Aprile 2018 17:11

Ostra La storia di Palazzo Gherardi e dei suoi dipinti del montenovese Luigi ContiLa nobile e facoltosa famiglia Gherardi di Montalboddo – Ostra ha dato tanti uomini il­lustri alla Città ed è particolarmente legata al Santuario della Madonna della Rosa di Ostra. Infatti diversi componenti della famiglia hanno amministrato il Santuario per oltre 70 anni; la serie si apre con l’abate Don Ludovico Gherardi, dal 1686 al 1709, segue con l’abate Gianfrancesco (Giovanni Francesco) Gherardi, dal 1727 al 1768; infine con Don Luigi Gherardi, dal 1768 al 1779.  Alla fine del Settecento, la famiglia, probabilmente per incorporazione delle antiche famiglie Martinelli e Benigni, estintesi nei Gherardi, si divise in due filoni quella dei Gherardi-Martinelli e l’altra dei Gherardi-Benigni. Ai Gherardi-Martinelli andarono i palazzi di corso Mazzini (1666) e via A. Gramsci (oggi casa Amori), ai Gherardi-Benigni quello di Piazza dei Martiri e la villa del Ghiretto in campagna. Non avendo ancora trovato riscontro nei vari archivi è possibile avanzare solo alcune ipotesi sui doppi cognomi. I Martinelli vengono annotati tra le nobili famiglie Bodiesi solamente nelle Antichità Picene del Colucci, mentre i Benigni ci portano al governatore della Città Telesforo Benigni, personaggio filo papalino che, nel 1790, fece elevare Montalboddo a Città. Lo stesso Ostra La storia di Palazzo Gherardi e dei suoi dipinti del montenovese Luigi Contiricompose il monumento di Ostra Antica presso largo del Murello. Un matrimonio di una sua figlia con i Gherardi sembrerebbe del tutto automatico e scontato, ma solo ulteriori ricerche d’archivio potranno chiarire definitivamente tale supposizione.

.

.

.

Ostra La storia di Palazzo Gherardi e dei suoi dipinti del montenovese Luigi Conti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

Ostra La storia di Palazzo Gherardi e dei suoi dipinti del montenovese Luigi Conti

 

 

 

Ostra La storia di Palazzo Gherardi e dei suoi dipinti del montenovese Luigi ContiAurora rapisce Cefo. Dipinto di Luigi Conti, 1809.

.

Ostra La storia di Palazzo Gherardi e dei suoi dipinti del montenovese Luigi ContiStorie di Amore e Psiche. Dipinti di Luigi Conti, 1809.

.

Ostra La storia di Palazzo Gherardi e dei suoi dipinti del montenovese Luigi Conti Ostra La storia di Palazzo Gherardi e dei suoi dipinti del montenovese Luigi Conti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La prudenza che frena la Lussuria. Dipinti di Luigi Conti, 1809.

.

 

Ostra La storia di Palazzo Gherardi e dei suoi dipinti del montenovese Luigi ContiArmida s'innamora di Rinaldo addormentato. Dipinto di Luigi Conti, 1809.

 

 

Ostra La storia di Palazzo Gherardi e dei suoi dipinti del montenovese Luigi Conti

 

 

Stemma conservato all’interno del Palazzo Gherardi.
In una composizione araldica con più famiglie,
con colori alterati da improvvisati restauri.
Nella partizione sinistra (due bande rosse in campo argento), nella destra in alto di Camilla Marini moglie di Filippo Gherardi senior e a destra quello dei Gherardi; al centro quello di

.

Ostra La storia di Palazzo Gherardi e dei suoi dipinti del montenovese Luigi ContiSoffitti ottocenteschi a grottesche.

da Giancarlo Barchiesi

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 49

Ultimi commenti

  • Ostra Vetere: Circolano strane voci clamorose sul futuro del Comune

    montenovonostro 05.05.2013 12:48
    Cosa sta succedendo in paese? montenovonostro
     
  • Marche: Ma quanto incassa un burocrate in regione?

    scelpo 05.09.2012 15:55
    Per essere di sinistra guadagna più di trenta pensionati sociali messi insieme. Complimenti che ...
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    capra 02.09.2012 21:26
    Ma del Contidino, no?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    ApiK 01.09.2012 21:30
    Di chi è la colpa se il bove è fuggito?
     
  • Marche: L’Assemblea legislativa aveva approvato misure di contenimento della spesa

    scelpo 31.08.2012 18:13
    Ma non serve chiudere la stalla quando il bove è fuggito.